Rispondi a: Gamala, la città che ispirò la vera storia di Gesù

Home Forum TEOLOGIA Gamala, la città che ispirò la vera storia di Gesù Rispondi a: Gamala, la città che ispirò la vera storia di Gesù

#36632

AlessioDa
Partecipante

[quote1291589632=Richard]
[quote1291476046=AlessioDa]
[quote1291401514=pasgal]
Ciao Ale benvenuto, un abbraccio a te e ad Alessandro.
[/quote1291401514]

Grazie Pasquale per il benvenuto,
tra poco vi proporremo nuovi articoli sui misteri dell'Antico e del Nuovo Testamento.
Prossimo articolo: Dio e Satana sono la stessa entità? Le prove storiche e le confessioni di un sacerdote.
A presto
Alessio
[/quote1291476046]
ciao Alessio
ma il sacerdote fuori onda vi ha confermato chiaramente questo?
Perchè durante le vostre discussioni mi sembrava un po confuso e inondato dalla mole di informazioni e parole
:bay:
[/quote1291589632]

Ciao Richard,
durante la trasmissione il sacerdote ratifica il nostro studio, condotto in maniera puramente oggettiva, e si congratula per l'accurata analisi, asserendo che anche loro frati cappuccini stavano svolgendo uno studio simile nel loro convento a Venezia.
Fuori onda il sacerdote non solo ha confermato ciò che ha detto negli studi di Teletibur, ma si è anche “confessato” a me ed a mio padre, dicendoci come lui realmente la pensava. Tuttavia non ritengo che sarebbe giusto riferire in un post pubblico ciò che il sacerdote mi ha confidato in maniera molto personale, considerate le “scottanti rivelazioni” che salterebbero fuori: potreste solo che immaginare lo sgomento che ne seguirebbe! Se vuoi un giorno ne potremmo parlare in privato, se ne sei interessato.
un caro saluto
Alessio

[quote1291590629=deg]
[quote1291479858=AlessioDa]
[quote1291401514=pasgal]
Ciao Ale benvenuto, un abbraccio a te e ad Alessandro.
[/quote1291401514]

Grazie Pasquale per il benvenuto,
tra poco vi proporremo nuovi articoli sui misteri dell'Antico e del Nuovo Testamento.
Prossimo articolo: Dio e Satana sono la stessa entità? Le prove storiche e le confessioni di un sacerdote.
A presto
Alessio
[/quote1291479858]

Ciao Alessio, si tratta per caso di prove storiche risalenti all'epoca della stesura dell'Antico Testamento? 😕
Satana è l'altra faccia di Dio, non in senso lato ma nell'immaginario collettivo, cioè il suo antagonista, il suo opposto. Satana è l'ignoranza e il contrario della Coscienza, poi sono comunque gli uomini che scelgono da che parte stare.
Comunque sarebbe un vero scoop!
[/quote1291590629]

Ciao deg,
lo studio è condotto con prove di tipo etimologiche, paleografiche (con iscrizioni paleoebraiche risalenti all'incirca all'ottavo secolo avanti Cristo – vedi iscrizione di Kuntillet 'Ajrud) e con prove tratte proprio dallo stesso Antico Testamento – ed in parte anche dal “Nuovo” -.
Le ricerche che ci competono non trattano né del dio né del Satana dell'immaginario collettivo (dei quali, come saprai, ognuno ha una propria personale concezione più o meno astratta), bensì dello Yahweh e del Satana veterotestamentari (gli Elohim della Genesi), intesi come entità fisiche, tutt'altro che trascendentali.
In effetti le divinità della Bibbia, create dalle puerili menti di alti funzionari ebrei, non esulano affatto da tutto ciò che concerne le materia: non sono cioè, come già detto, entità trascendenti, ma vere e proprie figure antropomorfe che si muovono e pensano come veri uomini; tanto che, secondo uno straordinario studio riportato nel settimo capitolo del nostro ultimo libro intitolato “Oltre la mente di Dio, quando l'uomo creò Dio senza sapere di esserlo”, la principale divinità della Bibbia, Yahweh, si sarebbe macchiata del sangue di addirittura 34.682.212 vittime innocenti, tra cui spiccano tremendi genocidi e vergognosi infanticidi; mentre il “Satana” dell'Antico Testamento, al contrario, ne avrebbe fatti fuori “solamente” dieci.
Ora dimmi: chi è il più cattivo, Dio o Satana?
In realta nessuno: entrambi non sono mai esistiti.
Un saluto
Alessio

[quote1291593528=♫nessuno♫]
[quote1291530823=AlessioDa]
[quote1291401514=pasgal]
Ciao Ale benvenuto, un abbraccio a te e ad Alessandro.
[/quote1291401514]

Grazie Pasquale per il benvenuto,
tra poco vi proporremo nuovi articoli sui misteri dell'Antico e del Nuovo Testamento.
Prossimo articolo: Dio e Satana sono la stessa entità? Le prove storiche e le confessioni di un sacerdote.
A presto
Alessio
[/quote1291530823]

Se Dio-Entità soprannaturale non esiste ma risulta il frutto della fantasticheria del clero di varie religioni, è logico che non esisterà nemmeno l'Entità-Satana, il suo avversario – tra l'altro secondo i testi sacri più antichi gli Ebrei erano comunque Politeisti dunque non conoscevano il concetto di un Dio unico ma come nella Mitologia Greca credevano in una pluralità di Dèi, antropomorfi, umanoidi, che erano i loro Eroi immortali, Daimon discesi dal Cielo. Se però entriamo nella mentalità dogmatica e fideista, tipicamente quella Cattolica (è dal cattolicesimo primitivo che successivamente sono nate quasi tutte le correnti e sette cristiane), scopriamo che nella suddetta Teologia non c'è Dio senza Satana perciò essendo secondo loro Dio una entità onnipotente e onnipresente, deve necessariamente inglobare anche Satana. Non per caso Dio, da tanto, non è riuscito a liberarsi del nemico che lo accusa “ingiustamente” ed offende giorno e notte. Certo, Dio nelle Scritture cosiddette “sacre” avrebbe promesso di gettare l'Avversario in un inferno ma sta ancora al trono o intorno al trono di Dio. A me, Dio e Satana così descritti sembrano due buoni Amici che ogni tanto discutono sulle questioni Esistenziali, quasi “dipendenti” l'uno dall'altro. In Ebraico, nella Bereshit non si parla di UN Dio ma degli Elohim, parola/ nome che comprende YHWH ma anche Satana, pertanto se per i cristiani “Elohim” significa Dio (etimologicamente errato), automaticamente stanno affermando che Dio e Satana sono la stessa “Entità” più o meno malvagia e masochista, orientata alla sofferenza e lo sfruttamento dei fedeli-servi, o schiavi (“pecore” inconsapevoli). D'altronde l'inquisizione e le crociate, la negazione della libertà, dei Diritti Umani, la censura e la continua tendenza a reinstaurare la dittatura teocratica dimostrano che i cristiani preferiscono il Male, la Menzogna, l'inganno, la Guerra – non il Bene, Verità, Giustizia, Amore, Pace. Ti faccio notare inoltre una bella contraddizione – una tra le innumerevoli che ci sono – dell'Ebraismo/ del Cattolicesimo, inclusi i derivati para-“gnostici”. Da una parte i Rabbini e Preti parlano di un Dio “universale”, Eterno, mai nato, sempre Vivente, senza l'inizio né alcuna fine tuttavia dall'altra parte sostengono l'ipotesi della creazione recente della Realtà e dell'universo, quindi degli Angeli, dell'uomo etc. Se così fosse, l'Entità Dio-Satana non potrebbe esistere “da sempre” perché il demonio sarebbe uno degli Angeli (“il più bello”) nato e “caduto” spiritualmente crca 6000 anni fa durante la creazione del Mondo. Misteri della fede? E cosa Dio avrebbe fatto per miliardi di anni, anzi Eoni, completamente da solo, prima della fabbricazione degli Angeli, per Lui “tanto importanti”?

[/quote1291593528]

Ciao “nessuno200”,
innanzitutto mi volevo complimentare con te per i tuoi magnifici video che posti saltuariamente su youtube (in particolare mi sono piaciuti molto i video intitolati “Il lato oscuro di Madre Teresa: l'amore che non c'era ” e “La verità su Fatima e i segreti “), ovviamente mi trovo pienamente d'accordo con tutto ciò che hai intelligentemente scritto nel post.
Comunque sia io personalmente ritengo che a tutte le persone che basano la loro fede sull'adorazione di un'entità trascendente, e quindi assolutamente non su un dio terreno, è necessario far notare come questa non si debba categoricamente identificare con il rispettivo dio dell'Antico Testamento. Questo perché, come tu già sai, il dio veterotestamentario è senza dubbio una divinità malvagia, gelosa, vendicativa, funesta ed iraconda che, come scritto sopra, è stata capace di uccidere quasi 35 milioni di persone (il sestuplo degli ebrei che, secondo la storia ufficiale, sarebbero stati sterminati da Hitler nei campi di concentramento), di uccidere impunemente con crude percosse il figlio neonato di David e Betsabea, di aver fatto vigliaccamente sbranare 42 bambini da due orsi (perché questi si prendevano gioco delle calvizie di Eliseo), di affermare in Siracide che la donna deve essere calpestata come sterco nella via etc. etc.
Questo, caro mio amico, come tu già sai (e come ognuno di noi dovrebbe ben sapere) non è la pura entità trascendente che vive nella mente di ogni credente (in particolare cristiano), di cui non è possibile dimostrare né l'esistenza né tantomeno l'inesistenza; questo, caro mio amico, è il vero “Satana” dell'immaginario collettivo: un dio che dovrebbe essere cancellato dall'oblio della memoria.
Un caro saluto,
Alessio