Rispondi a: IL CICLO DELLA VITA secondo JAKOB LORBER

Home Forum TEOLOGIA IL CICLO DELLA VITA secondo JAKOB LORBER Rispondi a: IL CICLO DELLA VITA secondo JAKOB LORBER

#34431

mysterio
Partecipante

[quote1222541922=windrunner2012]
[quote1222433259=mysterio]
Ciao wind..indubbiamente è un post interessante. Nemmeno io prima d'ora avevo sentito parlare di questo Jakob Lorber.

Per certi versi..questa teoria..almeno in parte..può anche ricordare ciò che ci ha ripetutamente scritto il caro Michele2007-Gesù..in quanto noto alcune analogie con i concetti da lui espressi(per esempio il fatto che ci incarniamo sempre su questo pianeta e che perdiamo il ricordo delle vite passate..la “storia” qui narrata di Filopoldo mi ricorda tanto la condizione del “dormiente” della quale Michele ci ha sempre parlato..visto che dice di aver vissuto in altri mondi e di averli abbandonati per venire qui sulla terra facendosi eliminare i ricordi delle vite precedenti).

Abbandonando un attimo le analogie con ciò che dice Michele..la teoria di Lorber mi sembra alquanto antropocentrica..soprattutto quando dice:

Da queste trasformazioni quasi eterne è sorto – 6000 anni fa – il capolavoro di Dio: l'uomo

Da ciò deduco che quindi non vede l'uomo come parte del TUTTO..ma come parte PRIVILEGIATA del TUTTO..e questo aspetto mi fa un po' storcere il naso..

Comunque sia è una teoria interessante..grazie per avercene portato a conoscenza..

[/quote1222433259]

Ciao mysterio !!!
In un certo senso è vero… ma non è mica scritto che l'uomo è a immagine e somiglianza di Dio?
Credo che questa parte sia troppo corta per capire il pensiero di Lorber… ed in effetti solo con questa parte si arriva alla tua ovvia e giusta visione…
Secondo me si può avere una visione un po più ampia di questo leggendo le parti dell'uomo CORPO, ANIMA, SPIRITO che trovi scritte nell'altro post su Lorber 😉

Per quanto riguarda la analogie con Michele… io non le definirei tali… semmai è il contrario… nel senso che è più probabile che abbia preso lui spunto… ma questa è una mia idea 😉

Sai la condizione del dormiente esiste… è reale… nel post “Ricordo del Sè” cerchiamo di affrontare questo problema che trovi spiegato anche molto bene sul sito di Brizzi: http://officinaalkemica.altervista.org/
E' molto interessante e te lo consiglio !!! Ma non è l'unico con il quale ci sono infinite analogie… magari non tutto quadra perfettamente… ma molto si 😉

Magari leggi un po l'altro post (quello della nuova rivelazione) e dimmi cosa ne pensi … questo lo avevo postato un po sconnesso in preda un po all'emozione di aver trovato un personaggio del 1800 con questa visione !!!! 😉
[/quote1222541922]

Ciao wind..quando ieri ho risposto a questo tuo post non avevo letto nè l'altro post nè visitato il sito a lui dedicato..

Adesso ho letto qualcosa di più sulla sua opera(davvero immensa..e c'è tanto..tanto..tanto da comprendere).

Indubbiamente ci sono concetti molto complessi da approfondire e concordo sul fatto che sembra davvero incredibile che queste cose Lorber le descrivesse oltre 100 anni fa.

Dunque..lui scrisse “LA NUOVA RIVELAZIONE” sotto dettatura..da una voce che diceva provenirgli dal cuore..che lui identificava direttamente nel Signore..ma che potrebbe anche derivare..come ha ipotizzato Richard..da una sua connessione con l'archivio dell'Akasha.

Tra ciò che ho letto finora..davvero interessante la parte riguardo all'universo materiale..che altro non sarebbe che la “solidificazione” di Lucifero..una figura in decadimento composta da un infinità di universi(tra i quali quello in cui si trova la nostra galassia ed il nostro sistema solare..che sarebbe posizionato in un dito del piede di Lucifero..)..è comunque incredibile che un uomo vissuto nell'800 descrivesse con dovizia di particolari la struttura dell'universo..dei multi-universi..nonchè la struttura(e la vita) dei pianeti del nostro sistema solare(notare che parlava delle lune di Nettuno..2 delle quali ancora oggi non sono ufficialmente state scoperte)..

Ma adesso cerco di tornare al tema del topic..”IL CICLO DELLA VITA”..altrimenti ci sarebbe da scrivere un infinità di cose ad affrontare tutti gli argomenti delle rivelazioni di Lorber..

Dunque..secondo la sua rivelazione la nostra incarnazione sulla terra non sarebbe altro che un banco di prova da superare per poter così accedere alla vita eterna..consistente nel raggiungere la totale comprensione di Dio..fino quindi diventare co-creatori del tutto..

Qua ci è lasciato scegliere tra bene e male in assoluta libertà senza condizionamenti..e senza ricordi di esperienze vissute precedentemente a questa vita..cosicchè in base a quello che è il nostro operato su di questa terra..potremo accedere o al regno di Dio..o a regni spirituali in cui purificare le nostre imperfezione..oppure a regni materiali nel caso la loro vita sulla terra sia stata incline al materialismo più sfrenato(non trovate che questa visione..sebbene differisca nei dettagli..presenti chiarissime analogie con la struttura Paradiso-Purgatorio-Inferno di matrice cristiana?)

Quanto alle analogie che ho notato ieri con ciò che dice Michele..beh..questa condizione del “dormiente” resta un punto in comune ad entrambi..ma mentre Lorber parla della nostra incarnazione in questo pianeta come una prova..Michele la descrive come una prigione..due visioni molto diverse..anche se coincidono nel dire che questa condizione viene causata anche ad entità qui incarnatesi provenienti dall”Alto”(entità divine che sottoscrivono una sorta di patto per incarnarsi qui)

Forse Michele ha preso spunto..almeno in parte..anche dalle teorie di Lorber..rivisitandole un pò poi per adattarle alle sue farneticazioni?

In quanto all'antropocentrismo del quale accusavo ieri la teoria di Lorber..adesso leggendo meglio ho compreso che egli intende parlare dell'evoluzione dell'uomo in un ambito divino-universale..del quale l'incarnazione non è che una “tappa”.

Quindi mi son in parte ricreduto..in quanto non considera l'universo in funzione dell'uomo..ma l'uomo come parte integrante del sistema divino-universale della creazione..

E qui per ora mi fermo..perchè ho ancora MOLTO..MOLTISSIMO da leggere ancora su di lui..

Ciao..e grazie ancora di avermi portato a conoscenza delle “rivelazioni” di Lorber.. 🙂