Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORA io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#312937
camillo
camillo
Partecipante

Ieri incredibile ma vero, finalmente il canale TV la 7 ha fatto un reportage intelligente e laico. Mettendosi finalmente super partes né islam né Israele. Ma valutando la parte di ragione spettante.
Ripassando la storia degli attentati olimpiadi di Monaco, massacro scuola cecena…
Messi insieme formano una collana impressionante.
Impressionante è anche il cambiamento mediatico percepito, in particolare mi ha colpito le manifestazioni di Dario Fo e Franca, decisamente schierate con palestinesi e arabi indipendentemente dalle cavolate che emergevano, tipo assassini olimpiadi o altro. l’atteggiamento ironico di Dario e moglie visti con gli occhi di adesso appaiono come una nota stonata stridente con l’ammirazione che io ed altri nutrivamo ai tempi delle lotte universitarie, delle rappresentazioni di rottura del “mistero buffO”. Come eravamo ingenui!

Solo ora mi accorgo di come in parte ha ragione Orso, gli arabi ce li coccolavamo, MAI parlar male di loro… magari ci alzavano il prezzo del petrolio. Inoltre avevano e hanno in mano molti media magari solo come ricatto pubblicitario.

Oggi il ricatto petrolifero non paga, e le cose si possono guardare non più con gli occhi della necessità di avere sconti.
L’Islam poi è peggiorato alla grande, ma anche cosi noi laici avremmo continuato a chiudere tutti e due gli occhi sull’imbecillità di tale comportamento.
Ma dopo Charlie NON si può più rimanere neutri. Qui si attaccano le libertà che abbiamo faticosamente portato avanti.

A suon di martiri la scienza ha COSTRETTO a ridimensionarsi la chiesa Cattolica, quale velo? Quale obbligo di messa?.. quale obbligo di fare figli?.. tutto andato.
C’è costato ma ce l’abbiamo fatta.

Ora arrivano i nuovi barbari… gli islamici.
Razzisti nei confronti delle donne, intolleranti, presuntuosi (certo non tutti) Si salva il sufismo… ma dov’è?
Uno dei sedicenti moderati ministro dell’IRAN va in Francia e dice: “nel pranzo non voglio vino.” Non c’è problema non le sarà servito vino, NO! Intendo dire che NESSUNO dovrà bere vino in mia presenza. Caspita che tolleranza!! E’ ospite e detta le condizioni.
Qualche mese dopo una giornalista viene ricevuta, ma dato che è a casa sua pretende il velo stretto, poi magnanimamente la porta a vedere come abbiano una grande sala Internet dove operano udite udite anche donne… incredibile vero? Lui è aperto, ovviamente tutte racchiuse in veli o ciador.. che diamine aperto si ma rispettoso del Corano.
Questo è l’islam.

Allora uno per farsi un’idea comincia a guardare la loro religione e scopre scritto sul Corano papale papale:

Per L’Islam ogni Cristiano è un infedele e va convertito altrimenti può essere ucciso.
L’obiettivo dell’Islam è la islamizzazione di tutte le nazioni del mondo ed è un dovere di ogni mussulmano aderire alla guerra santa.
Nella guerra santa è lecito ogni menzogna per conseguire la vittoria sugli infedeli.
Quindi credere ad un Islam moderato è una pura illusione, chi non partecipa alla guerra santa è un cattivo mussulmano.
Il termine moderato è un termine assurdo da usare tanto quanto pensare di utilizzare il termine di Vangelo moderato, nessuno può modificare ne il Corano ne il Vangelo perché si snaturerebbe la natura dei due scritti Sacri.
L’Islam è una religione teocratica dipendente cioè dalla volontà della Divinità, non c’è spazio per la libertà dell’individuo, ed inoltre ha l’obiettivo di gestire tutta la vita sociale politica economica e morale in ogni paese in cui si instaura.
Pensare che tutto quello che è stato indicato in una società di 1400 annni fa, in una situazione storica economica e geografica particolare come il deserto di Arabia possa essere valido in ogni luogo e situazione del mondo e pura utopia , eppure si vuole imporre quelle condizioni antiche in situazioni attuali e moderne.

Nell’Islam la conduzione dell’Essere Umano è ancora una volta affidato alla Divinità, non c’è spazio per la libertà e per la responsabilità del singolo individuo; rimane solo di seguire le regole espresse ne libro Sacro.

Cosa vogliamo fare? lasciamo che ci invadano?