Rispondi a: I DIECI PUNTI FONDAMENTALI DELLA NUOVA RIVELAZIONE

Home Forum TEOLOGIA I DIECI PUNTI FONDAMENTALI DELLA NUOVA RIVELAZIONE Rispondi a: I DIECI PUNTI FONDAMENTALI DELLA NUOVA RIVELAZIONE

#34415
Richard
Richard
Amministratore del forum

Da Cayce

Darwin aveva Ragione o Torto ?
http://www.edgarcayce.it/media/Darwin.htm

La teoria è che l’uomo si è evoluto, o l’evoluzione, dalla prima causa nella creazione, e avanza per soddisfare le necessità dell’uomo, la preparazione per le necessità dell’uomo arriva fino a molte, molte migliaia e milioni di anni, com’è noto su questo piano, per le necessità dell’uomo nelle centinaia e migliaia di anni a venire. L’uomo è uomo, e l’ordine di Dio della creazione, che egli rappresenta anche come Suo figlio che è il rappresentante del Padre, prese la forma dell’Uomo, il più alto della creazione nel piano, e divenne per l’uomo quell’elemento che mostra e vorrebbe mostrare e mostrerà la via, la via che dà la direzione, la Vita, l’Acqua, la Vigna, verso il sempiterno, quando è guidato e tenuto in quella maniera e forma. 3744-5

D: Ora, prendiamo l’animale. Una grande credenza nel presente è la sopravvivenza del più adatto –
R: Riguarda il regno animale – non l’uomo ! . . . leggiamo tutti la storia ! Che cosa è sopravvissuto – la forza bruta o lo sviluppo verso quella di Dio ? Chi sopravvive – l’uomo che studia Dio e cerca di emulare le Sue forze e i Suoi poteri o l’uomo che emula le forze della terra o della carne ? Questo si risponde da sé ! 900-340

D: Si può raggiungere l’unità – o la fine dell’evoluzione – in qualunque sistema oppure deve essere in uno particolare ?
R: Dipende certamente dal sistema in cui l’entità è entrata. Può essere completata in una qualsiasi dei molti sistemi. 5749-14

Perché l’esperienza o il soggiorno sulla terra non è per caso, bensì l’evoluzione spirituale naturale e psichica dell’entità; affinché essa possa essere consapevole dei suoi rapporti con Dio

———

Per capire l'Akasha o Libro di Dio

Edgar Cayce e la Cronaca di Akascia

In riferimento con il lavoro psichico di Edgar Cayce troviamo che questa è una radiazione molto diversa. Una (dei medium, come dato) che lavora dall’esterno, come le forze psichiche manifestate in Edgar Cayce che irradiano all’interno. La radiazione proveniente da un individuo può essere totalmente la radiazione dell’anima e dello spirito, come proveniente dal mentale. La radiazione può essere materiale, da pensieri degradati, o da parti animalesche che irradiano attraverso gli individui che manifestano tale radiazione; per questo la variazione nell’interpretazione della radiazione da parte di un medium. Alcuni ottengono quindi, come vediamo, i rapporti che sono puramente dell’anima e dello spirito dell’individuo, altri ottengono quelli di natura materiale. Lo sviluppo, la capacità del medium in tali condizioni allora modula i messaggi ottenuti e irradiati o nuovamente modulati dalla capacità delle forze mentali di tale medium per esprimere la stessa all’individuo dal quale viene ottenuto tale messaggio. 5756-1

D- Spieghi da quali fonti queste informazioni possono essere ottenute.
R- Condizioni, pensieri, attività di uomini in ogni paese sono cose; come i pensieri sono cose. Essi si imprimono sulla matassa di tempo e spazio… Essi diventano come delle cronache che possono essere lette da quelli che sono in accordo o sintonizzati con una tale condizione. 3976-16

Se i messaggi presentati attraverso un canale come questo sono degni di considerazione — e con quale standard lo dovete giudicare voi.
Perché qual era il giudizio, qual è il giudizio, quale sarà per sempre il giudizio ? Coloro che negano che Egli sia venuto nella carne non sono degni di accettazione. Quelli che ti danno ciò che non è di aiuto, di speranza e paziente e umile… non sono degni.
D- E’ la fonte di queste informazioni una fonte di gruppo, una fonte individuale o una fonte delle cronache?
R- Come è stato dato così spesso, questa è piuttosto dell’universale. Ciò che è stato registrato può essere letto. Ciò che è stato scritto può essere interpretato. Ciò che è individuale può essere ottenuto. Ma è anche una fonte costruttiva, perciò dà soltanto ciò che è di aiuto se sarà applicato. Quando un individuo cerca aiuto personale o corporeo, questo fa parte integrante di quell’individuo e viene letto da e attraverso il vero desiderio di chi cerca. Quando è la Fonte di Vita, viene registrata su spazio e tempo… Perciò tutti possono essere toccati, a tutti si può attingere. 254-95

http://www.edgarcayce.it/media/ECcronaca.htm

———–
qua c'è un po di scienza

http://www.edgarcayce.it/media/Vibrazionesimbology.htm

———
LA LEGGE DELLA RELATIVITA’

D-Spiegate in dettaglio la legge della relatività.
R-Troviamo che questa legge della relatività, come è stato dato, si riferisce alla legge che fu messa in movimento in principio, quando l’universo nel suo insieme venne in esistenza.
Riguardo alla mente e alle condizioni sulla terra troviamo che la prima abbia inizio con la terra nella sua posizione, con gli altri elementi intorno ad essa. Quelli divennero la legge della posizione relativa riguardo alle sfere, e quando iniziò la forma più bassa della forza animale e minerale e vegetale sulla terra noi cominciammo con ogni condizione relativa per quanto riguarda quelle condizioni dalle altre sfere e i loro rapporti con la stessa.

Nella mente, quindi, e le forze dell’anima come sono state date nell’uomo, nella sua creazione, essa sta in relazione quindi con tutte le altre forze nell’universo, e come la mente dell’uomo si sviluppò nelle forze della terra, la ricerca per trovare quelle relazioni rimane sempre quella forza relativa che viene esercitata sul livello terrestre; ognuna sta in rapporto con le altre. Proprio come il sistema planetario sta alla terra e in relazione ad ogni regno che si è presentato nella sua relazione con la condizione terrestre, e con quelle del Creatore e del creato…

Quindi, nello sviluppo dell’anima per raggiungere quel livello nel quale l’entità intera può diventare tutt’una con le forze creative, quell’energia creativa, quell’unità con Dio, questo, troviamo, necessita quindi quello sviluppo attraverso tutti i livelli nelle forze universali o in tutto l’universo. Da lì la necessità di svilupparsi su quel livello. Tutti (i livelli) hanno quindi la condizione relativa, la posizione, l’azione, lo stato dell’essere rispetto a quella forza creativa e a ciò che è stato creato…

Come viene dimostrato sul piano terrestre dagli elementi intorno alla terra, ogni combinazione nella forma chimica inizia una forma di condizione con la forza, meno il plasma creativo dell’entità, l’essere, per riprodurre se stessa, quell’energia, quella prima forza, quell’agente dello spirito; e in questa si trova la forza relativa verso tutte le forze che conferiscono la vita. Perciò nel suo sviluppo ognuna ha la sua relazione e la sua relazione relativa rispetto a quelle condizioni dalle quali dipende l’esistenza di tale forza. 900-24

D-Spiegate come la legge della relatività ha attinenza con l’evoluzione dell’uomo.
R-Come ogni atomo nell’universo ha la sua relazione relativa con ogni altro atomo, lo sviluppo dell’uomo sta quindi nella relatività di tutte le forze, sia questa applicata nel mondo fisico com’è esistente oggi, o quella esistente nell’esistenza dell’uomo prima, poiché la relatività di una forza riguarda un’altra. Perciò tutte le forze relative riguardano lo sviluppo dell’uomo, sia esso mentale, fisico o spirituale. 900-70

Ogni vita è una, tutte le condizioni sono quindi relative una all’altra… Poiché quello che è era e sarà sempre; per quanto riguarda lo spirito, la vita, l’anima — anche le cose. 1402-1

Ogni forza ogni potere è di una fonte, com’è la vita — ma le associazioni di ognuna sono individuali e dovrebbero essere così classificate dall’ entità nel suo studio delle relazioni di materia animale, materia celestiale, materia materiale. Uno nello spirito, ma tutta la carne non è di una carne–dato che alcuni ricevono soltanto un’influenza cosmica ed altri la capacità di diventare tutt’uno con l’Energia Creativa stessa, nella purificazione di se stesso per essere tutt’uno nei propri rapporti. 1910-1

D-L’anima entrante assume qualcosa del karma dei genitori ?
R- Per via del suo rapporto relativo con questi, sì. Altrimenti no.
D- L’anima stessa ha uno schema terreno che rientra in quello creato dai genitori ?
R- Come indicato, è relativo–come uno relativo all’altro; e a causa dell’unione delle attività essi vengono portati nello schema. Poiché in quello (schema) c’è la spiegazione delle leggi universali o Divine, le quali sono sempre una e la stessa; come viene indicato nell’espressione che Dio si mosse in Se stesso e poi non cambiò, ma portò a Se stesso quello del Suo proprio essere fatto crocifiggere anche nella carne. 5749-14

sempre da Edgarcayce.it

—————————————-
Cosi in questa relazione tra tutto cio che è compreso nell'universo dal micro al macro, quindi anche tra pianeti e uomo in senso bidirezionale, arriviamo all'etere e a questo

https://www.altrogiornale.org/news.php?item.3518.10

Il Modello Iperdimensionale infine fornisce una spiegazione teorica, un “meccanismo di connessione”, per queste osservazioni decennali e imbarazzanti, della RCA. La scoperta di Nelson era vicina ad una “astrologia iperdimensionale”, la base di torsione/momentum angolare dietro le influenze fondamentali tra il sole e i pianeti sulle nostre vite, molto antiche e ora dimostrabili.
Per oltre 30 anni, basandosi solo sulle posizioni eliocentriche dei pianeti, John Nelson è stato in grado, col 90% di accuratezza, di predirre con successo le macchie solari, le flares solari e le tempeste geomagnetiche, qualcosa di impossibile con altri sistemi scientifici correnti!

Infatti Cayce confermava questa relazione, la validita scientifica della cosiddetta Astrologia, ma quella seria

D- Per favore date una definizione della parola astrologia.

R- Quella posizione nello spazio intorno alla nostra stessa terra che è sotto il controllo delle forze che sono nella sfera di quel controllo, e tutte le altre sfere senza quel controllo. Quella è l’astrologia, lo studio di quelle condizioni.

In principio, il nostro stesso piano, la Terra, fu messo in movimento. La progettazione di altri pianeti fece iniziare il dominio del destino di tutta la materia creata, proprio come la divisione delle acque era dominata ed è dominata dalla Luna nella sua orbita intorno alla terra; allo stesso modo come la creazione più avanzata, da quando è iniziata, viene governata dalla sua azione in congiunzione con i pianeti intorno alla terra.

La forza più grande usata nel destino dell’uomo è il Sole per primo, poi i pianeti più vicini alla terra, o quelli che si vengono a trovare all’ascendente nel momento della nascita dell’individuo, ma che venga precisato in questo luogo, nessuna azione di qualunque pianeta o le fasi del Sole, la Luna o nessun corpo celeste supera il dominio della forza di volontà dell’uomo, la forza data dal Creatore dell’uomo, in principi, quando egli divenne un’anima vivente, con il potere di scegliere per se stesso. Le inclinazioni dell’uomo sono governate dai pianeti sotto i quali nasce, poiché il destino dell’uomo si trova all’interno della sfera o raggio d’azione dei pianeti…
http://www.edgarcayce.it/media/guidapratica.htm