Rispondi a: La vera storia del satan o apologia del male?

Home Forum TEOLOGIA La vera storia del satan o apologia del male? Rispondi a: La vera storia del satan o apologia del male?

#36663
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

[quote1301026125=pasgal]
Ma gli 8 video della news l'Anello mancante li hai visti?[/quote1301026125]

Finiti di vedere poco fa… 😛
Riprende argomenti di video passati, davvero approfonditi, complimenti ad Alessandro e Alessio!
Ho fatto un po' di fatica a memorizzare tutto, penso che dovrò rivederli più volte per apprezzare meglio certi passaggi e i collegamenti.

[quote1301026125=pasgal]Ci fanno adorare un dio (in carne ed ossa) violento e che per la chiesa si chiama Satana.
[/quote1301026125]
Ecco questo passaggio non mi è chiaro al 100%, dagli studi di Alessandro De Angelis non mi sembra ci sia questa
forte distinzione tra le due entità, di bontà e malvagità (forse mi è sfuggito qualcosa della prima parte in cui si parla di Enlil ed Enki).
Nell'ultima parte si parla degli omicidi del Dio biblico ed in effetti le giustificazioni addotte sono terribili… non degne di un Dio “infinitamente” buono e misericordioso… sempre che in effetti non sia quest'ultima definizione invece ad essere deformata, sbagliata e umanizzata rispetto all'idea originaria di un Dio che invece è severo e privo di bontà e malvagità tipicamente umana. Un Dio oltre la materia, che da un valore diverso alla vita carnale e che guarda più in prospettiva conoscendo la nostra eventuale eternità…
Poi penso che chi prega un Dio “buono”, di sicuro non si sta rivolgendo al Jhavè biblico e malvagio… almeno nelle intenzioni più profonde.
Inoltre, se questo Dio era in carne ed ossa… è morto…?

Poi penso che analisi così approfondite meriterebbero un interlocutore con studi almeno paragonabili, ma immagino non sia semplice 🙂
Le fonti di cui si avvalgono, sono riconosciute dalla scienza ufficiale?


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato