Rispondi a: La Vera Vita Di Gesù

Home Forum TEOLOGIA La Vera Vita Di Gesù Rispondi a: La Vera Vita Di Gesù

#312029
franco
franco
Partecipante

GESÙ E LE RELIGIONI

Gesù quando ebbe avuto la illuminazione nel deserto si è personificato col Cristo, il Cristo non è Dio, il Dio vero non è quello che ci fa credere, la religione cattolica, la religione l’ha creata l’uomo non Gesù, i discepoli non hanno compreso bene tutte le verità di Gesù Cristo ed hanno fatto un miscuglio di alcune verità che ha predicato Gesù Cristo e alcuni scritti sono credenze personali.

Che Gesù abbia detto che era Dio non è verità, Gesù chiamò Dio Padre, il Dio non è una persona ma è una Energia Creante, Dio non ha mai castigato nessuno esiste già la legge di CAUSA ed EFFETTO, tutti gli sbagli che facciamo non rispettando la legge della natura alla fine ci ritorna addosso a noi e fino che non impariamo a dominare i pensieri e i fatti avremo sofferenze.
…………………………………….

Vedi questo scritto sotto:

PERSONALITÀ UMANO – DIVINA DI GESÙ CRISTO

Cristo è Figlio di DIO. Gesù è Figlio dell’Uomo.

Cristo è Sublimazione Astrale.

Gesù è Sublimazione Fisica.

Cristo è Genio Solare o Verbo Solare.

Gesù è Genio Planetario o Perfezione relativa dell’essere cosciente della Verità Universale.

Cristo non è Gesù, ma è in Gesù e attraverso il suo corpo esprime la sua Divinità Trina.

Cristo non è DIO.

Cristo è Espressione Purissima di Dio, ma non Dio.

Dio Illumina Cristo.

Cristo Illumina Gesù,

Gesù illumina l’uomo che non è cosciente della Verità.

Era una programmazione che ancora è nel suo pieno sviluppo. La meta nel tempo era segnata e questo Gesù che lo confermerà nel suo prossimo Ritorno.

Eugenio Siragusa 14 Ottobre 1972

Fonte a pagina 114
http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2016/06/Eugenio-Siragusa-alcuni-messaggi.pdf

…………………………………….

GESÙ NON È RISORTO

Quando noi lasciamo il nostro corpo ci stacchiamo da esso e andiamo a vivere in altre dimensioni, o dimensioni basse o dimensioni superiore, dipende del nostro percorso spirituale, Gesù è apparso dopo tre giorni ma non più col suo corpo, dato che Gesù era spiritualmente molto elevato ha il potere di manifestarsi con qualsiasi corpo e dato che doveva dimostrare che era lui il Gesù Cristo si presentò identico al corpo che ha lasciato. Dunque non esiste nessuna resurrezione, non è verità ciò che è scritto nei vangeli, nei vangeli trovi alcune verità ma molti scritti non sono verità, così pure nel Nuovo Testamento, non tutto ciò che è scritto è verità.

Il cristianesimo verrà un giorno che cadrà come un castello di sabbia, perché col passare gli anni le persone iniziano a ragionare col proprio pensiero e forza di chiedere si ottiene la verità, chiedendo a Gesù Cristo, e dopo varie ricerche le verità arriveranno, quando cadrà il cristianesimo non so quanti anni ancora possono passare, forse anche dei secoli ma più passano gli anni più persone si svegliano e non accettano più i condizionamenti che hanno avuto fino dalla loro nascita.

Tutte le religioni hanno una parte di verità e il resto sono scritti che non riguardano le verità, chi più chi di meno fra tutte le religioni.

Riguardo i sacramenti anche se fino ad ora hanno avuto il loro risultato ma non è detto che per meritare la terra promessa si debba andare in chiesa, confessarsi e fare la comunione, fare il battesimo, la cresima e la prima comunione. Gesù durante i suoi tre anni di insegnamento non ha detto di fare queste cose, ha fatto si l’ultima cena con gli apostoli del pane e del vino ma non ha detto di fare questo e nemmeno ha detto di costruire le chiese, anche se gli insegnamenti della chiesa hanno fatto la loro parte, ma è anche necessario che iniziamo a staccarci da tutti questi condizionamenti che invece di darci la possibilità di avanzare ci tengono fermi spiritualmente.

Vorrei vedere quando una persona cattolica, lascia il proprio corpo dove va a finire, e credendo che esiste una sola vita si troverà nella realtà e resterà in confusione per tutti questi condizionamenti che ha accettato durante la sua vita.

Gli apostoli hanno avuto la costanza di proseguire il loro lavoro perché erano convinti al cento per cento che Gesù Cristo era il Messia, ma è anche sbagliato dire che Gesù Cristo si è fatto uccidere per cancellare i nostri peccati, non esiste nessun essere appena nato col peccato originale, questi sono scritti errati, il nascituro dopo la nascita riceve condizionamenti e molti di questi condizionamenti non hanno nulla di verità e credendo a questo inizia a sbagliare, come ho detto prima, tutto ciò che facciamo poi tutto torna indietro, se facciamo il giusto otteniamo il giusto se sbagliamo e facciamo il male riceviamo il male, chi uccide sarà ucciso o in questa vita o nella vita prossima.

Gesù all’età di dodici anni quando si trovò nel tempio non accettava ciò che i sacerdoti gli dicevano, questi erano indottrinati agli scritti dell’antico testamento di un Dio che punisce, Gesù non accettava un Dio che punisce, poi Gesù rifiutava pienamente i sacrifici degli animali, sua madre ne rimase delusa quando Gesù non accettò quei condizionamenti, non era ancora illuminato ma il suo spirito non approvava quelle lezioni che nel tempio volevano insegnare. Gesù all’età di dodici anni non era ancora cosciente della sua divinità, questa divinità la conobbe dopo il battesimo che ebbe l’illuminazione nel deserto ed a trent’anni si è personificato in Cristo, infatti iniziò a portare le verità dopo la sua illuminazione.

Il Vangelo lo ho letto moltissime volte ed ora non lo leggo più perché sono certo che ci sono delle verità e molti altri scritti non sono veri, sono scritti pur che derivano dagli apostoli ma anche loro tutto non hanno compreso ciò che Gesù Cristo disse, e riportarono a secondo la propria credenza. Sono passati più di duemila anni, l’umanità può anche essere pronta per conoscere la verità basta solo chiedere a Gesù Cristo che a suo tempo le verità arrivano, ed è necessario staccarci da certi condizionamenti, altrimenti non possiamo mai avanzare spiritualmente.