Rispondi a: La legge del ritmo e la fine della logica…

Home Forum TEOLOGIA La legge del ritmo e la fine della logica… Rispondi a: La legge del ritmo e la fine della logica…

#36080
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

[quote1283480882=Nuzzi]
“Dal momento che ogni conclusione di un percorso logico di causa – effetto, dipende dal presupposto su cui è fondato e che tutti i presupposti anche se in apparenza simili, sono inquinati da “ombre” soggettive ignote alla coscienza, che al pari del senso della vista ignora la ritmicità implicita nelle sue percezioni sensoriali, si decreta la condanna a morte della Logica, che per tanti secoli ha ingannato l’umanità, separando e contrapponendo gli uomini fra loro, provocando di continuo lunghe e sanguinose guerre fratricide, illudendo gli schieramenti avversi di essere entrambi nel vero e di avere ragione.”

Che ne pensate di questa parte del discorso dell'[link=https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6094]articolo in prima pagina[/link]?
[/quote1283480882]

Per caso ho visto questo topic, e stranamente ne parlavo giusto poco fa… !alien ma ancora non ti avevo letto 😀
IMHO la logica non è affatto morta, anzi dovrà morire la logica fondata su presupposti fasulli, e quindi non-logica travestita da logica, veri solo per chi crede ciecamente in un dogma (che può essere religioso o scientifico) e nega quindi anche le evidenze che via via si schiuderanno…
Insomma è un ottimo strumento di valutazione, ma solo quando si rende conto della volubilità e fallacità dei dati a nostra disposizione e quindi non emette sentenze eccessive / estreme.


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato