Rispondi a: Fede e alieni

Home Forum TEOLOGIA Fede e alieni Rispondi a: Fede e alieni

#33770

Omega
Partecipante

4 Il Signore vi ha parlato faccia a faccia sul monte dal fuoco, 5 mentre io stavo tra il Signore e voi, per riferirvi la parola del Signore, perché voi avevate paura di quel fuoco e non eravate saliti sul monte. (..) 23 All'udire la voce in mezzo alle tenebre, mentre il monte era tutto in fiamme, i vostri capitribù e i vostri anziani si avvicinarono tutti a me 24 e dissero: Ecco il Signore nostro Dio ci ha mostrato la sua gloria e la sua grandezza e noi abbiamo udito la sua voce dal fuoco; [color=#0077dd]oggi abbiamo visto che Dio può parlare con l'uomo e l'uomo restare vivo[/color]. 25 Ma ora, perché dovremmo morire? Questo grande fuoco infatti ci consumerà; se continuiamo a udire ancora la voce del Signore nostro Dio moriremo. 26 [color=#0077dd]Poiché chi tra tutti i mortali ha udito come noi la voce del Dio vivente parlare dal fuoco ed è rimasto vivo[/color]? 27 Avvicinati tu e ascolta quanto il Signore nostro Dio dirà; ci riferirai quanto il Signore nostro Dio ti avrà detto e noi lo ascolteremo e lo faremo. [color=#ffcc00]Deuteronomio 5:4-34[/color] –> http://www.levangile.com/Bible-CHU-5-5-1-complet-Contexte-oui.htm

Questo passaggio della Torah mi fa pensare a uno dei motivi per cui gli Antichi “dovevano” per forza manipolare le Scritture e le esperienze avute con gli extraterrestri, gli Avvenimenti per loro chiaramente incomprensibili.

Nelle Religioni cosiddette tribali e Politeiste a volte (o spesso) si crede nel “Dio-Fuoco” e nelle divinità presenti negli Elementi della Natura (Acqua, Fuoco, Aria, Terra) – e questo è “normale” perché se i nostri antenati per caso incontravano davvero gli UFO, il che è molto probabile, li vedevano “uscire” proprio dagli “Elementi della Natura”, dal loro punto di vista.

In effetti, nel Libro dell'Esodo, e molti altri, viene descritto (da presunti testimoni) che YHWH (“Dio”) una volta “atterrato” uscì dal Fuoco (forse un razzo o un astronave, poiché questo oggetto volante infuocato prima scendeva dai Cieli e in seguito si spostava da un luogo all'altro). Nel caso delle basi sotterranee o sottomarine questi UFO uscivano dal mare e dalle gallerie (Acque e Terra), mentre nel caso dell'atterraggio dallo Spazio, l'UFO (o una ipotetica divinità) “usciva dall'Aria”.

Siccome i popoli delle epoche pre-scientifiche non potevano conoscere gli aerei, l'apparizione di un cd. U.F.O. sembrava una apparizione misteriosa e magica “dal nulla”, ovvero “dagli Elementi“. Per questo, nel contesto del Politeismo originario, molte credenze antiche parlano del Dio-Fuoco, Dio dei Mari, Dio dei Cieli, Dio del Tuono, Dio dell'Ade, Dio-Spirito (dell'Aria, che solitamente è invisibile come apparentemente la nostra 'Coscienza Superiore').

[quote1237962475=meskalito]
Credo che però a noi esseri umani basti la conoscenza di chi siamo (veramente)per realizzarci e proseguire finalmente liberi dall'ingiustizia.
[/quote1237962475]
E' fondamentale Conoscere chi Siamo, interiormente, ma se non riusciamo ad eliminare le vecchie credenze, tabù e congetture “magiche” sul nostro conto a livello della mente e memoria biologica, difficilmente sapremo Vederci per quello che siamo realmente, avremo sempre una immagine distorta dell'Essere. Se oltre alla Coscienza/ Spirito e DNA (l'Archetipo Cosmico o 'Anima') abbiamo la Ragione e razionalità (emisfero destro + emisfero sinistro del cervello), non è un caso ma è perché questa serve per discernere tra il fantasticato e il reale. L'uomo è capace di immaginare qualsiasi cosa, questo è positivo, ma è anche capace di autoconvincersi che quello che ha semplicemente pensato sia la verità assoluta e definitiva sulla propria essenza.

La Mente ordinaria mente così come lo Spirito convenzionale (quello non risvegliato o illuminato) può credere senza alcuna prova (il che rappresenta un ostacolo) – ma se la Mente viene resa trasparente e se lo Spirito ri-Nasce a immagine della Sorgente (Padre Celeste), l'interazione e la sinergia tra Coscienza, DNA e Ragione può farci rivelare quello che ognuno di noi veramente E'. Ciò accade soprattutto se non abbiamo Paura di cercare a 360° e se siamo pronti Psicologicamente ad accogliere 'la novità' della Verità quando l'abbiamo finalmente trovata.

[quote1237963302=Richard]
Le domande poste da Wired vanno ancora avanti. Quale senso può avere in riferimento agli alieni l'affermazione che l'uomo è fatto ad immagine e somiglianza di Dio? Se esistono civiltà aliene nello spazio ed hanno un grado di civilizzazione superiora la nostro, avranno veramente bisogno di Dio?

Clifford Stone ha detto che comunicando con gli alieni ha saputo che il dna è uno stampo “scelto” dalla Galassia
[/quote1237963302]
Avranno veramente bisogno di Dio? Dipende da cosa si intende per Dio. Se parliamo del Rispetto verso gli Elementi della Natura, il Pianeta e l'Universo, se parliamo del ri-Conoscere l'Essere e ri-connettersi con la Sorgente oltre che con il Prossimo, se questo è “Dio”, tutti hanno bisogno di Dio.

Questa forma di Dio però è una finta immagine di Dio (simbologia), poiché la Natura non è Dio, ma è appunto Natura; la Terra non è Dio ma è un Pianeta (seppur Vivente e portatore di una Coscienza Collettiva); l'Universo non è Dio, ma Universo – il raggruppamento di Pianeti, sistemi stellari, galassie..; il nostro Essere non è Dio ma è il nostro Essere, Coscienza, Essenza etc..

Altrimenti, se la Coscienza o il nostro Essere è Dio, a quel punto anche ognuno di noi lo E', anche noi siamo Dio una volta Auto-Realizzati. In questo senso, noi siamo Dèi (Gesù disse: “Voi siete Dèi e farete cose più grandi di me”).

Ma se Dio in realtà è soltanto 'un essere', il prodoto delle parabole spirituali, allora gli Esseri umani evoluti (terrestri o extraterrestri) non avranno più bisogno di questo tipo di Dio perché per essi Dio sarà la Saggezza raggiunta attraverso un Percorso individuale Meditativo di ognuno – non avranno più bisogno di avere un 'Padrone', Re e Legislatore esterno (che sia un umano, 'alieno' o soprannaturale). Scomparirà la necessità di avere le religioni e divinità che ci controllano e decidono i nostri destini; gli Umani, quelli veri, sapranno gestirsi da soli secondo la Giustizia e Amore.

Tutto dipende da come si interpreta la parola e il concetto di Dio.

[quote1237964616=Pyriel]
Infatti Dio è sopra gli Eloim, molto sopra.
[/quote1237964616]
E se Dio di tipo mistico- magico- soprannaturale non esistesse ? Resterebbe l'Amore e la Compassione del nostro Essere, la Verità della Coscienza, l'Universo Infinito, gli Elohim, la saggezza dei Giusti e le favole Cattoliche. Più che sufficiente..

[quote1237964839=Richard]
quello che alla fine ha piu importanza a lungo andare, rimane la conoscenza, l'evoluzione della coscienza
[/quote1237964839]
Esatto. Una civiltà evoluta non ha problemi con la gestione della Scienza perché qualsiasi azione decide di compiere lo farà sempre e comunque in Armonia con la Natura. In una fase successiva, una volta raggiunto un buon livello di Coscienza individuale e collettiva, a questa civiltà non gli resterà che dedicarsi alla sola creatività (con o senza Scienza) perché non occorre 'illuminarsi' molte volte, basta una sola volta.