Rispondi a: Certezza di Dio ed eternità dell’anima

Home Forum TEOLOGIA Certezza di Dio ed eternità dell’anima Rispondi a: Certezza di Dio ed eternità dell’anima

#312089
franco
franco
Partecipante

Ora faccio due esempi:

Il primo esempio è di un cristiano il quale crede al peccato ed una volta commesso il peccato si pente, poi va a confessarsi e dopo la confessione decide di non peccare più e si sente sollevato dal peso di ciò che aveva commesso.

Ora faccio il secondo esempio di una persona che non crede a nessun Dio e questa persona si comporta durante la sua vita come gli pare e piace, (questo individuo pensa non esiste nessun Dio ed io sono libero di comportarmi come voglio).

Ritorno al punto da capo: il religioso cerca di non sbagliare, ma sa che se dovesse sbagliare può poi pentirsi e confessarsi.

Il secondo caso dell’ateo se ne frega del peccato e continua a fare durante la sua vita ciò che gli pare.

Veniamo ora al punto della verità: entrambi sono ingannati, il religioso non si rende conto che anche dopo il pentimento e la confessione deve un bel giorno subire su se stesso ciò che ha causato di male all’altra persona.

Il secondo caso è che l’ateo pensa che è libero di fare quello che vuole perché pensa che la storia del peccato è una una invenzione della religione, ma quando quel giorno dovrà provare su se stesso di tutti gli errori commessi, questa persona non so cosa quel giorno penserà, forse pensa che se esiste un Dio è un Dio ingiusto, perché vede che ci sono persone che stanno bene ed altre che soffrono come sta soffrendo lui stesso.

Il fatto di tutto questo è che moltissimi di noi non comprendiamo questa verità della legge di CAUSA ed EFFETTO, perché moltissime volte la sofferenza, (ciò che dobbiamo subire come EFFETTO per aver provocato quella CAUSA), arriva non nella stessa vita che stiamo trascorrendo ma nella vita seguente, allora non possiamo accettare questa verità perché non ne abbiamo le prove, ma dato che nella creazione esiste il magnetismo di CAUSA ed EFFETTO, è meglio che incominciamo a riflettere a cosa possiamo andare incontro. Questa è una verità che purtroppo molti non l’accettano ma purtroppo abbiamo a che fare con queste leggi le quali sono perfette.