Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#311463

orsoinpiedi
Partecipante

Dopo la partenza della delegazione egiziana da Roma,con i risultati che tutti conosciamo,e dopo le prese di posizione del nostro governo,che ha richiamato anche l’ambasciatore,la risposta egiziana non tarda a venre,e lo fa per voce dello stesso presidente Abd al-Fattah al-Sisi.Un discorso forte che nega qualsiasi coinvolgimento dei servizi egiziani nel caso.
Ora,se ciò fosse vero,non vedo per quale ragione non vogliano produrre i documenti(tabulati telefonici,video di sorveglianza ecc.ecc.)richiesti dal governo italiano.E’chiaro che hanno da nascondere qualcosa.
Ma potrebbe esserci,nel seno del governo egiziano una spaccatura netta,che contrappone al-Sisi e i suoi, ad una fazione che ne vuol prendere il posto.
Al-Sisi è abbastanza potente per pensare che non sappia nulla del rapimento,ma è altrettanto evidende che non ha la abbastanza forza all’interno del suo governo per denunciare i veri colpevoli.
Strano che tutto questo capiti proprio nel momento più delicato della situazione Libica.
Che Regeni sia “il caso”per la lotta intestina nel governo egiziano(dove molto probabilmente non sono estranee pressioni occidentali) ?