Rispondi a: la morte!

Home Forum TEOLOGIA la morte! Rispondi a: la morte!

#37268
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

[quote1355461368=civile]
[quote1355390241=InneresAuge]
Semplicemente smettiamo di esistere? :o(
[/quote1355390241]

esatto!é talmente semplice la morte che nessuno la vuole accettare,ecco perche sono nate le religioni,la morte é per tutti,tutti si disperderanno in prodotti chimici che la terra riutilizzerà.Nascondere a se stessi l'evidenza della fine é umano,si ha bisogno di creare mondi fantastici dove poter sognare una realtà meno dolorosa,ma cosa ce di doloroso nella morte?assolutamente niente,i sensi non esistono più,nessuna sensazione del tempo.I bambini tanto prima o poi capiranno,spcie quelli di oggi e rideranno delle favole degli adulti.
[/quote1355461368]

È quello che sospetto ormai al 95%…

[quote1355461379=DESTINO]
[quote1355389280=InneresAuge]
Semplicemente smettiamo di esistere? :o(
[/quote1355389280]
……………………questa frase da te non me l aspettavo :nono: il corpo e l io smettono di esistere; la nostra consapevolezza o anima o qual si voglia chiamarla si trasforma semplicemente!! :eyebro:
[/quote1355461379]

Ho attraversato e sto attraversando una fase in cui, avendo demolito tutto e guardato dentro,
non ho trovato che “speranze” che possono tramutarsi in illusioni.
Non mi piace affatto, al contrario degli atei trovo orribile la prospettiva, per una serie di ragioni. Non riesco a trovare un senso al tutto, ma non voglio cadere nell'inganno di crearmene uno io.

Vorrei trovare qualcosa di più vero e profondo oltre questa dimensione, per me sarebbe un ancora di salvezza, ma sospetto non ci sia.

Non riesco a concepire come, se esistesse un ipotetica energia intelligente “divina”, possa ignorare l'umanità e l'uomo.
Penso di avere anche un distacco dalla vita materiale, che mi porta anche a non amarla, però come un uomo in bilico nel vuoto… non sa dove saltare. Dall'altra parte non vedo niente…

[quote1355461418=Erre Esse]
[quote1355401073=InneresAuge]
Semplicemente smettiamo di esistere? :o(
[/quote1355401073]

A mio parere, c'è un senso, anche “spirituale”, nel credere di essere solo questo corpo e di sparire completamente una volta morti. Le immaginazioni alternative che si fanno le trovo troppo “consolatorie”, nonostante sia comunque convinto che “non finisca tutto qui”, dal momento che penso come più che “percepire”, noi, coi sensi, “localizziamo” una coscienza che è dappertutto, al di là dello spaziotempo e della realtà locale con cui interagiamo da “vivi.” Detto, questo, l'immaginare che dopo la morte non ci sia niente, è un buon antidoto alle storielle bislacche che molti si inventano per cercare di nascondere i dubbi sulla prosecuzione della coscienza dopo la morte (nonostante, di recente, persino un neuroscienziato ha parlato della possibilità di una coscienza extracorporea.)
Oltretutto, quel “niente” dopo la morte – che potrebbe essere anche il “tutto” – è ricercato, per esempio, da quelli come me che praticano meditazione, e sanno quanto sia difficile raggiungerlo, da vivi.
[/quote1355461418]

Io “non credo” di essere solo questo corpo. Io semplicemente so poco e niente, e nonostante cerco non trovo nulla, semplicemente.
Un attimo: il niente durante la meditazione, è ben diverso dall morte, lì sei presente a te stesso… morendo (ipoteticamente), non sei nemmeno presente. Sei spazzato via come un software formattato con hardware distrutto… -|-

Penso che un “dialogo” “divino” sia per tutti o per nessuno, forse è solo questione di trovare le chiavi… ma se nemmeno ti aiutano…


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato