Rispondi a: Quando Dio sposò sua madre

Home Forum TEOLOGIA Quando Dio sposò sua madre Rispondi a: Quando Dio sposò sua madre

#36836

dian
Partecipante

Il problema è che i cattolici non vogliono nemmeno stare a sentire un qualsiasi ragionamento che metta in qualche modo in discussione la loro fede. Mi sono fatto la convinzione e ne ho le prove, che molte persone si rifugiano nella religione cattolica per avere una sorta di riparo dal mondo che li circonda, e di fatto si rendono sudditi non solo della Chiesa, ma anche del Dio che dicono di venerare, nella speranza di poter ottenere qualcosa in cambio. Sono così accecati e plagiati, da non voler considerare chi fa presente loro che forse non sono così informati come credono, che forse ci sono delle verità da mettere in discussione, che forse lo scopo della vita non è essere sudditi di qualcuno o qualcosa, ma di valorizzare la propria consapevolezza e la propria Coscienza.
Io quando ho provato a fare certi ragionamenti, mi sono sentito alzare contro un muro, mi sono sentito rispondere frasi del tipo ” non mi interessa quello che dici, a me basta aver fede…”, ” se Dio non è come ho sempre creduto l'importante è che io ci abbia creduto…”, oppure si arriva al comico con ” anche se il Dio della Bibbia era cattivo come dici, a me interessa il nuovo testamento perchè io sono cristiano…”, oppure ” probabilmente è il Diavolo che mette in discussione la parola di Dio…”!
La mia opinione viene riassunta dal detto, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire; credo che le persone libere abbiano il dovere di ricercare la Verità qualunque essa sia, magari di sbagliare, di prendere cantonate, ma di rimanere sempre sobri nella propia mente e nel proprio cuore. Chi rifiuta di volersi informare, di voler guardare cosa c'è al di là del muro sollevato dal potere, che resti pure nella propria piccola esistenza di schiavo.