Rispondi a: Liberi nella Verità

Home Forum SPIRITO Liberi nella Verità Rispondi a: Liberi nella Verità

#38636

windrunner
Partecipante

[quote1220726091=Futuro]

La scelta netta è fra Dio e le cose che il mondo v'impone, fra la Vita e la morte.
Non crediate di poter restare in mezzo.

[/quote1220726091]

Ma quindi la domanda mi sorge spontanea… come faccio a “scegliere” Dio?
Sicuramente con i cambiamenti che ci saranno (e che sono già in corso oltretutto) non si potrà restare nel mezzo…e va bene… Ti faccio un esempio.

So cosa pensi dei Maestri ma sappi che io di ogni cosa che leggo prendo ciò che di buono c'è e lo faccio mio. Se sento che è per me lo prendo capisci?

Ora ecco come Yogananda parlava di Dio (e a me piace molto come lo faceva…):

“Che cos'è Dio?”, chiese un allievo. “Dio è Beatitudine Eterna”, rispose il Maestro. “Il Suo Essere è Amore, Saggezza e Gioia. Egli è impersonale e personale, e Si manifesta in qualsiasi modo Gli piaccia farlo. Appare ai suoi santi nella forma che ciascuno di essi tiene cara: un cristiano vedrà il Cristo, un indù Krishna, o la madre Divina, e così via. Quei fedeli la cui devozione è impersonale, prendono coscienza del Signore quale luce infinita, o il sacro suono Om, la Parola primordiale, lo Spirito Santo. La più alta esperienza che l'uomo possa avere, è quella di conoscere la Beatitudine in cui ogni altro aspetto della Divinità: amore, saggezza, immortalità, è contenuto appieno. “Ma come posso spiegarvi a parole la natura di Dio? Egli è ineffabile, indescrivibile. Solo nella profonda meditazione voi conoscerete la Sua unica Essenza”.
.
Paramahansa Yogananda

Quindi in questo caso è attraverso la meditazione che riesco a “conoscere” Dio secondo quanto affermava Yogananda. Tu cosa ne pensi?

Ciao ! 🙂