Rispondi a: I DIECI PUNTI FONDAMENTALI DELLA NUOVA RIVELAZIONE

Home Forum TEOLOGIA I DIECI PUNTI FONDAMENTALI DELLA NUOVA RIVELAZIONE Rispondi a: I DIECI PUNTI FONDAMENTALI DELLA NUOVA RIVELAZIONE

#34403
Richard
Richard
Amministratore del forum

Allora sto cercando congruenze tra Lorber e altre fonti

http://www.jakoblorber.it/

LA TERRA NATURALE

5. Capitolo

…..

Non diversamente è il caso del cuore tellurico. Per mezzo della sua spinta o pulsazione, che si ripete di sei ore in sei ore, tutti i più svariati succhi che tengono stabile l'interno della Terra vengono fatti affluire in tutte la parti del corpo terrestre, e non c'è bisogno di una seconda, quarta o quinta forza di altro genere; quindi tutti i fenomeni aventi parte nel processo vitale del corpo terrestre dipendono tutti da questa unica potenza agente.

——————–
Wilcock – The Divine Cosmos

5.2 – LA PROVA CHE IL CUORE DELLA TERRA E’ UN PLASMA LUMINOSO

E allora, cosa è esattamente un terremoto? Presentiamo quanto segue come una ragionevole supposizione, basata sulle prove presentate nel corso di tutto questo libro:
Si comincia con un’improvvisa ondata di attività energetica, come potrebbero essere i brillamenti solari o altre fonti di cui discuteremo più avanti.
Questa ondata incrementa improvvisamente il quantitativo di energia che scorre nel centro della Terra.
La quantità totale di plasma luminoso nel centro aumenta di conseguenza.
Tuttavia, dalla Terra non c’è una decrescita nella pressione per circondare e contenere il plasma, quindi l’energia extra non ha nessun posto dove andare eccetto l’essere compressa sotto una maggiore quantità di pressione.
Basandoci sulla semplice fisica eterica, se l’ondata di energia è sufficientemente alta, allora questo improvviso incremento di pressione spinge una parte del plasma a dislocarsi in una densità superiore di energia eterica.
Una volta che il plasma raggiunge una densità superiore, può passare agevolmente attraverso la materia fisica di densità inferiore, dando alla Terra quei connotati che noi ora conosciamo e misuriamo.
A questo punto, il plasma non viene più trattenuto nel centro della Terra dalle imponenti forze di pressione, ma è libero di evadere dal centro della Terra grazie alla forza centrifuga.
Ora, in questo stato di densità superiore, il plasma ribolle verso la superficie del pianeta, così come le bolle d’olio emergono verso la superficie dell’acqua……….

—————

http://www.jakoblorber.it/
LA LUNA – Lorber

….Essa è stata assegnata come satellite al vostro pianeta …..
….Però anche sulla Luna come sulla Terra ci sono uomini ed innumerevoli altre creature. Nessuna Luna però è abitata dalla parte che unicamente e costantemente è rivolta al pianeta, bensì sempre dalla parte opposta, per la ragione che la parte rivolta verso il pianeta non è provvista nè d'aria, nè d'acqua, nè di fuoco, nè di tutto ciò che è ancora necessario alla vita organica. ……
9. Però, affinchè possiate concepire a fondo la Luna e la sua abitabilità, dovete sapere che essa è veramente un corpo lunare soltanto dalla parte rivolta al pianeta, sulla parte opposta invece non ha il carattere lunare, bensì si presenta come una parte terrestre ben compatta. Quello dunque che è veramente Luna non è compatto, ma invece si presenta come una massa spugnosa, all'incirca così come si trattasse di una schiuma di mare solidificata, le cui parti più compatte emergono come montagne, mentre le più molli si sprofondano verso il centro dell'intero corpo lunare in forma di nicchie e d'imbuti. In alcuni di questi si trova dell'aria atmosferica che non ha potuto ancora sfuggire, aria che, osservata mediante forti telescopi, assume all'incirca l'aspetto come se fosse acqua…..
…10. Questi abitanti, come pure tutti gli altri esseri organici animali, dimorano entro il terreno. In tali dimore sotterranee essi sono costretti a passare più della metà del giorno ed anche più della metà della notte. Per conseguenza là non ci sono nè case nè città come da voi, bensì le abitazioni si trovano nelle profondità del terreno lunare o, qualche volta in grotte e spelonche entro le montagne. ….

Mi ricorda le parole di Lear sui vecchi contattisti e altro che riguarda l'altra faccia della Luna
——–

Tutti i punti culminanti, come pure gli imbuti meno profondi, sono assolutamente privi d'aria e sono immersi unicamente nell'etere tale quale questo si trova nello spazio libero fra il sole e i pianeti.
————

Qui parla dell'etere, che dire…

———-
Lorber
IL SOLE NATURALE
(1842)
Il nostro Sole non è un generatore di luce, ma riflette i raggi provenienti da un miliardo di soli “generatori”.

……5. Ecco, proprio questo è il caso anche del Sole, dato che il suo caratteristico splendore altro non è se non che, in primo luogo, l'accoglimento di tutti i raggi di un miliardo di Soli che si riflettono quasi all'infinito, ognuno per se stesso, sull'immensa superficie costituita dall'atmosfera del Sole che funge da specchio. Nello stesso modo, anche il Sole si rispecchia innumerevoli volte sui suoi pianeti, tanto su ciò che si trova sulla terraferma come sul mare, e particolarmente sulla superficie atmosferica che avvolge un pianeta. ……

MODELLO ELETTRICO DEL SOLE
https://www.altrogiornale.org/news.php?item.2414.10

Nell' ipotesi ES del sole, la potenza del sole non sta in esso, il sole non funge da centro non solo dei pianeti, ma anche della grande sfera di plasma. Per la sua dimensione il sole ha una enorme capacità elettrica; questa capacità riceve la carica dalla corrente cosmica (birkeland) che esiste nel nostro braccio di galassia. Il sole mostra cioè un alto voltaggio relativo. Il voltaggio del sole moltiplicato dalla corrente totale che si dirige verso di lui, è sufficiente per produrre la potenza di uscita osservata. Il sole prende potenza dall' ambiente galattico e non da sè stesso.

——————–
<>.

14. Vedete, questa è una buonissima domanda. Dato che la rispettiva risposta, per il vostro intendimento, deve essere piuttosto circostanziata, essa seguirà solo nella prossima Comunicazione. E, perciò, basta per oggi!

————–

Wilcock – https://www.altrogiornale.org/news.php?item.966.9

Il nostro Sole non è una fornace nucleare.

Ricerche suggeriscono che il Sole è come un buco apparso nel campo energetico della Galassia, permettendo all' energia di uscire in una certa area, ecco perchè lo vediamo come una luce splendente.

Hanno anche provato che non ci sia in esso una fornace nucleare. La quantità di neutrini che il Sole emana è troppo bassa per essere prodotta da una reazione nucleare. Mancano dei neutrini. Questo si sa da 30 anni e il problema non è stato risolto; questi neutrini mancanti semplicemente non esistono!

Quindi il Sole non è una fornace nucleare. Il Sole rappresenta energia cosmica, la vera energia della Creazione.

Ciò che questo indica è che il Sole sia come un punto nello spazio da dove l' energia esce, come nel caso della borsa di plastica piena di acqua di cui abbiamo parlato o come nel Triangolo delle Bermuda.

In alti livelli vibrazionali vedete molto di piu', vedete tutte le vibrazioni che circondano il Sole. Questo appaiono come sfere concentriche di energia, come le increspature in una pozzanghera che sono connesse da una bobina a spirale di energia che si espande per guidare le orbite e le rotazioni dei pianeti e della Luna. Tutto si mischia precisamente assieme come un set gigante di ingranaggi. Questa bobina dal Sole è stata studiata e misurata. La NASA vi si riferisce come la “Spirale Parker”.

———–
Lorber

1. Nella contemplazione del Sole esaminiamo innanzitutto la sua calotta di luce, e questo per la ragione che il perfetto pianeta solare assume la sua caratteristica di Sole proprio grazie a questo suo avvolgimento esterno.

2. Che cos'è questa calotta di luce, considerata dal punto di vista naturale? Questa calotta di luce è l'atmosfera effettiva che circonda il pianeta Sole vero e proprio, ed è così splendente soltanto nella sua superficie esteriore, mentre, verso il pianeta stesso, la sua luce diventa sempre più buia, tanto è vero che dal pianeta solare vero e proprio, attraverso questa calotta di luce, è possibile guardare senza difficoltà nel libero spazio popolato di mondi, così come avviene da qualsiasi altro pianeta. E proprio questa calotta di luce, attraverso la quale a nessun pianeta è possibile scorgere il vero corpo del Sole, è trasparente al massimo grado guardando dal pianeta solare stesso verso fuori.

3. A questo punto voi necessariamente chiederete: <>.

4. La causa di questo fenomeno è molto semplice ed è molto più a portata di mano di quello che possiate credere. Un esempio naturale, molto semplice e ben noto, vi renderà la cosa quanto mai chiara. Mettiamo il caso che voi vi troviate dinanzi alla finestra di una casa qualsiasi e che i raggi del Sole, illuminando il vetro della finestra, colpiscano di riflesso i vostri occhi. Che cosa riuscite a vedere? Null'altro che l'accecante riverbero del Sole dalla finestra, che è per voi un ostacolo invincibile per scoprire ciò che si trova dietro alla finestra. Sarà lo stesso ostacolo anche per chi sta dietro alla finestra? Sarà cioè, questo accecante riflesso, un ostacolo per guardar fuori dalla finestra e poter osservare, in modo molto preciso, tutto ciò che si trova nella vicinanza e nella lontananza al di fuori dalla finestra, nel caso in cui il vetro della finestra sia completamente pulito? Oh, no affatto! Mentre voi che state fuori dalla finestra non scorgete null'altro che il bianco splendente della lastra di vetro, quello che sta dietro alla finestra, all'interno, potrà comodamente contare i vostri capelli.