Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORA io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#319735
camillo
camillo
Partecipante

Così come dietro attentati politici c’è sempre un sottofondo monetario, altrettanto dietro attentati religiosi c’è sempre un imam che garantisce la salvezza “nell’altro mondo”, ove 48 vergini aspettano i martiri.
Oltre la religione c’è anche il sesso, frustrati, incapaci, disadattati, ladri ecc. vengono illusi di risolvere tutti i loro problemi (non si nominano ma i problemi sessuali sono sottintesi, l’ISIS richiamò un sacco di combattenti attratti proprio dal fatto di avere donne sottomesse, ci sono un sacco di orribili racconti di schiavitù e sottomissione altri ne emergeranno quando non ci saranno pericoli di ritorsione) diventando d’un colpo solo EROI… Martiri.

E’ sull’eroismo strisciante attribuito al “Martirio” che io colpevolizzo l’Islam, omertà, mancanza di chiare posizioni di condanna (tranne poche eccezioni) e, sottobanco, comprensioni, scuse, la colpa è sempre degli altri dei CROCIATI, ecc. Non assunzione di responsabilità.

E noi? Non cosa facciamo? fiaccolate, discorsi, inventiamo ogni volta una frase nuova, ma alla fine NULLA! Bla.. bla.. Poverini hanno la guerra! Noi gliel’abbiamo creata colpa nostra, poi si costata che il Marocco non ha petrolio, non ha guerre, non c’entriamo nulla eppure è pieno di pazzi fanatici religiosi.
Con Hitler andò così… e che.. vogliamo creare una guerra? Ma l’islam in una sua buona parte cosa sta facendo? Eppure basterebbe controllare gli Imam molto meglio, il 90% parte da lì


  • Questa risposta è stata modificata 12 mesi fa da camillo camillo.