Rispondi a: Maestri e guide,…speranza o truffa?

Home Forum TEOLOGIA Maestri e guide,…speranza o truffa? Rispondi a: Maestri e guide,…speranza o truffa?

#34110

sephir
Partecipante

devo dire che, nonostante non sia di certo un esperto in merito, credo nell'importanza di queste figure, così rare, ma che forse ancora esistono.
é vero che molta della corruzione dipende dalla società in cui bisogna barcamenarsi!
Tutto si svende tutto si compra e ha un prezzo.
Nella vita di un tempo e in alcune parti di questo mondo il prezzo esiste ma non si quantifica in termini fisici…o non solo.

Un po come sta avvenendo con lo sciamanismo, che perde la sua identità per divenire una sorta di immenso calderone di tradizoni importate estrapolate e sincretizzate!
questo non toglie che il valore profondo che risiede in una conoscenza più ampia della realtà, di cui i maestri (di qualunque religione o filosofia) dovrebbero essere portatori, sia da dimenticare.
A pensarci bene mentre scrivo, non sono forse i più grandi maestri i primi che insegnano come volare da soli?
Quindi ha ragione pasgal quando semplicemente ricorda come sarebbe necessario solo dare per non ricevere, cosa che a noi viene così difficile ma che qualcuno di più saggio potrebbe insegnarci!

El mojo,

Il vero Maestro lo trovi per caso se sei predestinato, e può essere uno qualunque che casualmente incrocia la tua stessa strada.

in parte condivido questa tua affermazione, infatti cerco sempre nei visi della strada nelle parole dei barboni nelle affermazioni più vive di chi non ha niente da perdere quella saggezza che pagano caro spesso solo per non sottostare a leggi imposte; sono convinto che, come tu dici, senza la via che nasce dentro di noi, come impulsi da seguire, non si arrivi da nessuna parte neppure con il buddha che ci indichi il cammino; ma se poi questa via che vuole nascere riesce a crearsi sarebbe così bello trovare un po di aiuto nel capire almeno dove si sbaglia… che sia una guida dall'aldilà o dall'aldiquà, mi basterebbe solo un po di amorevole saggezza.
eppure è vero che probabilmente finchè il destino (la legge di attrazzione, la coscienza collettiva, il campo unificato o come si vuole definire…) non si attivi o venga attivato da se stessi secondo coordinate ben precise forse nessun maestro si imbatterà nella nostra strada.

Allora cosa si deve fare: aspettare che arrivi, lasciare che il proprio percorso decida se sarai tu solo il maestro di te stesso, come mirach ha proposto, o cercare in maestri già esistenti qualcosa da imparare?
Per conto mio non ho abbastanza fiducia in me da poter giudicare quale sia una persona realmente illuminata…soprattutto quando di mezzo ci sono soldi!
Ma sento che da solo posso arrivare fino ad un certo punto…

Per windrunner:

Grazie per avermi consigliato il libro di yogananda (perdonami il probabilissimo errore, ora tarda mal di testa e tanto sonno !dodge ).
L'avevo sfogliato mesi fa , in libreria se non mi sbaglio ha una copertina arancione, edizione feltrinelli (pasgal non faccio pubblicità alle multilibrerie lo giuro! 😀 ) e ti assicuro che mi ha affascinato molto…già un conoscente insegnante di yoga me ne parlò un pò(non ricordo nulla in compenso!anche li era notte fonda!)
Spero di leggerlo al più presto, ti aggiornerò in merito!
Grazie mille! :bay: