Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#319102
camillo
camillo
Partecipante

Il discorso dello sviluppo scientifico che deve essere equilibrato è centrale.

Un altro punto centrale è il porsi la grande domanda:
a che serve questa creazione di infiniti mondi, infinite galassie, infiniti universi?
Una spiegazione può essere che il tutto mira alla nascita di una consapevolezza autocosciente, questa linea interpretativa però ha senso solo se ammettiamo che ogni vita ogni sequenza esperienziale NON vada perduta, ma venga in qualche modo riciclata. E’ come se venisse scritto un romanzo e ogni vita vissuta da qualsiasi essere umano, animale vegetale, cristallino componga un verso, una riga una sillaba del grande romanzo.

La crescita della coscienza passa NECESSARIAMENTE attraverso la necessità di dare un certo grado di libertà, solo nella libertà c’è crescita vera. Ora invocare l’avvento di una sorta di paradiso terrestre in cui l’uomo non deve lottare per sopravvivere è da una parte giusto ma dall’altra sbagliato in quanto inibirebbe la crescita.
Certo con l’apertura del Grande portale arriveremo ad una civiltà superiore descritta nel libro “ho incontrato gli extraterrestri” detta anche civiltà di Jarga.
Ma per arrivare lì occorre che ci sia uno zoccolo importante di individui con coscienza sufficientemente evoluta.

Se si sbaglia anticipando la venuta della Fee Energy si crea un disequilibrio, ci si deve arrivare con uno sforzo con una consapevolezza di rispetto verso tutto il creato.
L’uomo medio per il momento è ancora in uno stadio egocentrico, “prima il mio benessere”, certo in questo non c’è niente di male è un istinto di sopravvivenza cristallizzato, ma l’uomo evoluto IMPARA ad accontentarsi di un minimo decoroso, una volta raggiuntolo il suo essere si protende verso l’altruismo “anche l’altro deve avere il mio stesso benessere”. In questo sforzo altruistico in genere la persona evoluta si trova difronte ai profittatori inevoluti, mai sazi di ciò che hanno e invidiosi di chi ne ha di più” Occorre una fortissima evoluzioni per conservare una linea altruistica, essere agnelli in mezzo ai lupi. In realtà per far ciò occorre essere internamente più forte dei lupi… molto più forti.

La strada per il momento ha varie linee, una linea emblematica si vede in ciò che accade in Germania: essa ha raggiunto in certi momenti l’80% di energia di origine RINNOVABILE cioè in equilibrio con l’ambiente.
Questo faro deve trascinare altre nazioni, l’Italia tra vento solare, idroelettrico geotermico potrebbe tranquillamente arrivare alla autosufficienza energetica, in questo sforzi ci sarebbe anche EVOLUZIONE delle coscienze.
Molta strada deve essere fatta in questa direzione, tutte le nazioni devono imparare a crescere partendo dalla CINA, USA, ecc Sembra che l’avvento della free Energy venga frenato come scoperta in attesa che la coscienza ecologica del “siamo tutti un unicum” non abbia raggiunto un coefficente di soglia adeguato.