Rispondi a: Se dio non c'è allora tutto è permesso?

Home Forum TEOLOGIA Se dio non c'è allora tutto è permesso? Rispondi a: Se dio non c'è allora tutto è permesso?

#33779

sephir
Partecipante

Che Dio esista o meno, che consista in pura energia o puro spirito o quel che più si avvicina al nostro capire-sentire, non riguarda più il concetto di morale che o ci riguarda in quanto costrutto culturale puro e “semplice” o ci è pervenuto tramite imitazione-tradi/uzione dalle alte sfere…ma pure questa seconda possibilità mi sa tanto che si può ridurre a fatto umano.
Se poi ci interessa capire come in ogni cosa possa esserci un dio, come in ogni nostro atto la sua pura essenza si innerva, oscurata o meno dalla coltre di ignoranza umana, allora si entra nell'infinita ricerca mentale che non so quanto possa farci capire da dove la morale arrivi!

Ecco in breve la morale, agnosticamente parlando, è umana e, senza un dio a patrocinare con tavole di leggi, può ben formarsi in noi, vittima ogni attimo del circondario e delle nostre interiori assimilazioni di vario tipo.
Se credente ognuno, come è ovvio che sia, riporterà tutto ai precetti che una cultura religiosa porta con se da millenni.
Personalmente penso che oramai per noi vittime del cattolicesimo sia difficile districare la pura morale dai vincoli religiosi che si innervano fra le pieghette del nostro sistema morale…volenti o nolenti.
Ma, cavilli a parte, il “buon ateo” esiste eccome!

Una spiritualità senza dio…. mi avvalgo della facoltà di non rispondere! :&D