Rispondi a: Che Cos'è la Materia ?

Home Forum TEOLOGIA Che Cos'è la Materia ? Rispondi a: Che Cos'è la Materia ?

#36942

Kame1
Bloccato

[quote1331751218=Xeno]
[quote1331750541=Kame1]
Non ci sono stati da raggiungere, questo discorso è soltanto illusione, c'è una strada da prendere senza tanti mezzi termini. O illuminati o abbuiati che siano ogni persona prima o poi muore e di certo non ritorna qui a raccontare come è stato, non ci ritorna neppure con un corpo diverso, smette di frequentare la nostra dimensione una volta per sempre. E questo è qualcosa di verificabile anche di persona, basta chiedere a qualcuno se è mai ritornato e se si ricorda delle sue vite. Non sto parlando di casi eccezionali mi riferisco a 7 miliardi di persone, domandiamo in giro e sentiamo se qualcuno sia ritornato. Quindi sembra un dato di fatto e non una ipotesi.
Poi c'è tutto il discorso del dopo morte ma ora sembrerebbe davvero prematuro.
[/quote1331750541]
Finalmente riesco a capire il tuo pensiero in merito.
[u]Il succo[/u] è questo: non si ritorna ma in qualche modo si procede.

La mia domanda però è questa:da dove nasce questa convinzione?
Cioè è una tua idea o nasce da un tuo bagaglio di info prese nel corso dei tuoi “studi”?
E se si, quali?
2)
Il chiedere alla gente riscontri in merito come dici ,non ti fa nascere eventualmente il dubbio che in qualche modo ci possa essere un occlusione imposta o meno e come dice Pas che basterebbe spezzare l'incantesimo?
Si spiegherebbero i casi eccezionali che tu non escludi (bambini che ricordano per filo e per segno ecc…)
Quindi qualcuno allora ritorna?
E se si,perchè?
[/quote1331751218]

Di solito si dice che è l'eccezione che conferma la regola, in questo caso l'eccezione di qualche decina di testimoni conferma che la stragrande maggioranza (noi compresi) di 7 miliardi di persone non ha la benché minima idea e quindi non si ricorda nulla. Questo significa essenzialmente noi tutti oggi siamo solo quello che ricordiamo, se non abbiamo ricordi è perché non abbiamo un passato, peggio sarebbe se avessimo un passato ma non lo potessimo o volessimo ricordare. Per quanto riguarda il discorso per il quale nasca la mia convinzione sarebbe lungo parlarne e credo anche non necessario. basta sapere che oggi la vedo in questo modo, ho avuto un periodo in cui studiando lo spiritismo mi è passato per la mente che forse potessimo essere fin da sempre spiriti eterni ma questa idea è durata molto poco. Di libri ne ho letti ma alla fine noi siamo quello che scriviamo, ovvero un riassunto delle nostre esperienze di vita in tutti i campi, materiali, spirituali e mentali.
Non credo che qualcuno ritorni, non mi so spiegare al momento il perché ci siano queste “interferenze” ma se accadono ci deve essere una spiegazione. Cioè ci sono fenomeni che come le possessioni e tanto altro spiegano anche questo tipo di cose. Quindi ribadisco che di base, nessuno ricorda di aver già vissuto dato che non lo ha fatto, se avessimo vissuto ce lo ricorderemo. Non ha senso soprattutto dal lato evolutivo dimenticare la propria storia. Oggi io sono quello che sono dato che mi ricordo il mio passato, se invece avessi avuto un'amnesia ad un certo punto della mia vita, allora non sarei stato più lo stesso, non quello che sono oggi, anche se il mio aspetto forse sarebbe stato lo stesso.
Se il tuo essere non ricorda ciò che sei stato significa che sei quello che ti senti di essere o che oggettivamente gli altri percepiscono di te.