Rispondi a: Messaggi dal cielo

Home Forum TEOLOGIA Messaggi dal cielo Rispondi a: Messaggi dal cielo

#34308
elerko
elerko
Partecipante

Parla di profezie Mariane e del male che domina l'universo. :K:

Da Officina Alkemica di Salvatore Brizzi http://www.macrolibrarsi.it/libri/__alchimia_come_via_per_la_felicita_incondizionata.php?cid=20&sid=27
estratto da: http://www.automiribelli.org/2008/09/mercanti-di-percezioni/

[…] i diavoli che si muovono sul piano astrale (ossia in una dimensione superiore rispetto alla nostra) e che possono materializzarsi operando incursioni nella nostra dimensione, sarebbero principalmente esponenti di “razze aliene” presenti sul pianeta. Per esempio, molte delle famose « possessioni diaboliche » verrebbero in realtà operate da individui “alieni a noi”, in particolare di sembianze rettiliformi [per lo meno questa è una immagine di comodo che viene riportata da un innocente quanto assopito immaginario collettivo]. Altre possessioni sono invece causate da anime appartenenti a individui defunti con intenzioni malevole, non essendo certamente quelle “aliene” le uniche entità presenti nella dimensione astrale. […] Ma aldilà delle scoperte degli studiosi odierni del fenomeno, lo scopo principale per cui alcune “razze aliene” sono qui, è sempre stato tramandato in segreto all’interno dell’Esoterismo tradizionale. I segreti riguardo le vere origini dell’umanità, l’esistenza degli “alieni” e i loro scopi venivano comunicati solo a chi raggiungeva i gradi più alti delle scuole esoteriche, come avveniva per esempio nelle logge massoniche [quali “segreti”? Quelli che vengono *esercitati* senza interrogarsi sul loro significato e con unica finalità il loro *effetto*, oppure quelli che sono stati effettivamente CAPITI? Sorbire passivamente e in estasiata nonchè acritica adorazione l'ambrosia della conoscenza o CAPIRNE il significato e il meccanismo?]. Ciò che adesso studiosi come Corrado Malanga stanno riscoprendo [in maniera certamente più critica, di quanto si faccia nella cosiddetta “tradizione” ufologica], in verità ha sempre fatto parte delle conoscenze occulte riservate a pochi. Secondo il Dr. Malanga, gli alieni sono qui per conquistare l’immortalità: loro non sono immortali perché non hanno ancora costruito un’anima – infatti non provano emozioni superiori, di Cuore – e quindi sperano di diventare immortali “rubando” l’anima di chi l’ha già sviluppata fino a un certo grado. [Capite allora di CHI stiamo parlando? E' meglio RUBARE l'Anima a chi la merita ma se l'è dimenticata perchè abbacinato da lampioni scambiati per astronavi, oppure CONQUISTARLA con l'osservazione di sè e la comprensione di un MECCANISMO *FISICO* che sta alla base del processo della Creazione, e che sicuramente il signor “Dio” non ci ha mai negato, sempre che siamo sufficientemente maturi a recepirlo?

“E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l’anima e il corpo nella Geenna. – Mt 10,28”

Cosa significa dunque “vendere l’anima al diavolo”? Alcuni fra i potenti della Terra – i grandi finanzieri, i padroni delle banche, i notabili della “scienza-specchietto-per-le-allodole” (o della catatonica “conta dei ricci di mare”), i “religiosi” di Nomenklatura ma non di Gesù il Cristo], insomma coloro che “tengono per le palle” i governi nazionali, personaggi che non amano mostrarsi in televisione [ma ne determinano il trend, sulla base di un “Piano” nato non da loro ma dalla loro attitudine prona all'allucinazione, all'abbaglio e al meretricio] – talvolta stipulano un patto con il “diavolo”, ossia quella ZECCA che deliberatamente, e grazie alla disponibilità dei Creduli, si è fatta chiamare “alieno”: costoro lasciano che al momento della morte del corpo fisico la loro anima venga utilizzata dagli “alieni” per i loro scopi. Lo fanno in cambio di – notare l’originalità – ricchezza, potere, “carnale appagamento”, “felicità”, “serenità”, e perfino illusione di essere vicini a Dio, nonchè sega mentale di aver “donato” milioni di $ in favore dei derelitti. Questi individui hanno un’anima che ha raggiunto un certo grado minimo di sviluppo, ma non sono ancora abbastanza identificati con essa da rendersi conto di cosa stanno facendo. Nel cedere la loro anima distruggono l’unica possibilità di divenire loro stessi immortali: questa gente è davvero “intelligente”?. Ciò può essere fatto solo da un individuo che è ancora così distante dalla sua anima da non percerpirla come la sua preziosa parte immortale. Per lui è solo una “cosa” che può essere scambiata, e non è in grado di percepirla come “se stesso”.