Rispondi a: poteri

Home Forum SPIRITO poteri Rispondi a: poteri

#37543
Richard
Richard
Amministratore del forum

la piramide di giza sembra avere questa caratteristica e non solo, antichi luoghi sacri erano scelti o costruiti per questa caratteristica

[youtube=425,344]J63cd2yJg4A

-www.stazioneceleste.it-
Gregg Braden: Risveglio al punto zero- trascrizione pag.38
Questa cavità è fatta di granito e di quarzo rosa di alta qualità. Il granito è composto da silicio, mica, mica di due tipi. Quello che vedete qui ne ha una percentuale superiore al 70%. Se aveste ascoltato Paul Horn, negli anni 60, all’interno della grande piramide colpire la cavità con la mano per due o tre volte e la risultanza che ne risultò fu un perfetto do 4/4 per i musicisti. Un do perfetto. Questo è un tramonto sopra l’altopiano di Giza. Voglio che vediate la sequenza dell’iniziazione. Voglio che vedete come state sperimentando, adesso nella vostra vita, qualcosa che è stato formato e dimostrato tanto tempo fa. Potete vederlo? Vi dice qualcosa? State vivendo questo processo? La prima cosa che si vede è questo cunicolo che vi porta giù nella stanza inferiore. Questo cunicolo è molto basso, è meno di un metro e 20 centimetri ed io, che non sono alto, avevo sulla schiena uno zaino e l’ho rovinato strusciando al soffitto. Quando sono arrivato di sotto era proprio a pezzi.
Nella stanza inferiore, questa è una zona recintata che si chiama la fossa, c’è una porzione di questa stanza che scende più in basso e che nessuno ha mai esplorato perché non si riesce a portar giù gli strumenti per riuscire a portar fuori il materiale accumulato: tonnellate di macigni. C’è tutta una gran massa d’informazioni riguardanti quello che potrebbe esserci lì sotto. Un’altra struttura, molto significativa dal punto di vista delle iniziazioni di cui stavamo parlando adesso. Spostandoci dalla stanza inferiore, di nuovo, in quella mediana, che abbiamo appena visto, si può vedere che le mura sono molto differenti. Questo è granito
levigatissimo e per entrare qua dentro ci si deve piegare. La stanza diventa così stretta che si deve andare carponi e subito dopo si arriva, attraverso un’apertura, in una stanza più grande che è questa. Questa è la stanza di mezzo, la stanza dell’equilibrio o la stanza della regina, come era chiamata dai napoleonici. Dietro questo signore qui, si vede questa grata e, dietro questa grata, è stata scoperta un’altra stanza. La stanza della regina misura in effetti il doppio di quello che noi credevamo,: questa è una metà e l’altra metà è dietro
questo muro. Muovendoci attraverso la grande galleria e entrando nella stanza della luce o, come è meglio nota, nella stanza del re, ho preso questa foto, con tutto l’obiettivo aperto, perché possiate vedere come appariva a noi che eravamo lì. In tutta questa struttura non è stata usata malta per tenere insieme i blocchi, con una tolleranza di meno di un millesimo di centimetro fra questi blocchi e non si sa quando e come sia
stata costruita. Guardando dentro la stanza della luce, la stanza del re – questo è uno spaccato, una sezione trasversale – voglio che vediate questo: la cassa, conosciuta come sarcofago, è troppo grande per passare attraverso questo passaggio. Questo è molto importante perché sembra che tutto sia stato costruito intorno a
essa. Le dimensioni interne di questa cassa sono identiche alle dimensioni esterne dell’arca biblica dell’alleanza. L’arca dell’alleanza entra esattamente qui, come è riportato dai testi. Fu portata qui per ricaricarsi ed è mostrato sulle pareti del tempio e si può vedere che viene trasportata senza venir toccata e calata dentro quello che oggi chiamiamo “il sarcofago”, ma non è per niente un sarcofago.

I soffitti per esempio, non c’è nessuna trave a sorreggere il soffitto composto da pannelli di granito di 60 tonnellate, in questa stanza, in questa incredibile stanza. Qui c’è il sarcofago, che è stato rovinato da turisti ricercatori di ricordi, che ne asportano grossi pezzi. Ma è ancora lì. E’ stato tutto scheggiato per tutto l’ottocento e l’inizio del novecento. Voglio che vediate come è ora. Questa è la cavità di risonanza armonica, dove gli iniziati si stendevano per completare l'iniziazione. Qui iniziavano un processo di meditazione in cui
pensavano e sentivano e così facendo si muovevano verso il campo del punto zero
.

Lo stesso posto in cui ci sta portando ora la Terra. Simulavano allora, per sapere che cosa fare ora. Facendo sì che ora, se siamo sufficientemente saggi da capire quello che ci hanno offerto, noi si sappia cosa fare.

C’è una domanda: “Come si fa a sapere che lì dentro il campo magnetico è al punto zero?”
Questa è l’unica stanza in cui sono stato e poi potete misurarlo, se vi capita di andarci. Noi ci siamo andati quasi tutti gli anni e nell’87 abbiamo fatto la misurazione. Un magnete, una bussola nella stanza del re, non sa dove è il Nord magnetico della Terra. Punta verso il primo e vicino polo di attrazione, e può trovare che siete voi. Voi tenete questa bussola e lei indica voi. Camminate ed indica sempre voi. Non indica – perché non lo conosce – il Nord magnetico della Terra. Ero con ricercatori che stavano facendo le rilevazioni sulle risonanze delle frequenze. Emettevano frequenze e, quando c’era la risonanza, i contatori la registravano e
così si poteva vedere veramente dove erano le risonanze che permettevano agli iniziati di andare verso il processo che stiamo vivendo ora, processo che non riguarda la religione, anche se ci sono molte informazioni che mostrano come Cristo, probabilmente, abbia passato qui un certo periodo di tempo per imparare a sentire ciò che viene richiesto adesso a voi di imparare. Imparò come sentire e gli fu chiesto di dimostrarlo in questa stanza.