Rispondi a: Contattiamo gli alieni – #ChasingUFOs

Home Forum EXTRA TERRA Contattiamo gli alieni – #ChasingUFOs Rispondi a: Contattiamo gli alieni – #ChasingUFOs

#32999

Anonimo

[quote1341132460=InneresAuge]
Tu non ti confronti con la realtà? Non ci vivi? Per quanto puoi essere libero dentro, devi per forza e a volte violentemente, confrontarti con una realtà che è quella che è…
Nel mio caso anch'io la sento completamente aliena… ma ci hanno sbattuto dentro, e forse qualcuno ci si trova anche bene…

Hai trovato il totale distacco, ma in realtà per vivere devi confrontarti, lottare per giunta, anche quando non lo vuoi (a meno che riesci a vivere da quasi eremita in un posto sperduto e ti autosostieni letteralmente dalla terra…).
[/quote1341132460]
Non intendevo dire isolarsi, ma reagire in modo diverso agli stimoli esterni. Paradossalmente integrarsi è pià facile per un Buddha, che per un uomo ordinario perché il primo non resta turbato, il secondo sì. Un altro discorso è quando la società ti spinge o costringe a fare scelte sbagliate o se tu desideri rivoluzionare “la società”, ma io parlavo della libertà interiore dalle entità (provenienti dal mondo di-vino o “alieno”). Non mi metto a pensare alle malefatte dei delinquenti che sono il prodotto del sistema, dovrebbe farlo chi lo ha costruito, questo sistema. Soltanto il creatore può distruggere o modificare le sue creature. Quindi soltanto i politici, i vecchi partiti, e coloro che li hanno votati e approvati hanno il diritto a “distruggere” o modificare l'attuale sistema perché fa parte di loro. Il sistema non fa parte di me quindi per me è come se non esistesse, lo vedo ma non mi disturba minimamente la sua presenza in quanto non può agganciarmi e non può specchiarsi dentro di me. Quando il sistema (gli agenti “Smith”) mi incontra, è come se rimbalzasse da un muro di gomma. Il tutto avviene in modo trasparente, non appariscente.

[quote1341132460=InneresAuge]
Qui potresti spiegarmi meglio? Parli di un Guardiano celeste… per fede o perché l'hai riconosciuto in qualche modo? Se posso chiedere…
[/quote1341132460]
In questo caso, ho parlato in simboli. La porta sarebbe quella dello “Spirito”, il guardiano sarebbe la connessione con la Sorgente (che automaticamente crea barriera tra Luce e Tenebra) e il nemico diabolico sarebbe l'ignoranza, la quale potrebbe creare forme pensiero che hanno il potere di entrare nella coscienza soprattutto degli uomini ordinari. Mi accorgo dei tentativi di intrusione ogni istante ma tutto ciò che non è dall'Alto viene automaticamente respinto. L'Arconte di turno o chi per lui non dorme ed è più attivo che mai.

[color=#ff3300]Il “diavolo”, ex angelo di luce, viene dipinto come un leone ruggente che si aggira impaziente in cerca di prede da sbranare per soddisfare la sua spasmodica bramosia.[/color] http://www.chiesadicristo-padova.it/armatura.html

Quando si parla in simboli, si descrive l'effetto concreto e tangibile che ha un azione compiuta nello “Spirito”, sulla Materia. Che poi ci sia anche uno, due o tre guardiani invisibili anche “fuori”, non lo posso sapere ma da alcune testimonianze pare che chiunque riconosce il Padre celeste ha sempre accanto, giorno e notte almeno due Esseri Celesti, molto alti, uno a sinistra, l'altro a destra.

[quote1341132460=InneresAuge]
Non so… forse è stata semplicemente un esigenza evolutiva?
[/quote1341132460]
E' vero, potrebbe essere per quanto riguarda la coscienza di base o inferiore, sarebbe funzionale alle attività ordinarie degli umanoidi. Ma la Coscienza superiore?