Rispondi a: La caduta di Cristo?

Home Forum TEOLOGIA La caduta di Cristo? Rispondi a: La caduta di Cristo?

#36229
Richard
Richard
Amministratore del forum

Abbiamo un'altra particolare interpretazione, per me interessante:

premessa:

“Intorno al 106 000 a.C. venne creato un nuovo corpo fisico che avrebbe aiutato le nostre anime ad incarnarsi meglio in questo mondo difficile. In realtà si trattava di due corpi, uno maschile e uno femminile. Cayce lo chiamò il “corpo della terza razza originale”. Le leggende dei Maya lo chiamavano il corpo “Labirinto Blu”, facendo notare che era perfetto sotto ogni punto di vista.
In quel momento della storia di Atlantide Cayce raccontò come le anime che conosciamo come Gesù e Maria arrivarono ad Atlantide come Amilius e Lilith. Essi vennero per aiutare le anime a cavarsela meglio con le sfide e le necessità durante le incarnazioni in questa dimensione. Inizialmente Amilius e Lilith erano uniti in un’unica superanima (il Logos o Cristo – Cayce disse che “non ci fu mai un periodo in cui non ci fu un Cristo”). Ma Amilius e Lilith si resero conto come la dualità di questa dimensione separava gli aspetti gemelli dell’anima nelle sue parti yin e yang. Cayce disse che ci vollero 78 anni per dividere del tutto Amilius e Lilith in corpi specifici per gli aspetti maschili e femminili di un’unica anima. Dopo questo compimento si divise anche la maggior parte delle altre anime. Il risultato fu maggiore amicizia in questo mondo di separazione e dualità.”
http://www.edgarcayce.it/media/Atlantidec.htm

http://www.edgarcayce.it/media/immacolata.htm
L’IMMACOLATA CONCEZIONE

D- Spiegate l’immacolata concezione.
R- Visto che la carne è l’attività dell’essere mentale (o il sé spirituale e l’essere mentale) che si spinge nella materia, e visto che lo spirito –come Egli diede—non è né maschile né femminile, essi sono quindi entrambi—o uno.

E quando l’uomo ha raggiunto quel periodo della piena separazione dalle Forze Creatrici nello spirito, allora la carne, come l’uomo la conosce oggi, diventò una realtà sul piano materiale.

Quindi l’immacolata concezione è il fisico e il mentale così in sintonia con lo spirito da essere animati dallo stesso.

Perciò lo spirito, l’anima del Maestro fu quindi portato in essere attraverso l’armonia della Madre nella materialità che conoscete sulla terra come concezione.

D- Maria fu concepita in modo immacolato ?
R- Maria fu concepita in modo immacolato. 5749-7

D- E’ corretto l’insegnamento della Chiesa Cattolica Romana secondo cui Maria era senza peccato originale dal momento del suo concepimento nel grembo di Anna ?
R- Sarebbe corretto in qualunque caso. Ancora più corretto in questo…In principio Maria fu l’anima gemella del Maestro nell’ingresso sulla terra !…Non si credeva in ciò che Anna proclamava, cioè che la bambina fosse senza padre. E’ come per quello che molti proclamano oggi sul fatto che il Maestro fosse concepito in modo immacolato; essi dicono: “Impossibile !”

Dicono che non sia in conformità con la legge naturale. E’ una legge naturale, come è stato indicato dalla proiezione della mente nella materia e facendo così di se stessa una separazione per diventare rinchiusa nella stessa –come fece l’uomo.

Quindi, che ci sia stato un rinchiudimento fu un inizio. Ci deve essere quindi una fine quando questo deve essere interrotto; e questo cominciò in quel periodo particolare. Non l’unico—questo periodo particolare con Anna e poi il Maestro come il figlio; ma l’unico generato dal Padre nella carne come un figlio di una figlia concepita in modo immacolato !

D- Né Maria né Gesù ebbero quindi un padre umano ?
R- Né Maria né Gesù ebbero un padre umano. Erano un’unica anima per quanto riguarda la terra; perché (altrimenti) ella non si sarebbe incarnata nella carne, capite. 5749-8…