Rispondi a: LA KABBALAH

Home Forum TEOLOGIA LA KABBALAH Rispondi a: LA KABBALAH

#34198

windrunner
Partecipante

[quote1219838689=sephir]
perfetto wind mi fa piacere che tu abbia aperto questa discussione….l'albero delle sephirot mi ha sempre affascinato ma non ho mai realmente approfondito, non so se in tutti i tuoi video se ne parla, potresti descriverne bene la funzione filosofica o teosofica che sia?
alla fine il mio povero nick l'ho profanamente tratto da tutto ciò!… :VV:

a proposito riprofanando l'argomento (giuro che poi mi applicherò 😉 )
avete visto il film pigreco Il teorema del delirio…un fiulm abbastanza inquietante con sottofondo kabbalistico.
[/quote1219838689]

Ciao a tutti ecco quanto dice Wikipedia in merito:

Sephirot, Sephiroth, o Sefiroth (סְפִירוֹת), singolare: Sephirah, o anche Sefirah (סְפִירָה “enumerare” in lingua ebraica).

La parola Sefirot è connessa, secondo il Sefer Yesirah, con sefer (scrittura), sefar (computo) e sippur (discorso), che derivano dalla stessa radice SFR

Le Sephiroth nella Qabbalah Ebraica, sono i dieci attributi di Dio (a cui ci si riferisce con אור אין סוף Aur Ain Soph, “Luce Senza Limiti”) :
« Tua, Signore, è la grandezza (Gedullah), la potenza (Geburah), la bellezza (Tif'eret), la vittoria (Nesah) e la maestà (Hod), perché tutto (Qol – appellativo di Yesod), nei cieli e sulla terra, è tuo. Signore, tuo è il regno (Mamlahah – altro nome di Malkut); tu sei colui che ti innalzi come testa (Ro's – le tre sephirot superiori) su ogni cosa. »

attraverso i quali Egli può proiettarsi sul mondo e gli uomini. Le Sefirot non sono da intendersi come i gradi di una scala che va dalla Divinità al mondo, sono da intendersi più come i gradi della vita divina, all'interno del Dio stesso, bisogna però ricordare come lo Zohar sono il mondo originario della parola creatrice, ovvero il mondo dei Nomi di Dio.
L'Albero della Vita

Le Sephirot sono 10 ed ognuna ha dei propri attributi :

1. Keter : la Corona, la Volontà Prima, Il Divino Nulla
2. Hokmah : La Saggezza, L'Inizio – Il Punto di Partenza, Il Primo Aspetto discernibile di Dio, Il Principio Maschile di Dio, Il Padre Superiore che feconda la Sephirah successiva.
3. Binah : L'Intelligenza, Il Principio Femminile di Dio, L'Utero da cui deriva tutto il resto della Vita Divina e Terrena.
4. Hesed o Gedullah : La Benevolenza, La Clemenza, La Misericordia, L'Amore.
5. Geburrah o Pahad o Din : Il Potere, Il Terrore, Il Rigore, Il Giudizio.
6. Tif'eret o Rahamin : La Bellezza, La Compassione, Il Principio Armonizzante.
7. Nesah : L'Eternità, La Durata, La Vittoria.
8. Hod : La Gloria, La Maestà, La Reagalità.
9. Yesod : Il Fondamento, Il Giusto.
10. Malkut o Shekinah : Il Regno, La Presenza, è l'ultima Sephirah, l'unica ricettiva.

Ad ogni Sephirah viene abbinato non solo una serie di attributi, ma anche tutta una serie di corrispondenze che vanno dai colori alle parti del corpo umano ed anche alcuni dei Nomi di Dio.

Queste emanazioni si manifestano non solo nella parte fisica dell'universo, ma anche in quella metafisica. La Kabbalah distingue tra quattro differenti “mondi” o “piani”:

1. Atziluth (אֲצִילוּת), “Il Mondo delle Emanazioni”, su questo livello la luce di Ain Sof si irradia ed è un tutt'uno con la sua fonte.
2. Beri'ah (בְּרִיאָה), “Il Mondo della Creazione”, in questo livello risiede il primo concetto di creazione dal nulla ancora senza forma. Qui è dove risiedono le gerarchie angeliche più alte.
3. Yetzirah (יְצִירָה), “Il Mondo della Formazione” su questo livello le essenze acquisiscono forma e sostanza.
4. Asiyah' (עֲשִׂיָּה), “Il Mondo delle Azioni”, a questo livello la creazione è completa, anche se in una dimensione ancora spirituale. Al livello più basso c'è ' l'Asiyah fisica' che comprende il nostro mondo fisico e le sue creature.

Ognuno di questo mondi è progressivamente meno raffinato e sempre più lontano dalla Divinità Rivelata, sebbene le dieci Sephirot si manifestino in tutti.

Vorrei aggiungere che nalla Kabbalah viene definito il concetto di Vaso.
Il vaso è qualcosa che nasce con un infinito desiderio di ricevere.
Ricevere cosa? La LUCE.
In soldoni avevamo inzialmente due infinite forze che erano un'infinita energia che desiderava dare ed un infinito vaso che desiderava ricevere.

Ci viene spiegato che la Luce non è DIO ma è l'energia che da Esso proviene.
Questa infinite forze si trovano che viene definito MONDO SENZA FINE o mondo del 99%.
Noi attualmente ci troviamo nel mondo del 1% molto limitati quindi… e lo capiamo bene…

Ora dobbiamo sapere che quando eravamo tutti nel mondo senza fine è accaduto che mentre la Luce colmava il Vaso ne ha trasmesso anche i suoi attributi.
Se riempiamo di acqua calda un bicchiere questo si riscalda giusto?

E' successo così. Il Vaso ha ereditato gli attributi del suo Creatore.
Potremmo definirlo per assurdo che il DNA di DIO ci sia stato trasmesso in questo processo.
(In fondo non siamo mica stati creati a Sua immagine e somiglianza???)

In questo mondo senza fine però il Vaso aveva si tutto ma non poteva procurarsi da sè il proprio appagamento. E' come un ricevere senza aver fatto nulla per guadagnarselo.
Questo in termini kabalistici viene chiamato il PANE DELLA VERGOGNA.

Come poteva quindi il Vaso procurarsi l'appagamento senza che questo gli fosse continuamente “donato”? Semplice.
Il VASO interruppe di sua volontà il flusso di Luce che lo riempiva.

Ma come poteva il VASO interrompere questo flusso di Luce che continuava a riempirlo?
Semplice. Furono innalzati 10 veli così che gradualmente la lucce, di velo in velo, fu schermata trasformandosi in penombra.

Stiamo parlando delle dieci Sefirot.

Malkhut rappresenta la zona più scura. Il nostro Universo fisico.

L'ho scritto davvero in soldoni… magari giusparsifal potrebbe approfondire un po l'argomento 😉

Per il resto vi consiglio sia il libro che ho letto io per farvi un idea generale e poi ho cominciato a seguire le lezioni sul sito di cui ho lasciato prima il link… e sono molto ben fatte !!!

A presto 🙂