Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORA io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#311688

orsoinpiedi
Partecipante

Se l’Egitto vuol continuare in questa farsa deve aver qualche asso nella manica per poter far accettare una versione di comodo,che non portera’alla verita’,ma salverà la faccia agli egiziani.Temo che la carta da giocare sia quella dei profughi.Nei primi quattro mesi di questo 2016 i migranti partiti dalle coste egiziane sono passati da 208 a 1927.Non sono ancora numeri importati,ma denotano una tendenza al rialzo piuttosto importante.Una cosa che abbiamo già visto con la Libia di Ghedi.A questo punto come si comportera’il governo italiano, stante la minaccia di chiusura delle frontiere con l’Austria, e probabilmente della Francia,supportate in toto dalla Germania.
Rischiamo seriamente di ritrovarci centinaia di migliaia di migranti senza poterli far andare da nessuna parte.
Per questo il nostro governo deve saper alzare la voce davanti alla chiara violazione delle regole europee.O si è uniti nel bene e nel male,o si divorzia.In una unione si deve ragionare in termini comuni e non in base ad interessi dei singoli stati.Se uno deve fare dei sacrifici,tutti lo devono aiutare,o l’Europa non esistera’mai,e tanto varrebbe uscirne subito.