Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORA io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#313626
camillo
camillo
Partecipante

@j-new
Intanto impara l’educazione! E assumiti la responsabilità qualificandoti, invece di nasconderti dietro a nomi di comodo.
Tu mi hai riconosciuto perchè mi assumo totalmente la responsabilità di ciò che dico.

Poi…

Sei tu che guardi ciò che ti fa comodo sei schiavo della pubblicità dei media che sono ormai condizionati dai petrodollari ussulmani. EVIDENTEMENTE non vivi in zona dove islamici ce ne sono tanti! Un conto è ciò che dicono un altro e ciò che pensano.
I morti sono lì. Charlie è una bazzecola?
Nizza una cavolata?
Berlino una quisquilia?
Tu credi che il 47% di simpatizzanti Jihaidisti in Francia sia una fantasia.
Tu usi il microscopio selettivo.
Sono questi atteggiamenti che hanno permesso che gente come Hitler arrivasse dove è arrivato. NESSUNO VOLEVA VEDERE IL MALE.
Chi lo diceva era…. COMODO! Ci si sente buoni… ma si porta la civiltà verso il baratro. Quando tu comincerai a capire cosa sta accadendo … sarà troppo tardi. e chiuderai la faccenda… con ma io ero in buona fede!

In questi video verso la fine Gustavo Rol che non ha mai sbagliato una profezia, rimane esterrefatto dice di aver VISTO CHE nel 2020 il 60% della popolazione era straniera.
(nella visioni viaggia il simbolo e lui dice che li vede di colore)
Ovviamente lui ha visto un luogo e non tutta l’Italia, inoltre va detto che anche qui dove abito io si ha l’impressione che circolino MOLTI più stranieri rispetto al 25% reali (prima di Renzi) questo accade perchè per loro cultura vivono molto più all’aperto di noi.
L’italia è stata risparmiata da attentati semplicemente perchè fa comodo. E’ il rifugio dei fanatici, non per niente il TUNISINO di BERLINO è cresciuto qui ed era ritornato qui.
In Italia gli immigrati regolari sono solo il 20% il resto 80% sono clandestini.
Se continuiamo ad andare a prenderli a casa loro fino a 40 miglia dalle coste africane non facciamo altro che accelerare il processo di invasione.
CERTO i clandestini sono dei poveracci che scappano dalla miseria, ma nella stessa drammatica situazione ce ne sono centinaia e centinaia di milioni… cosa facciamo? Li ospitiamo tutti?


  • Questa risposta è stata modificata 1 anno, 3 mesi fa da camillo camillo.
  • Questa risposta è stata modificata 1 anno, 3 mesi fa da camillo camillo.