Rispondi a: La vera storia del satan o apologia del male?

Home Forum TEOLOGIA La vera storia del satan o apologia del male? Rispondi a: La vera storia del satan o apologia del male?

#36678

Anonimo

[quote=Nuzzi]Secondo me, caro nessuno, stai semplificando alla grande.
La questione “sacerdoti-potere” c'è anche in religioni in cui dio non è solo buono. Per questo non penso che il passaggio da un dio-tutto ad un dio-polare sia legato a esclusivametne a dinamiche di potere.[/quote]
… Dividiamo allora questo Dio “onnicomprensivo”, immaginario – fantastico e indefinibile, adorato da tutto il mondo, in singoli Dio o Dèi realmente esistenti, o almeno entità che in qualche modo è possibile inquadrare, descrivere approssimativamente con parole umane, entità che “in teoria” potrebbero esistere.

In ordine cronologico della loro comparsa, dall'eternità fino ad oggi:

1. Dio-Universo infinito (equilibrio, micro e macro cosmo).
2. Dio-la Legge Universale, la giustizia superpartes
3. Dio-Spirito che Vivifica ogni cosa inclusa la materia.
4. Dio-Vita, l'Essere (“persona”) soprannaturale
5. Dio-Vita, Coscienze evolute e Civiltà extraterrestri
6. Dio-Creatore delle Coscienze “Vergini”
7. Dio-l'Essere umano, l'Essenza di ogni Uomo della Terra

Ma siamo sicuri che tutti questi elementi, esseri ed entità che ho elencato siano davvero Dio, Dèi e Divinità?
O piuttosto, è l'uomo ad esagerare quando divinizza quello che non conosce?
Secondo me…
1. Dio-Universo non è Dio, è semplicemente l'infinito…
2. Dio-la Legge Universale è la Scienza, quella vera, non un Dio…
3. Dio-Spirito che Vivifica è l'Anima (D.N.A.) quando si risveglia, non è Dio… 4. Dio-Vita, l'Essere (“persona”) soprannaturale – costui non esiste… 5. Dio-Vita, Coscienze evolute – sono solo coscienze, non sono Dèi… 6. Dio-Creatore delle Coscienze – sono gli Elohim della Genesi biblica e di tutte le Mitologie del pianeta, e molte altre civiltà extraterrestri creatrici. Non sono Dèi… 7. Dio-l'Essere umano – ogni uomo della Terra simbolicamente è un Dio (insieme siamo DIO) quando ognuno di noi si riconosce per Colui che E'. Ma sono simboli, noi non siamo realmente quel “Dio” mistico, nessuno lo è, non esiste una tale entità inventata dalle religioni deviate.

Potevi spiegare queste cose, questa distinzione dei ruoli, agli uomini primitivi, barbari e cannibali? Certo che no, soltanto l'uomo dell'Era Scientifica è capace di comprendere la Realtà quindi demistificare le antiche credenze e spiritualizzare la Scienza…

I sacerdoti anzi i patriarchi e profeti del Culto Ebraico erano costretti a 'inventare' a confezionare una favola misterica per poter veicolare un messaggio spirituale “nascosto” o codificato, hanno fatto bene, poiché a quel tempo non si poteva esporre la verità scientifica.

In seguito, il potere religioso, sacerdoti, copisti, interpreti ('scribi, farisei') e 'dottori della legge' hanno deformato quelle scritture, rendendole quasi indecifrabili. In effetti, TUTTE le esegesi in circolazione sarebbero errate. In Ezechiele e altrove il dio biblico si lamenta con gli ebrei accusandoli di aver falsificato le scritture ('divine') e insegnato dottrine umane ('terrestri'). Gesù il Cristo, riprese la stessa accusa spiegando che le scritture NON POSSONO essere comprese senza lo Spirito. Perciò, coloro che non sono in contatto 'spirituale' (telepatico) con il Padre Celeste (yhwh) non sanno e mai sapranno leggere, interpretare e applicare la Bibbia perché non la comprendono.

Poi non hai colto il mio punto di vista quando dico: occhio che non c'è mica solo il popolo ebraico a parlare di dio. Ci sono numerose culture e numerosi popoli. Perchè intestardirsi a dimostrare che la bibbia voleva dire altro?

Certo, ma per me tutte le culture, mitologie, esperienze mistiche (anche sciamaniche), rivelazioni Celesti e religioni originali affermano la stessa cosa. Anche se, descrivono la Realtà con parole diverse – e questo approccio differente e le sfumature o sfaccettature differenti rappresentano una grande e necessaria ricchezza. 2+2, =4 in tutte le lingue, ma soltanto colui che conosce quelle lingue SA che ogni popolo dice, 'a modo suo', la verità.

Io personalemnte me ne batto le balle se la bibbia dice una cosa o un'altra. La leggo e ne traggo spunto come leggo un libro di saggezza, come leggo platone, non come il libro scritto da dio.

Anche Platone ha offerto frammenti di verità, soprattutto i Sapienti, e Filosofi presocratici. Io leggo tutto, anzi leggo il meglio di tutti mentre le ciarle poetiche e le elucubrazioni mentali lascio ai 'dottori della legge' di un finto dio, agli adoratori di talmud, ai perditempo. ^___^

Per quanto riguarda l'ipotesi alieni, per quanto meravigliosamente cucita negli articoli che sono postati, mi sembra farlocca.
Mi si permetta di riassumermi in una battuta:
” se per dire che la bibbia è incoerente e che non è stata scritta da dio, devo metterci di mezzo gli alieni, mi pare che le mie argomentazioni inizali siano del tutto scarne.”

E' il bello della libertà: ad ognuno viene permesso di sbagliare.

[quote=InneresAuge]Non so… non riesco a spiegarmi perché avrebbero vissuto così tanto “in mezzo a noi” per poi sparire…

Ovviamente tutto imho, so bene di essere nemmeno un granello… un po' troppo curioso sulla realtà e verità [/quote]
Che siano spariti direi di no. Ogni essere umano della Terra è connesso ai loro computer 24 ore su 24 dal concepimento fino all'apparenza della morte, ovvero al Passaggio. C'è chi passa nel Nulla, chi in Alto, chi in Basso. Loro ci osservano da 13.5oo anni senza interruzione. Ci osservano, perché ci Amano.

Ci sono invece delle traduzioni degli stessi testi riconosciuti ufficialmente? Viventi e in carne ed ossa? E dove sarebbero?(chiedo sul serio, non è una battuta) Ci hanno abbandonati? Non riesco a immaginare ad un essere in carne ed ossa, vivente dopo 25.000 anni… La materia è soggetta a degrado per sua natura.

Possono esistere in diverse forme, ANCHE in carne ed ossa. Occorre precisare che la durata naturale delle cellule del Corpo umano è di 1000 anni -sarebbe il limite Biologico, con il blocco genetico (che disperde il Tempo in rapporto 10 :1) disattivato- non per caso i primi Uomini della Terra appartenenti a questa creazione hanno vissuto ognuno per un millennio circa, poiché hanno avuto l'accesso ad una chiave 'spirituale' (in realtà scientifica ovvero genetica) detta 'Albero della Vita'. Non ci hanno abbandonato… gli O.V.N.I. che vedi dappertutto e che fermano i missili nucleari all'occorrenza, cosa sono? Dove si trovano? Sul loro pianeta ('possiedono' diversi pianeti e sistemi stellari della galassia). Anche loro cambiano i corpi dopo 750-1200 anni, inoltre possono guarire da tutte le malattie esistenti dunque sono sempre giovani ma nello stesso tempo incredibilmente saggi ed evoluti. Quanto alle “traduzioni ufficiali”, ho poca fiducia…

Somiglianza non significa identici e con le stesse possibilità… anzi magari siamo imperfetti, al contrario di loro, proprio per via della nostra origine ibrida.

Non siamo ibridi… siamo la loro copia esatta. Se fossimo più spirituali, più coscienti, più consapevoli (ed è una scelta individuale) saremmo esattamente uguali a loro, anche leggermente superiori, forse. Tranne nella Scienza, dove loro sono 25.ooo anni avanti a noi.

No qui stiamo parlando di due cose diverse.
Dio ≠ uomo, o almeno la concezione comunemente accettata di Dio come essere spirituale e non materiale.
Se tutti siamo Dio, Dio non esiste… perché di sicuro non siamo il ” Dio”.

Simbolicamente tutti siamo DIO, realmente nessuno è DIO, neppure l'Altissimo.

Qui forse nasce l'evidenza di un fraintendimento iniziale “evoluto” = Dio. Come, ad esempio per una tribù che non ha mai conosciuto la civiltà occidentale, vista una televisione penserebbe ad un opera della stregoneria di chissà quale Dio…
E materia significa mortalità a mio modo di vedere… Come un ancora che comporta delle leggi.

Una Materia Spiritualizzata è illimitata – e pure eterna/ immortale, al contrario della materia non spiritualizzata detta grossolana…

Davvero interessante. Io non ho nemmeno una percentuale delle vostre letture e approfondimenti, ma sono un po' in disaccordo sull'approccio. Mi spiego meglio: per me, la Verità è più importante della mia verità, e ciò che cerco è la Verità. Non mi interessa che sia comoda o scomoda… Vorrei capire quando la incontrerò, magari anche solo in parte, se mai l'incontrerò…

Senza dubbio la Verità è più importante delle verità locali, ma chi davvero è pronto per apprendere, qui-ed-ora? ^^ Nel frattempo ognuno viene consolato dai propri idoli. Quelli dello stato, poi, sono i peggiori, perché imposti al popolo e non troppo amati.

[quote1301140984=civile]
Lucifero portò la conoscenza del bene e del male,il libero arbitrio che mal gestito porta alla confusione e allontana dalla mente pura e libera di opposti che é quella divina..
Anche in cina nel 4 secolo a.c si parlava di un paradiso perfetto dove tutti gli uomini vivevano felici e privi di desideri artificiosi,poi ci fu l'avvento della conoscenza(nacque l'ego e la separazione)..
é una conoscenza sporca,mal gestita e che ci ha reso vittime di erronee visioni dettate dalla dualità…
[/quote1301140984]
Logicamente la Scienza senza Coscienza porta alla rovina. Chiunque ci porta la Scienza prima dovrebbe insegnare la Coscienza, la spiritualità, agli uomini.