Rispondi a: Concilio di Nicea

Home Forum TEOLOGIA Concilio di Nicea Rispondi a: Concilio di Nicea

#34250
giusparsifal
giusparsifal
Partecipante

[quote1220294437=pasgal]
Non voglio criticare nessuna religione, non ne ho una.

Voglio solo dire che nessun Dio dovrebbe vietarmi di nominarlo.

Se esistesse un Dio che mi dicesse “non nominare il mio nome invano”, allora gli risponderei: non ti curar di me perchè non ho bisogno di te.
[/quote1220294437]

Pasgal, io purtroppo non so risponderti in una maniera più compiuta di quel che ho fatto. In realtà le motivazioni teologiche ci sono e probabilmente mi sono anche passate davanti, ma non saprei ripetertele.
Per mio ragionamento, e non, che io sappia, secondo l'Ebraismo, credo che il fatto che gli Ebrei non solo non pronuncino il Suo Nome ma che neanche ne conoscano l'aspetto (altra Sua proibizione), soprattutto questa seconda cosa, sia geniale.
Già a partire dal fatto che se l'Uomo è D-o non avrebbe senso riprodurne un'immagine. Non un uomo è D-o, ma l'Uomo è D-o.
Per quanto riguarda il Nome, (anche qui ti parlo per parere personale) credo che fra i motivi maggiori (ti parlo di quelli di ordine, come dire, pratico) sia da ricercare nello stesso alfabeto Ebraico.
Con l'alfabeto Ebraico si Crea, ma si distrugge anche.
E' la Sua particolare combinazione è, si dice, rischiosa.
Vedi, la mia esprienza con l'ebraismo è stata, anni fa, più con la Kabbalah (all'inglese) che con l'ortodossia. Non che si disconoscano a vicenda, ma l'approccio è diverso.
Quello che posso dirti mi piace di tutto ciò è che, specialmente i Meastri Di Kabbalah sono pragmatici. Nulla (o quasi credo) per loro è Dogma.
Ogni verità deve essere ricercata ed accertata. Altrimenti non la tengono in considerazione.
Nell'Antico Testamento troverai un miriade di divieti, 600 e qualcosa non ricordo, e ti dico che, almeno per quelli principali che conosco, la risposta I rabbini la trovano nella stessa Torah, letta in maniera differente, non letterale.
Semmai potrai (ma si può dire in italiano :))assistere, anche per pura curiosità, ad una lezione sulla Torah fatta da un Cabalista (inteso come studioso della Kabblah) ti renderai ben più compiutamente conto di quello che, purtroppo, non so dire io 🙂
Giuseppe