Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#311182
camillo
camillo
Partecipante

@ abuandre, perchè non te la prendi invece con Maometto che parla apertamente di uccidere? Lui usa spessissimo la parola amazzate.
Cito uno dei trenta passi dove parla di uccidere…
tratto dal: Centro Cultura Islamica Bologna – Italy – tel.-fax+39  0516011116 
Sura IX
At-Tawba
( Il Pentimento o la Disapprovazione)
Post-Eg. n°113 a parte i due ultimi versetti, di 129 versetti
….

2. Per quattro mesi potrete liberamente viaggiare sulla terra* e sappiate che non potrete ridurre Allah all’impotenza. Allah svergogna i miscredenti.
3. Ecco, da parte di Allah e del Suo Messaggero, un proclama alle genti nel giorno del Pellegrinaggio*: “Allah e il Suo Messaggero disconoscono i politeisti. Se vi pentite, sarà meglio per voi; se invece volgerete le spalle, sappiate che non potrete ridurre Allah all’impotenza. Annuncia, a coloro che non credono, un doloroso castigo.

4. Fanno eccezione quei politeisti con i quali concludeste un patto*, che non lo violarono in nulla e non aiutarono nessuno contro di voi: rispettate il patto fino alla sua scadenza. Allah ama coloro che [Lo] temono.

5. Quando poi siano trascorsi i mesi sacri, uccidete questi associatori ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati. Se poi si pentono, eseguono l’orazione e pagano la decima, lasciateli andare per la loro strada. Allah è perdonatore, misericordioso

Poi chiediti perchè gli emigranti non vanno nei paesi arabi che sono ricchi, ma vengono in Europa?
Come mai gli stati arabi forniscono i soldi per le moschee in Europa ma non usano quei soldi per accoglienza?

Perchè le scuse vengono fatte facendo alzare cartelli da bambini? Si prendano le responsabilità gli adulti, o forse sono pieni di timore, o tutto sommato giustificano.
C’è una massima nell’esoterismo:
il fine è la distruzione del fine. Volendo imporre l’Islam lo declassano.


  • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 8 mesi fa da camillo camillo.