Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#320408
J-new
J-new
Partecipante

Bildeberg e illuminati sono un problema, ma mai un “allibi” !!!!

“L’ultimo premier eletto democraticamente è stato Berlusconi.

“E questo è il motivo per cui c’è stato uno sforzo così ben orchestrato per distruggerlo.””

Torna in campo Berlusconi ma non bisogna dimenticare che egli è un pluripregiudicato

All’interno dell’editoriale odierno di Marco Travaglio, a proposito del ritorno di Berlusconi per le elezioni regionali siciliane, c’è scritto: “E torna pure Berlusconi, protagonista l’altroieri di una scena horror, da film degli zombie, e non solo per l’aspetto da mummia imbalsamata, al teatro Politeama di Palermo: lui, il frodatore pregiudicato, il corruttore pluriprescritto e l’amico dei mafiosi di nuovo indagato per strage, l’interdetto senza diritti civili che non può né votare né essere eletto, arringava la folla circondato da impresentabili come D’Alì, Genovese, Cascio e un esercito di condannati, imputati, inquisiti, riciclati, voltagabbana, scambisti di voti”. Alla luce della giusta notazione di Travaglio credo che sia opportuno ricordare agli italiani smemorati i numerosi reati del pluripregiudicato Berlusconi accertati dalla magistratura:

SENTENZE DI CONDANNA PASSATE IN GIUDICATO

– Processo Mediaset, frode fiscale, falso in bilancio, appropriazione indebita, creazione di fondi neri gestendo i diritti tv di Mediaset. Condannato in via definitiva, con sentenza della Corte di Cassazione del 1 agosto 2013, a 4 anni di reclusione, di cui 3 condonati per effetto dell’indulto disposto dalla legge 241 del 2006.

SENTENZE DI NON DOVERSI PROCEDERE PASSATE IN GIUDICATO (REATI ESTINTI PER PRESCRIZIONE)

– Lodo Mondadori, corruzione giudiziaria (attenuanti generiche).
– Bilanci Fininvest 1988-1992, falso in bilancio e appropriazione indebita relativi ai bilanci Fininvest dal 1988 al 1992.
– All Iberian 1, 23 miliardi di lire di finanziamenti illeciti al PSI di Bettino Craxi.
– Consolidato Fininvest, falso in bilancio.
– Caso Lentini, falso in bilancio.
– Tangenti a David Mills, corruzione giudiziaria.
– Rivelazione di informazioni coperte da segreto istruttorio relative all’inchiesta Bnl-Unipol. Il 7 marzo 2013 il Tribunale di Milano lo condanna a un anno di reclusione e al risarcimento di 80 000 euro in solido col fratello Paolo Berlusconi. Il 31 marzo 2014 la Seconda Corte d’Appello di Milano ha dichiarato la prescrizione del reato, confermando il risarcimento di 80 000 euro a Piero Fassino. La Corte di Cassazione conferma la prescrizione esattamente un anno dopo, il 31 marzo 2015.

SENTENZE DI NON DOVERSI PROCEDERE PASSATE IN GIUDICATO (REATI ESTINTI PER INTERVENUTA AMINISTIA)

– Falsa testimonianza P2 (amnistia applicata in fase dibattimentale).
– Terreni Macherio, imputazione per uno dei due falsi in bilancio (amnistia applicata in seguito al condono fiscale del 1992).

Ammesso che interessi…
“meglio puttaniere che omosessuale!”