Rispondi a: La vera storia del satan o apologia del male?

Home Forum TEOLOGIA La vera storia del satan o apologia del male? Rispondi a: La vera storia del satan o apologia del male?

#36664
Richard
Richard
Amministratore del forum

A me questa cosa di YHWH e Satana come esseri che esistevano in carne e ossa non convince
poi magari è anche vero..ma sarebbe comunque, a mio parere, una personalizzazione fatta da chi ha scritto i testi o ha tramandato nei millenni, chissà quanti millenni in realtà, certe eredità di una cultura ancora precedente.

Io ritengo più credibile e corretto che i testi tramandino nel mito una concezione metafisica della realtà, applicabile scientificamente e spiritualmente, che è rimasta in storie in parte simboliche e in parte reali, ma è stato privilegiato il lato masculino e possessivo del concetto di Dio (o energia sottostante alla manifestazione della realtà che osserviamo) e soppresso quello femminino come forse ci indica questo articolo http://www.ditadifulmine.com/2011/03/asherah-la-moglie-di-dio.html

In realtà YHWH o Tetragramma è per me un simbolo che indica la base concettuale di questa scienza e conoscenza che spiega come tutti facciamo parte di una sola Entità e proveniamo da questa Fonte, che produce due polarità.
All'umanità è stata fornita forse solo una polarità, un lato di questa conoscenza oppure, l'umanità ha soppresso l'altra polarità per giustificare l'oppressione degli uni sugli altri.
Potrebbe poi anche essere che certi nomi siano stati associati ad esseri che sono entrati in contatto con l'umanità e provenienti da altri mondi.
In generale però per me la gran confusione l'ha fatta l'uomo per ignoranza e anche appositamente.

———

http://it.wikipedia.org/wiki/Richard_Buckminster_Fuller
Richard Buckminster Fuller
Richard Buckminster Fuller (Milton, 12 luglio 1895 – Los Angeles, 1º luglio 1983) è stato un inventore, architetto, designer, filosofo, scrittore e conduttore televisivo statunitense. Fu anche professore alla Southern Illinois University.

Oltre al vasto studio sui grandi concetti filosofici dell'umanità, le intuizioni più importanti di Fuller riguardarono la geometria analitica. Affermò che l'universo fosse composto da matrici di tetraedri. Sviluppò questo concetto in diversi modi, dall'approssimazione delle sfere con altri solidi alla stabilizzazione degli oggetti nello spazio tramite tiranti.

IVM – Isotropic Vector Matrix (R. Buckminster Fuller) http://www.rwgrayprojects.com/synergetics/s04/figs/f2002.html
——–
http://www.angelfire.com/mt/marksomers/100.html

http://www.rwgrayprojects.com/synergetics/s04/figs/f2002.html
———-


Tetragramma (Kabbalah)

Disponendo le quattro lettere del Grande Nome (I H V H) nella forma del Tetractys Pitagorico, le 72 potenze del Grande Nome di Dio si manifestano
http://indigosociety.com/showthread.php?19544-The-Pyramids-of-Giza-represent-the-sky-in-10-500BC