Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#312462

Omega
Partecipante

@camillo said:
“Se fossi un imam insegnerei amore non odio,” –> Chi ti ha detto che gli imam insegnano solo amore?

Le parole sono ingannevoli, quelle del Corano, le mie, le tue. Ecco un perfetto esempio di equivoco. La frase in questione può avere almeno due significati differenti, io ho scritto una cosa tu hai capito un’altra e contraria. Ecco perché non mi fido dei Teologi e degli Imam perché nella maggior parte dei casi tirano a indovinare. Così la gente pensa di sapere cosa è scritto nel Corano ma si illude, per questo parlo sempre delle intenzioni dei Profeti, non conta quello che è scritto ma quello che i Profeti volevano comunicare, e che è stato scritto adoperando un linguaggio umano limitato che si presta a molteplici interpretazioni parallele.

Se fossi un imam insegnerei amore: –> Interpretazione A.) => Se io fossi un imam sarei diverso dagli altri imam, perciò a differenza di alcuni di loro insegnerei solo amore, non odio. Interpretazione B.) => Se io fossi un imam insegnerei quello che insegnano tutti gli altri imam, in particolare quelli potenzialmente violenti.

Come vedi ognuno adatta il Corano (e tutto quello che legge) alle proprie paure, desideri, pareri personali, capacità innata di comprensione della realtà e livello di coscienza attualmente raggiunto. Per questo motivo, se uno mi dice: “io sono un imam” NON gli credo, piuttosto prendo il Corano, leggo una frase insieme al contesto e chiedo ad Allah il significato di QUELLA frase precisa in QUEL contesto specifico. Non si ricevono risposte se non si fanno le domande. E non si ricevono risposte precise, concrete, chiare se non si fanno domande precise, concrete e chiare. Ma per fare domande al Signore dei Mondi bisogna SOTTOMETTERSI al Signore dei Mondi perché Allah non è il mio schiavo bensì il creatore di tutto quello che esiste sulla Terra. Un uomo privo di umiltà/ amore non riceverà mai nessun tipo di risposta, come è giusto. Basta guardare le facce dei criminali, terroristi, picchiatori seriali e subito ti accorgi che in questi nostri amati fratelli perduti non c’è traccia di amore. Perché i loro educatori hanno voluto così! A quelli (falsi islamici) senza risposte e con quelle facce da demoni parlano i (falsi) imam violenti. E’ a quelli che cercano soldi o potere, che si rivolgono alcuni imam criminali. Il fatto che alcuni “imam” che non sono imam e alcuni “fedeli” che non sono fedeli portano maschere dei veri islamici e ti “sorridono”, questo non vuol dire niente perché è estrememente facile per me riconoscere un vero islamico/ imam felice da un falso islamico/ imam che recita una commedia patetica per ingannarti.

@camillo said:
Vuoi che ti posti un po’ di link?

Quindi siamo giunti alla conclusione che alcuni imam insegnano amore, altri odio, ma la verità è una. E come fai a sapere quali tra questi sono veri imam? Gettando i dadi?

@camillo said:
Tu hai sempre il metro di scrematura, se è buono è islamico se è cattivo non lo è.

Se è buono è islamico, cristiano, buddhista, scienziato, vero Uomo; se è cattivo non lo è.

@camillo said:
Sono centinaia gli Imam che predicano odio, sono migliaia gli islamici che giustificano approvano, facendo si che alcuni ragazzi gli emulino.

E non sapevi che Satana ha un suo regno sulla Terra, con soldati, ufficiali, caporali? Non puoi fermare Satana dai suoi propositi perché Satana è infinitamente più potente di te, puoi togliergli manovalanza, spiegando ai potenziali clienti del diavolo il VERO SENSO della VITA. Quando nessuno gli darà retta, allora sarà vittoria dell’Amore, non serve un Piano di Sicurezza o leggi speciali, tutte misure illusorie che possono essere bypassate dal cornuto cosmico.

@camillo said:
Lo fanno perchè sentono che gran parte degli islamici li lodano e approvano.

Ecco, questa “gran parte degli islamici” fa parte dell’esercito di Satana. Se uno cerca Allah non chiama Satana, ognuno è libero di scegliere tra Allah e Satana. Quelli che si salvano sono pochi, mica la maggioranza.

@camillo said:
Il sospetto che tu fossi di quella parte viene spontaneo da come scrivi, il dichiarati ateo è un controsenso evidente, potrebbe essere una furbata altrimenti non ti ascoltano.

Per me Allah (in ebraico antico e biblico Eloah o Eloha, da cui Elohim, plurale), è un “Alieno”. Precisamente il supremo governatore e legislatore della civiltà extraterrestre degli Elohim, ed è il presidente del Consiglio degli Eterni. Questi sono uomini e donne come noi, di carne ed ossa – non fantasmi o spiriti – che vivono su un pianeta di un altro Sistema Solare della nostra Galassia. Le prove indirette che si tratta di umanoidi e non divinità si trovano nelle “sacre” scritture di tutto il mondo. Colui che gli Ebrei credenti chiamano YHWH (IoSono, EgoSum) e colui che gli Arabi credenti (musulmani) chiamano Allah è lo stesso Essere (umano), che sarebbe il massimo rappresentante dei nostri creatori venuti dallo Spazio 25000 anni fa. La parola “Elohim” etimologicamente significa “Coloro che sono venuti dal cielo”, e nella mitologia di tutte le culture si parla di strani esseri potenti e immortali che assomigliavano a noi e che scesero dal cielo in macchine volanti per creare la vita quindi istruire i primi uomini. Io sono Ateo ovvero non credo in nessuna forma di divinità perché i nostri creatori non sono divinità, i primitivi hanno trasformato gli extraterrestri Elohim in dèi, e le religioni istituzionalizzate hanno trasformato gli dèi in theos–> deus–> dio. La parola Dio non esiste nella Bibbia originale, è un invenzione dei Teologi, e nel Corano si parla in plurale, Allah dice: “noi abbiamo fatto questo, noi abbiamo fatto quello”. Nella religione Mormone si dichiara esplicitamente che il nostro Padre Celeste cioè Dio ha un corpo di carne ed ossa (come noi), e viene spiegato che lo troviamo presso Kolob, che sarebbe una stella oppure un pianeta di questo universo visibile e palpabile. Secondo la religione Bahai tutte le grandi rivelazioni celesti provengono dallo stesso creatore ed hanno lo stesso e identico valore, furono date per far incontrare i popoli, dopo che si saranno evoluti, non per far litigare Oriente contro Occidente, in effetti quelle comunicazioni sono complementari. Il Corano descrive un Paradiso materiale con ruscelli e vergini (dunque, un altro pianeta), il profeta biblico Ezechiele ha incontrato il suo Dio in un “UFO”, Mosè pure.

Se ora rileggi il Corano tra le righe in modo contestualizzato come parte di questo insieme di messaggi, comunicazioni e rivelazioni scientifiche degli extraterrestri molto più evoluti di noi, scoprirai le vere intenzioni di Muhammad, l’inviato degli “Alieni”, per l’Umanità. Se invece uno inizia a leggere il Corano “per caso”, in modo decontestualizzato, dopo averlo separato artificialmente dal resto del mondo come pretesto per uccidere le persone che non gli piacciono (più) come farebbe il criminale di turno, “troverà” pure quelle informazioni o interpretazioni arbitrarie perché Satana “tenta” (testa) gli uomini anche attraverso le cosiddette “SACRE” scritture. Non c’è niente di sacro nelle scritture finché non le comprendi integralmente (= interamente), allora non sono semplicemente “sacre” ma sane, cioè veritiere.

@camillo said:
Io aspettavo a vedere cosa avresti detto se un “cristiano” avesse ammazzato un Islamico.

Quando un “cristiano” uccide un islamico io parlo del criminale “cristiano” dicendo spiegando e dimostrando che quel “cristiano” è criminale, non cristiano. Chiaro, che se lo dicono tutti non intervengo perché non c’è bisogno di ripetere l’ovvio ma se non lo dice nessuno intervengo io.

@camillo said:
Saresti stato così giustificativo?

Sì, tutto uguale.

@camillo said:
Così comprensivo come dimostri di essere con l’Islam?

E cosa c’è di sbagliato nell’islam contestualizzato, da doverlo bacchettare? Non trovo nulla degno di nota. Puoi illuminarmi?

@camillo said:
l’episodio te lo sei andato a cercare, facendo un processo alle intenzioni.

Vero, l’episodio me lo sono andato a cercare… in quanto censurato dai media mainstream e forse da algoritmi dei motori di ricerca, a lungo non riuscivo ad agganciarlo… Ma ce ne sono, tanti “cristiani”, che minacciano di morte i fratelli… E poi le intenzioni sono importanti…

@camillo said:
E.. subito hai sparato contro il “cristiano”, addirittura hai sparato sulle intenzioni bella contraddizione (mi hai chiesto di segnalartele).

La bocca parla dalla pienezza del cuore. Noi siamo i nostri pensieri. Quello che l’uomo pensa, un giorno… lo fa.

@camillo said:
quando sei in discussioni private spesso approvano.

Perché confusi, ed a mio avviso un credente confuso è un finto credente (= un non credente).

@camillo said:
“è tutta questione di soldi”.

Sono d’accordo con il Pontifex ovvero che i soldi c’entrano sempre nonostante sia un falso Pontifex. Le Mafie guadagnano con l’accoglienza dei poveracci ed in più facendo affari con i terroristi camuffati da profughi, inoltre gli attentatori mandano quanto guadagnato “da guerrieri” alla famiglia e si suicidano perché non hanno niente da perdere – e qualcuno gli ha messo in testa che i criminali vanno in paradiso.

@camillo said:
Mi spiace ma non esiste denaro che ti faccia suicidare. Serve una ricompensa religiosa il martirio.

Si parla di simboli e archetipi. Dire che uno è attaccato al denaro è come dire che è attaccato al potere. E per un criminale uccidere è un rituale magico-diabolico che (secondo lui) dona potere (adrenalina), infatti dice meglio 5 secondi da leone che una vita da pecora. Ma chi gli insegna queste cose? Ovviamente la società…

@camillo said:
… In fondo alla scala per me c’è l’ISLAM educa male i bambini, è fanatico, si offende, cerca vendette, da sempre la colpa agli altri, non riesce a costruire una, dico una sola nazione democratica. Con l’integralismo e la mania della guerra santa l’ISLAM è sceso ai minimi storici.

Tutto vero, se parliamo del (falso) islam massificato e gestito da delinquenti. Ma esiste un vero Islam, minoritario, pochi ma buoni.

@camillo said:
Con un libro contraddittorio come il Corano andare ognuno per suo conto porta a queste guerre sante, a questo fanatismo.

Ma no, è solo un test d’intelligenza, che bisogna imparare a superare. D’altronde anche la Bibbia è incredibilmente contraddittoria, dice che nessuno ha visto Dio dopo che molti hanno visto e descritto Dio, prima intima di non uccidere poi propone di uccidere e domanda perché non hai ucciso quei bambini e quelle donne? Prima diffonde misericordia e perdono poi minaccia con un inferno. A questo punto l’adepto non sa se deve amare oppure odiare. Quindi appare sulla scena un Gesù che si scusa: ed è come se dicesse “sentite, quel Mosè si è sbagliato è diventato obsoleto dimenticatelo – adesso ascoltate me mi raccomando”.

@camillo said:
cercate i nemici dell’Islam senza sosta”

Sembra di ascoltare Bush junior, oppure Obama, o Trump: “cercate i terroristi senza sosta”.

Il mondo è fatto di uomini Giusti e uomini criminali. Questo, lo sostiene anche il Cristianesimo, non è un’esclusiva dell’Islam. Ora, che motivo avrebbe un uomo Giusto di combattere contro una comunicazione extraterrestre che ha come scopo far evolvere spiritualmente gli Umani della Terra? NESSUNO. Ergo, ne consegue che soltanto i criminali possono tentare di censurare, alterare, fermare, disciminare, distruggere il vero Islam originario sul nascere. Allora, Muhammad ha permesso ai PRIMI musulmani di DIFENDERSI dai continui attacchi armati che subivano tutti i giorni. E’ lo stesso concetto espresso da te, quando hai ribadito che non è possibile tollerare all’infinito ma che ad un certo punto bisogna scegliere di difendersi dagli attacchi armati altrui. Mi chiedo, perché se lo dici tu va bene, se lo dice Muhammad non va bene. Un conto sono le questioni religiose- spirituali, un conto sono questioni politico- militari. La prima comunità islamica aveva entrambi gli aspetti in se.

@camillo said:
“Combatteteli finché l’Islam non regni sovrano

Sembra di sentire Bush junior, oppure Obama, o Trump: “Combattete i terroristi finché la Demoniocrazia non regni sovrana”.

Difendetevi finché l’Islam (= sottomissione al creatore, che è uguale per tutti) non regni sovrano in quella zona del pianeta che il Cielo vi ha donato in quel determinato momento storico, questo il significato contestualizzato, infatti il Profeta oltre a portare un messaggio spirituale sulla “salvezza” doveva riunire, riordinare e riorganizzare una miriade di piccole tribù arabe, che erano idolatre e senza una guida, cioè allo sbando. Gesù ha soltanto portato in Terra un messaggio spirituale sulla “salvezza”, non aveva il compito di governare popoli, per questo motivo il Cristianesimo è un po’ differente dall’Islam, che assomiglia più all’Ebraismo antico, però con una dottrina più vicina al Cristianesimo gnostico, senza intermediari.

Sulle modalità di come punire i criminali, le informazioni che troviamo nella Bibbia e nel Corano rispecchiano i tempi passati oscurantisti, le epoche prescientifiche immerse nell’ignoranza globale, guerre di conquista – non religiose, e la schiavitù; oggi in Occidente in alcuni paesi democratici ancora esiste la pena di morte e la tortura in guerra e in pace anche se viene nascosta e negata. Ecco lo scandalo. In realtà il criminale NON dovrebbe essere punito tanto meno ferito e torturato ma curato. Ogni criminale è un malato mentale perché nessuno sano di mente può uccidere un altro Essere umano. Oggi possiamo capirlo grazie alla scienza che noi stessi abbiamo scoperto tramite l’esperienza diretta attraverso la storia. Ieri, centinaia o migliaia di anni fa, non potevamo saperlo perché non potevamo comprendere il funzionamento del D.N.A., del cervello, dell’Umanità intesa come una unità biologica, per questo motivo nelle scritture antiche di tutto il mondo troviamo ANCHE la violenza. Ma sono cose vecchie, ormai inutili e da superare.