Rispondi a: YOGANANDA – La fine del mondo

Home Forum SPIRITO YOGANANDA – La fine del mondo Rispondi a: YOGANANDA – La fine del mondo

#38541

Mukunda
Partecipante

farfalla5 scrisse…
Ciao Mukunda…
Vedo che sei uno dei nostri…con questo non dico che devi pensare e capire come tutti, anzi, ci confrontiamo, siamo qui per imparare…
ognuno esprime il suo modo di capire, di percepire e questo poi… messo tutto insieme fa riflettere…
Benvenuto

Grazie per il benvenuto, credimi sono felice di essere tra di voi.

Mi è difficile credere che l'insieme di anime possano raggiungere la giusta consapevolezza in un determinato periodo…

Globalmente parlando gli uomini di questo pianeta sono in uno stato evolutivo tale da poter adeguarsi facilmente al Dvapara Yuga.
L'era in cui ci troviamo ci caratterizza, o meglio noi nasciamo in questa era per via del nostro stato caratteriale evolutivo.
A sua volta gli uomini che vivranno nel Tréta Yuga avranno delle caratteristiche evolutive molto diverse dell'era attuale.
La terra ha un suo stato evolutivo, allo stesso modo gli esseri umani hanno un loro stato evolutivo.
Ogni essere umano mantiene vita dopo vita il suo stato caratteriale evolutivo, il Guru dice che gli esseri umani sono vere e proprie antichità psicologiche.
Lo stato di coscienza si eleva con l'andare del tempo in modo naturale, tutto si evolve. Come dicevo in un messaggio passato noi essere raziocinanti attraverso uno sforzo di Autorealizzazione possiamo accellerare la nostra evoluzione.

Verrà un giorno che non ci sarà Anima che non avrà trovato Dio !

io piuttosto ho sempre pensato che la Terra sia un luogo di passaggio e ci si sta qui finché non abbiamo imparato determinate cose… una volta passato esame proseguiamo oltre la dimensione Terra, quella che conosciamo…

Si è un luogo di passaggio…. la vita terrena è come una scuola, ma se bocci ci ritorni inevitabilmente per ripetere o correggere i tuoi errori. Poi una volta promosso al Samadhi non ritorni più, a meno chè Dio non ti da il compito di tornare come Guru.

e le anime malvagie o parecchio in dietro restano qui intrappolate nelle drammatiche esperienze terrestri…

Non solo…. tutti noi che non abbiamo ancora trovato Dio siamo costretti a tornare nel mondo materiale dei fenomeni subbendo avvolte le drammatiche esperienze terrene.