Rispondi a: Maestri e guide,…speranza o truffa?

Home Forum TEOLOGIA Maestri e guide,…speranza o truffa? Rispondi a: Maestri e guide,…speranza o truffa?

#34125

windrunner
Partecipante

[quote1219765772=mudilas]
[quote1219763278=windrunner2012]
[/quote1219763278]
esistono “maghi neri” che usano appositamente “energie negative”…
se in questo thread, provassi tanto per sperimentare, a portarti nel “male”, pensi riusciresti ad essere ancora positivo e a dirmi che è tutto illusorio?

[/quote1219765772]

Caro mudilas per quanto ci siano persone che utilizzino queste energie tieni presente che sono energie che ad ogni modo hanno un determinato “campo” di vibrazione.
E se io avessi un campo (non è così ma solo per esempio) vibrazionale più elevato cosa succederebbe? Molto semplice.
Non potrei in alcun modo essere attaccato.

Ti sei mai chiesto perchè chi vive nel “male” incorre spesso in problemi di ogni sorta…?
E' molto importante cercare di vivere in quella che io chiamo “zona positiva” (ed è molto difficile perchè le tentazioni sono tante). Ecco esistono le TENTAZIONI che ci inducono nella via del “male”. Ci sono vari modi che ho studiato nella Kabbalah per il quale il male si presenta ed ovviamente ci sono i modi per controbatterlo.

Ad ogni modo ci tengo a precisare che per MALE intendo una serie di vibrazioni molto basse che tendono ad indurci alla loro vibrazione.

Ecco perchè prendo delle precauzioni come l'evitare di parlarne e concentrarmi invece su cose più positive. Davvero secondo me è molto importante capire il nostro campo energetico e come si “muove” a seconda dei nostri pensieri…

Lo stesso Wilcock ne parla ed inoltre spiega come quando si prende la strada “errata” comincino come dire… i guai… possono esserci problemi di ogni tipo… ed incontri (nel suo caso) di ogni tipo.

Anche nella storia di Yogananda posso leggere di studenti che erano molto felici quando lo seguivano ma quando decisero di cambiare strada per dedicarsi all'illusione della mondanità diventarono tristi perchè non avevano più scopo.

Per quanto riguarda l'illusione vorrei spiegarti meglio in quanto spesso si tende ad immaginare che essendo “illusione” allora non esiste. Sbagliatissimo.
Esiste eccome solo che non è così come lo vediamo.

Vedi Mudilas proviamo solo per esempio a commentare l'illusione dell'ebrezza da alcol.
Bevo.
Mi sento felice per quel breve istante. Allegro. Su di giri.
Bello mi dico. Mi sento bene… quasi come se la luce fosse in me…
Finito tutto.
La luce scompare.
Il buio si fa intorno a me.

Questo ti spiega che il piacere che ho ricercato nell'alcool è stato solo illusorio in quanto si è vero che io “ho sentito” per degli istanti la “beatitudine” (concedetemi il termine) ma è anche vero finita la candela che faceva quella luce… è ritornato il buio…

Mi sono accorto di quante parole ci sono e sono state per secoli scritte… ma tutte alla fine se ci ragioniamo portano allo stesso posto…

Io credo dobbiamo capire che tutte queste sono illusioni che arrivano dal senso di separazione che noi abbiamo con DIO. Si.

Noi tutti stiamo cercando DIO e non ci accorgiamo che lui è lì nascosto dal velo dell'illusione.

A presto… ho scritto un po veloce ma spero si capisca !!! 😉