Rispondi a: L'Amore, un'opinione?

Home Forum SPIRITO L'Amore, un'opinione? Rispondi a: L'Amore, un'opinione?

#38737
Richard
Richard
Amministratore del forum

non ho detto che non esiste l'ombra, ma che la Luce quando arriva cancella l'ombra, l'ombra si crea quando non c'è Luce, hai mai sentito di una stella che brilla di ombra propria 😀 ..
comunque questo è il mio pensiero, poi non devi per questo concordare, sta di fatto che senza luce non c'è vita e la vita deve cercare la Luce…a me interessa questo.
Se uno ha delle ombre dentro deve cercare di illuminarle, deve sentire la spinta per illuminarle e la vita lo porterà a questo, se ha delle ombre è perchè su di lui non si è fatta piena Luce.

Comunque non sono e non mi ritengo un filosofo..
———

Sempre per wind in merito alla razionalità:

senti queste parole di Cayce nel leggere l'Akasha

La mente è rappresentata nella Divinità come il Cristo, il Figlio, la Via. Il padre viene rappresentato nella terra come il corpo. L’anima è tutti questi attributi che manifestano nel corpo.
4083-1

L’entità individuale si ritrova corpo, mente, anima, così sono le manifestazioni su un livello tridimensionale. Perciò il concetto del finito è nel regno di causa, effetto e proposito, come nell’infinito c’è il Padre, Figlio, Spirito Santo. Arrivare dalla mente all’infinito avviene attraverso tempo, spazio e pazienza. Tutte queste fasi di un’esperienza umana nella mente e nella materialità dovrebbero essere considerate. 3412-2

http://www.edgarcayce.it/media/trinity.htm

non voglio polemizzare sulla Trinità, voglio dire che per me la Fonte o Infinito Intelligente o Dio,come preferite..evolve contemplando sè stessa e tramite gli esseri viventi, come noi, di vari livelli di coscienza (tutto è vivente), evolvono cercando di comprendere la Fonte.

Quindi abbiamo diversi strumenti, Mente, Corpo e Spirito/Anima, per comprendere a fondo l'uomo deve unire questi livelli di sperimentazione della Fonte, altrimenti non comprenderà mai a pieno….il risultato della comprensione è ESTASI potrei dire.
……………..

Aggiungo una fonte scientifica e spirituale: Tesla

http://it.wikipedia.org/wiki/Nikola_Tesla

Tesla, riguardo la teoria della relatività di Albert Einstein, osservava che

« …la teoria della relatività, in ogni caso, è più anziana dei suoi attuali sostenitori. Fu avanzata oltre 200 anni fa dal mio illustre connazionale Ruđer Bošković, il grande filosofo, che, non sopportando altre e più varie occupazioni, scrisse un migliaio di volumi di eccellente letteratura su una vasta varietà di argomenti. Bošković si occupò di relatività, includendo il cosiddetto “continuum spaziotemporale”… »

Altro poeta, Dante:
Qual è 'l geomètra che tutto s'affige
per misurar lo cerchio, e non ritrova,
pensando, quel principio ond' elli indige,
tal era io a quella vista nova:

veder voleva come si convenne
l'imago al cerchio e come vi s'indova;
ma non eran da ciò le proprie penne:
se non che la mia mente fu percossa
da un fulgore in che sua voglia venne.
A l'alta fantasia qui mancò possa;
ma già volgeva il mio disio e 'l velle,
sì come rota ch'igualmente è mossa,
l'amor che move il sole e l'altre stelle.

http://www.pelagus.org/it/libri/LA_DIVINA_COMMEDIA,_di_Dante_Alighieri_44.html

pelagus.org
—–

Per me Dante ha visto la Realtà

Torniamo a Tesla
Lo scienziato affermò addirittura che:

« Io continuo a ritenere che lo spazio non possa essere curvo, per il semplice fatto che esso non può avere proprietà. Sarebbe come affermare allo stesso modo che Dio ha delle proprietà. Egli non ne ha, ma solo degli attributi di nostra invenzione. Di proprietà se ne può parlare solo per la materia che riempie lo spazio. Dire che in presenza di corpi enormi lo spazio diventa curvo è equivalente ad affermare che qualcosa possa agire secondo nulla. Io[22] mi rifiuto di sottoscrivere un simile modo di vedere. »

Tesla parlava del concetto di Etere

“L'etere è portatore di luce e riempie ogni spazio, l'etere agisce come forza creativa che dà la vita. Viaggia in “turbini infinitesimi” (“micro eliche”) prossime alla velocità della luce, divenendo materia misurabile. La sua forza diminuisce e arriva a terminare del tutto, regredendo in materia, secondo una specie di processo di decadimento atomico. Gli uomini possono dunque imbrigliare questi processi di passaggio dall'energia alla materia, e dunque può catturare materia dall'etere, alterare la grandezza della Terra, controllare le stagioni, guidare la rotta della terra attraverso l'Universo, come una navicella spaziale, e poi causare collisioni di pianeti per produrre nuovi soli e stelle e dunque, calore e luce. L'uomo può originare e sviluppare la vita infinitamente.”

(Gesu disse che avremmo fatto cose più grandi di quelle che abbiamo visto fare a lui)

http://etleboro.blogspot.com/2006/09/la-teoria-dellenergia-cosm_115736120998415871.html

Ora ci mettiamo Einstein e Gustavo Rol

«Einstein credeva in Dio, non ne negava l'esistenza. Un giorno che discutevamo proprio di questo, lui alzò una mano, la frappose fra la lampada e il tavolo e mi disse: “Vedi? Quando la materia si manifesta, proietta un'ombra scura, perché è materia. Dio è puro spirito e dunque quando si materializza non può manifestarsi se non attraverso la luce. La luce non è altro se non l'ombra di Dio”».
da Maria Luisa Giordano Rol mi parla ancora, Sonzogno, 1999

http://www.gustavorol.org/pensiero.html

condivido con voi questi punti solo perchè credo siano utili..