Rispondi a: Certezza di Dio ed eternità dell’anima

Home Forum TEOLOGIA Certezza di Dio ed eternità dell’anima Rispondi a: Certezza di Dio ed eternità dell’anima

#312086
franco
franco
Partecipante

In tutti i vangeli si trovano delle verità, (ogni vangelo di qualsiasi religione vale la stessa cosa), ma non tutto ciò che è scritto sono verità, le verità sono alcune, le altre sono solo quello che gli apostoli hanno percepito, gli apostoli non hanno compreso tutte le verità che ha diffuso Gesù Cristo.

Lo spirito santo non esiste, già la parola stessa non ha nessun senso, esiste la creazione, e questa creazione noi la chiamiamo Dio, ogni religione parla del loro Dio ed ogni religione il loro Dio ha un nome diverso, ma quel Dio fa parte della creazione la quale è perfetta, la creazione non condanna nessuno, tutte le condanne avvengono per mezzo dei nostri sbagli, alcune altre condanne sono avvenute per mezzo di alcuni Dei, i quali non sono Dio, questi Dei sono stati creati come siamo stati creati noi sempre da quella fonte creante. I Dei non sono tutti uguali, ci sono quelli che rispettano la legge di CAUSA ed EFFETTO, ci sono altri Dei che non rispettano, a volte non rispettano per il motivo che l’uomo non vuole cambiare, per il fatto che molti umani hanno un cuore duro e questi Dei mettono delle punizioni, le quali è stato il diluvio universale e la distruzione delle città di Sodoma e Gomorra. Non è stato Dio (come noi lo chiamiamo), ma alcuni di questi Dei, ancora oggi siamo dominati dagli Dei, ma chi si comporta bene non ha nulla da temere.

Tutti i sacramenti non vengono dalle verità di Gesù Cristo, sono riti che ha messo la religione cattolica, il battesimo a cosa serve? La prima comunione e le comunioni a cosa servono? La cresima a cosa serve? Confessarsi a cosa serve, anche se una persona si confessa e si pente dei peccati non significa che l’atto che ha commesso venga cancellato, questi non sono insegnamenti di Gesù Cristo, una persona che ruba se vuole evitare ad essere derubata dovrebbe ridare indietro ciò che ha rubato, mentre chi ruba e si confessa e si pente non gli cambia nulla, c’è la legge che non fa nessuna differenza per nessuno e coloro che hanno rubato un bel giorno saranno derubati, questo accade per il motivo che la legge della creazione ha questo meccanismo che si chiama CAUSA ed EFFETTO, la CAUSA è ciò che si fa, mentre l’EFFETTO è il futuro che arriverà, praticamente ritorna al mittente ed avendolo messo in atto questa CAUSA, come legge di giustizia cade sulla persona che ha commesso quell’atto, quindi come EFFETTO dovrà essere derubato, solo in questo modo viene annullato il male commesso, così in tutto ciò che facciamo, facendo del bene e cose giuste l’EFFETTO a loro volta arriva come donandoci il bene.

Tra CAUSA ed EFFETTO a volte l’EFFETTO arriva quando ci reincarniamo alla prossima vita per questo motivo esiste la reincarnazione, nelle reincarnazioni noi facciamo vite da uomini e da donne, un uomo che tratta male la donna a loro volta come EFFETTO nella vita seguente questo uomo nascerà donna e subirà lo stesso maltrattamento che ha fatto nella vita precedente.

Tutti noi oggi che viviamo su questa terra stiamo vivendo una vita in base a ciò che dobbiamo imparare ed in base all’espiazione di ciò che abbiamo fatto nella vita precedente.

Quando si sente dire che una persona è stata stuprata questo accade perché quella persona che ha subito a loro volta lei stessa aveva commesso quell’atto su un’altra persona ed ecco che ora è arrivato l’EFFETTO. Quando siamo colpiti in cose non belle, invece che mandare odio a coloro che ci mettono in quelle condizioni è meglio che facciamo un esame di coscienza, per il fatto che nulla arriva per caso ma tutto è regolato dalla legge della creazione. Allora cosa ci resta da fare? Innanzitutto cerchiamo di comportarci nel modo migliore possibile ed essendo consapevoli che stiamo trascorrendo una vita sempre più equilibrata noi stessi creiamo il seme che nella prossima reincarnazione avrà il suo germoglio, quindi se in questa vita ci comportiamo bene, alla prossima saremo fuori dai guai.

Molte persone all’atto del matrimonio ricevono la benedizione data dai sacramenti che emette la chiesa, ma come sappiamo anche molti cristiani convinti di aver ricevuto un sacramento per il loro matrimonio, molti di loro dopo anni che sono stati sposati si divorziano, allora cosa è valso quel sacramento che poi si sono divisi? Ciò significa che quel sacramento è nient’altro che un rito religioso. Mentre succede che ci sono persone che non sono cristiani eppure il loro matrimonio ha una durata per sempre e molti vivono di un matrimonio nel miglior dei modi andando d’accordo. Ciò significa chi non rispetta il compagno o la compagna e non pareggia gli stessi diritti la CAUSA del comportamento porta a loro un EFFETTO che non riescono più a vivere assieme, proprio perché si è violato l’unione del matrimonio, mentre quelle persone che hanno cercato di rispettarsi e di amarsi e correggendo i difetti che sono avvenuti durante il periodo del loro matrimonio, agendo in quel modo la loro durata del matrimonio è stata fino al termine della loro vita, ed è stato un matrimonio tutto sommato felice, tutto questo è avvenuto per CAUSA (comportamento giusto tra di loro), e l’EFFETTO è stato che l’unione del matrimonio non si è rotto.

Nel vangelo è stato scritto le verità di Gesù Cristo ma molti scritti non derivano dalle verità di Gesù Cristo, perché perfino gli apostoli non sono riusciti a capire bene ciò che Gesù Cristo diceva, ed alla fine hanno interpretato le cose diverse delle verità, per questo motivo è meglio abbandonare tutti quei testi, ma è molto importante seguire gli scritti che in questi anni il Cristo è venuto a parlarci, naturalmente non più come persona umana ma con mezzi che abbiamo oggi è stato possibile insegnare le verità anche in questo modo e dato che il messaggio gira per la rete, in tutto il pianeta Terra è possibile avere queste letture della Verità di Cristo.

Ma purtroppo anche oggi dopo più di duemila anni metteranno in croce questi insegnamenti, ma stavolta non potranno mettere in croce la persona Cristo, perché non è qui come persona umana ed alla fine si mettono in croce loro stessi, perché non percependo la verità fanno altro che barcollare nel buio e continuare a vivere nel credere nei condizionamenti e loro stessi si tirano addosso qualsiasi tipo di malanno. Questa non è la maledizione di Dio ma è il comportamento che non è in linea con CAUSA ed EFFETTO.

http://risveglio.myblog.it/wp-content/uploads/sites/245753/2016/06/Lettere-di-Cristo.pdf