Rispondi a: Corrado Malanga : Il Ritorno

Home Forum EXTRA TERRA Corrado Malanga : Il Ritorno Rispondi a: Corrado Malanga : Il Ritorno

#33162

Anonimo

[quote1363615769=Solone]
Quaggiù ci stai tu,
[/quote1363615769]
Solo apparentemente (depistaggio)… Quello che fa il sistema non mi fa né caldo né freddo, lo ignoro completamente, perché non appartengo ad esso, e non credo in esso. 🙂

La vera Umanità è composta soltanto dai Giusti, gli altri anche se per il momento sono miei Fratelli, dopo la selezione non lo saranno più perché non esisteranno nell'infinito.

Come è stato detto. Polvere erano e polvere ritorneranno.

che sogni di far risvegliare gli asini prima del 2035,

“Non sono venuto per convincere, ma per chiamare coloro che sono pronti a compiere ciò che dev'essere compiuto”. 🙂

ma che nello stesso tempo dici che il mondo non cambierà mai.

Il “mondo” (sistema) è fatto con lo scopo di avvelenare gli umani, e se possibile farli estinguere ovvero manifestare tutti i loro Errori più o meno volontari e premeditati come in uno specchio. Il cosiddetto “matrix” attuale è lo specchio dell'attuale “umanità”. Quel “mondo” (sistema) non può essere riparato né migliorato ma solo eliminato, poiché OGNI governo è malvagio in particolar modo quelli ideati dai delinquenti.

Una volta che l'uomo si libererà prima dei propri Errori, quindi dei governi, religioni, militari, polizia, banche, denaro e proletariato (saranno i nanorobots a lavorare al posto degli Umani), nascerà la vera Civiltà senza ingiustizie, immersa in una Natura purificata, dunque di nuovo incontaminata.

Vi saranno “nuovi Cieli e nuova Terra”. 🙂

Allora che predichi?

Osservo la loro reazione davanti agli imprevisti (Antropologia). E' divertente, sai?

Non si mette un criceto fra i serpenti per farli diventare criceti, questo i tuoi evolutissimi alieni non lo sanno? Non gli sono bastati 13.000 anni di orrori?
Per me non sono nè evoluti, nè intelligenti, nè buoni, altrimenti ti portavano via.

Ognuno valuta e giudica l'esistenza da ciò che E'. Nessuno e niente può renderlo felice da fuori, se dentro è “vuoto”. «A chi ha sarà dato e sarà nell'abbondanza, e a chi non ha sarà tolto anche quello che ha» (Mt 13,12)