Rispondi a: Società senza lavoro.Grillo ha ragione o torto?

Home Forum L’AGORA Società senza lavoro.Grillo ha ragione o torto? Rispondi a: Società senza lavoro.Grillo ha ragione o torto?

#321005
camillo
camillo
Partecipante

Due cose:
1° il reddito di cittadinanza per essere fattibile DEVE prendere in considerazione una nuova moneta: cioè il lavoro. Nel libro di Iarga “ho incontrato gli extraterrestri superciviltà…” si evidenzia come il denaro debba essere sostituito progressivamente dal concetto di LAVORO. Una persona abile a lavorare è una POTENZIALITA’.
SI tratta di gestire il lavoro.
Per esempio è stupido tenere a casa con sussidio di disoccupazione docenti istruiti e avere classi con quasi 30 alunni.
E’ stupido avere uffici intasati e avere giovani ragionieri in disoccupazione.
E’ stupido avere una sanità modesta e tenere giovani infermieri medici ecc in disoccupazione e così via.
Serve una agenzia che raccoglie esigenze e le soddisfa. Chi riceve il reddito di cittadinanza è tenuto a fare un minimo di tot ore diciamo 10 alla settimana. In queste dieci ore gli viene attribuito un coefficiene di efficienza. Può essere che la sua ora di lavoro fatta bene valca 2-3 volte o più quella di altri. In questo modo si DEVE premiare l’efficienza per non cadere nell’ugualitarismo becero del comunismo Staliniano. Occorre premiare chi si da da fare e comunque mantenere ad un minimo decoroso anche chi non vuole o non può migliorare. Minimo garantito in sussistenza
la paga, per quanto possibile, può essere data in prestazioni, che vanno dall’alloggio semigratuito, a trasporti prepagati servizi vari ecc. Insomma pago lavoro con lavoro.

Il ricevere immigranti senza dotarli di un lavoro possibile è da mascalzoni. E’ un falso aiuto un essere sepolcri imbiancati, uno scaricare su altri un problema in più facendo i “buoni sammaritani” anzi facendo fare AGLI ALTRI i buoni sammaritani. Renzi purtroppo insegna…, non solo non ha mantenuto le promesse di togliere privilegi, ma ha “incasinato” l’Italia per i prossimi anni. (l’ho votato allora ma me ne pento amaramente… si è rivelato un illusionista fuori dal senso dell’efficienza, reale”


  • Questa risposta è stata modificata 6 mesi, 1 settimana fa da camillo camillo.