Rispondi a: Seconda Venuta di Cristo

Home Forum TEOLOGIA Seconda Venuta di Cristo Rispondi a: Seconda Venuta di Cristo

#33617

Nuzzi
Partecipante

[quote1390261434=giorgi]
Riferimento 20:34 17 gen 2014 da Nuzzi.

Nemico o non nemico, quando una persona parla male di un personaggio di nome Gesù significa che: ho non ha capito niente o che nel modo furbo vuole distruggere quel personaggio.

Osho ha scritto tanti libri, e la maggior parte dei suoi scritti derivano dalle scritture dei Tantra, che ultimamente sono stati quasi dimenticati, quindi non voglio parlare male di quelle scritture, ma Osho essendo un personaggio contro gli insegnamenti di Gesù, e quando ha avuto la sua fama la poi usata nel modo totalmente contro Gesù.

Gesù ha portato tante verità e le trovi anche nei vangeli, (anche se un qualcosa è stato ritoccato), è stato un personaggio eccezionale, se molte persone iniziassero a comportarsi da come sono stati i suoi esempi, questo pianeta non sarebbe in questa situazione.

[/quote1390261434]
Prima di tutto una nota di colore: su questo pianete la maggioranza delle persone attualmente in vita non sono Cristiane, credo che la maggior parte delle persone tutt'ora in vita sappiano poco e niente di Gesù, probabilmente quanto io o te sappiamo dei musulmani o degli shintoisti (cioè qualcosa sappiamo ma decisamente poco, lameno per me 🙂 )

Per i lresto Giorgi, capisco quello che mi dici. Ma potrei ribattere a tutte le risposte che hai dato ad Osho ma evidentemente non ho la tua forza di volontà 🙂
Risponderò invece citando una tua frase: “se molte persone iniziassero a comportarsi come sono stati i suoi esempi, questo pianeta non sarebbe in questa condizione”.
Ecco secondo me il punto sta proprio li:
La volontà dietro il lavoro di Osho mi pare che sia quella di allargare i confini dell'essere umano, non quella di dargli delle regole per vivere bene. Di certo le regole che traspaiono dai vangeli, sono in larga parte dei buoni consigli, giusti, condivisi, ma la volontà di Osho è quella che l'essere umano si accetti come totalità, non che divida il “buono” e il “malvagio” dentro di sé, ma che anzi trovi il modo per accettarsi totalmente.
E' un lavoro diverso quello che fa il Gesù dei vangeli canonici e quello che fa Osho. Uno è un lavoro ad esaltare ciò che c'è di “buono” nell'essere umano, l'altro è il tentativo di esaltare la completezza dell'essere umano.
Credo che in questo senso, essendo molto differenti i due lavori, è normale che uno critichi l'altro. Probabilmente Gesù avrebbe criticato Osho e non l'ha fatto solo perchè è vissuto prima di lui. 🙂