Rispondi a: Free energy

Home Forum MISTERI Free energy Rispondi a: Free energy

#314104
J-new
J-new
Partecipante

(continue)
s impostato per, ad esempio, 3 mm. [0056] A energia rotazionale maggiore di un’energia equivalente alla potenza in ingresso alla forza impartire elettromagnetica mezzi 74 può essere estratto dalla puleggia 72 fissata all’assale 71 secondo la suddetta principali da, rispetto all’asse 71, provocando la dimensione della posizione, l ‘, di n spire eccitanti 76 di forza impartire elettromagnetica mezzi 74 che impartiscono una forza motrice girevole al rotore 73 ad utilizzo maggiore della dimensione della posizione magneto bobina 22 del generatore 80. Nella centrale 70 delle Figg. 18 e 19, il rotore 73 ha una struttura a sandwich monostadio costituito dal n bobine giochi a 76 interposti tra i gruppi a magnete permanente 75. [0057] Inoltre, con riferimento alla Fig. 20, possono essere previsti centrale 90 munito di rotore 73 composto da due strutture sandwich ciascuno comprendente gruppi magnete permanente 75 e n ​​bobine giochi a 76. [0058] Ora, il rapporto tra ingresso e uscita di energia è studiata in relazione alla potenza sopra vegetali 70. risultati sperimentali indicano che, con riferimento alla Fig. 21, la forza di attrazione (o forza repulsiva) tra elettromagnete (bobina eccitante) 92 e magnete permanente 91 per O di ingresso è di circa nell’intervallo da 66 a 99 g nell’uso del magnete permanente 91 di 4500 gausses. Pertanto, ad un ingresso di 100 W, la forza di attrazione (o forza repulsiva) è circa nell’intervallo 6600 al 9900 g. Quando la dimensione della posizione del magnete bobina 22 del generatore 80 (l) è di 120 mm, mentre la dimensione della posizione di eccitare la bobina 76 del rotore 73 (l ‘) è 5 volte l, vale a dire, 600 mm, l’asse 71 può guadagnare coppia di circa 33 a 49,5 kg. In quel caso, la velocità di rotazione del rotore 73 è nell’intervallo da 700 e 1600 rpm. [0059] Inoltre, poiché questo rotore 73 ha una struttura a sandwich di gruppi magnete permanente 75 e n ​​bobine eccitanti 76, l’energia del bobine giochi a 76 possono essere efficacemente utilizzate. Gli esperimenti suggeriscono che la forza di attrazione (o forza repulsiva) è potenziare il più circa il 50% da una struttura a sandwich di elettromagnete (bobina eccitante) 92 interposto tra una coppia di magneti permanenti 91, 91, come mostrato in Fig. 22 sopra l’uso di un solo magnete permanente 91, come mostrato in Fig. 21. In particolare, la forza di attrazione per O di ingresso è di circa 140 g nella struttura di fig. 22. D’altra parte, la centrale 90 dotato di due stadi disposti rotore 73 come mostrato in Fig. 20 abilitazioni realizzando un aumento maggiore efficienza e consente di ottenere una maggiore coppia e una maggiore energia generata. [0060] Negli esperimenti, il campo magnetico del magnete permanente 91 è stata misurata mediante l’uso di un metro gauss. La coppia di assali 71 e la velocità di rotazione del rotore 73 sono stati misurati mediante l’uso di torsiometro (modello SS-200 prodotto da Ono Sokki K.K.) e contagiri (modello HT-5500 prodotto da Ono Sokki K.K.), rispettivamente.

Rivendicazioni
Un composto centrale elettrica:
un asse munito di una parte forza asporto tornitura e,
coassialmente disposta esso, un generatore in grado di trasmettere una potenza ed un rotore azionato e ruotato da una forza elettromagnetica mezzi impartire, detto elettromagnetica forza impartire mezzi in grado di produrre una forza elettromagnetica con l’uso di una potenza di ingresso,
in cui, rispetto all’asse, una dimensione di posizione di impartire una forza motrice rotante per il rotore nella forza elettromagnetica mezzi impartire è più grande di una dimensione di posizione della produzione di potenza di uscita del generatore per consentire in tal modo asporto, dalla tornitura forzare parte asporto dell’assale, di una energia di rotazione maggiore di un’energia equivalente ad una potenza di ingresso applicata ai mezzi di forza impartire elettromagnetici.
Una centrale elettrica secondo la rivendicazione 1, comprendente:
un asse munito di una parte girando forza da portar via,
un rotore disposti in una prima posizione dell’asse, guidato e ruotato da una forza elettromagnetica impartire mezzi ed avente magneti permanenti nella sua periferia esterna, detta forza elettromagnetica mezzi impartire dotata n elettromagneti e in grado di produrre una forza elettromagnetica con l’uso di un potenza di ingresso, e
un generatore dotato di bobina di magnete e disposti in una seconda posizione dell’asse,
in cui, rispetto all’asse, una dimensione di posizione n elettromagneti in grado di impartire una forza motrice rotante per il rotore nella forza elettromagnetica mezzi impartire è più grande di una dimensione di posizione della bobina di magnete nel generatore per consentire in tal modo asporto, dal trasformando parte forza asporto dell’assale, di una energia di rotazione maggiore di un’energia equivalente ad una potenza di ingresso applicata ai mezzi di forza impartire elettromagnetici.
Una centrale elettrica secondo la rivendicazione 1, comprendente:
un asse munito di una parte girando forza da portar via,
un rotore disposti in una prima posizione del perno e dotato di gruppi di magneti circolarmente disposti n permanenti, detti magneti permanenti composti da combinazioni di polo N e polo S contrapposti con una determinata spaziatura fra di essi,
una forza elettromagnetica mezzi muniti di spire n eccitanti circolarmente e concentricamente disposti interposti tra i poli N e poli S di ciascuno dei gruppi a magnete permanente del rotore impartire, dette bobine n eccitanti eccitate da una potenza di ingresso e cooperante con i gruppi di n permanente magneti esercitano così una tale azione magnetica che una forza motrice rotante è prodotta da guidare in tal modo e ruotare il rotore, e
un generatore dotato di bobina di magnete e disposti in una seconda posizione dell’asse,
in cui, rispetto all’asse, una dimensione di posizione n elettromagneti in grado di impartire una forza motrice rotante per il rotore nella forza elettromagnetica mezzi impartire è più grande di una dimensione di posizione della bobina di magnete nel generatore per consentire in tal modo asporto, dal trasformando parte forza asporto dell’assale, di una energia di rotazione maggiore di un’energia equivalente ad una potenza di ingresso applicata ai mezzi di forza impartire elettromagnetici.
Una centrale elettrica secondo la rivendicazione 3, in cui, nel rotore, i gruppi di n magneti permanenti composti di N polari e S combinazioni polari sono combinati con gli n spire eccitanti della forza elettromagnetica mezzi imprimere in una disposizione monostadio o plurale disposizione -STAGE


  • Questa risposta è stata modificata 1 anno, 8 mesi fa da J-new J-new.