Rispondi a: SUPERATA LA VELOCITA' DELLA LUCE…

Home Forum EXTRA TERRA SUPERATA LA VELOCITA' DELLA LUCE… Rispondi a: SUPERATA LA VELOCITA' DELLA LUCE…

#32679
Richard
Richard
Amministratore del forum

http://astronomicamentis.blogosfere.it/2011/10/nuove-ipotesi-contro-i-risultati-di-opera-sui-neutrini-superluminali.html
Sono passate due settimane dalla pubblicazione dei risultati dell'esperimento OPERA (Oscillation Project with Emulsion-tRacking Apparatus) secondo cui i fisici avrebbero osservato neutrini muonici propagarsi con una velocità superiore a quella della luce, causando una sorta di “terremoto” nella comunità scientifica (vedasi Neutrini contro fotoni, una 'gara' di velocità). Tuttavia, da quel momento, sono stati pubblicati una trentina di articoli allo scopo di screditare questi risultati ma finora soltanto due sembrano essere più credibili rispetto agli altri.

Il primo è di Carlo Contaldi dell'Imperial College di Londra secondo il quale i ricercatori di OPERA non hanno considerato non solo gli effetti dovuti alla gravità nelle equazioni matematiche ma anche il suo effetto che essa causa negli orologi utilizzati durante l'esperimento. Ciò accade poiché la gravità interviene in maniera diversa nelle due stazioni coinvolte, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso e il CERN di Ginevra, così che uno dei due orologi potrebbe aver misurato un intervallo di tempo inferiore rispetto all'altro alterando perciò la misura del tempo associato ai fotoni e ai neutrini. Se questo si dimostrerà vero, i fisici di OPERA si sentiranno quasi certamente imbarazzati dal fatto di non aver considerato questo problema fondamentale nel loro esperimento. La seconda osservazione è di Andrew Cohen e Sheldon Glashow che sottolineano il fatto che se i neutrini avessero effettivamente viaggiato ad una velocità superiore a quella della luce, essi avrebbero dovuto irradiare particelle lasciandosi dietro una scia. Ciò è dovuto al trasferimento di energia che avviene tra particelle che si muovono con velocità diverse. Ora, dato che i ricercatori di OPERA non hanno rivelato questa scia, o almeno non l'hanno riportata, segue che i neutrini non si sono di fatto propagati così velocemente come è stato dichiarato per cui le misure di velocità devono essere attribuite a qualcosa d'altro.

Naturalmente, nessuna di queste pubblicazioni afferma il contrario rispetto ai risultati riportati dall'esperimento OPERA. La prima ipotesi suggerisce che ci potrebbe essere un problema con i metodi con cui sono state effettuate le misure mentre la seconda va oltre l'affermazione “non può essere vero perché..” un approccio generalista tipico dei fisici che ha lo scopo solo di screditare i risultati scientifici. Insomma, la fisica studia la natura allo scopo di trovare risposte per capire come funziona il mondo che ci circonda anche se, di tanto in tanto, non è una cosa brutta tornare alla carta e penna…