Rispondi a: Il Ricordo di Sè

Home Forum SPIRITO Il Ricordo di Sè Rispondi a: Il Ricordo di Sè

#39042

windrunner
Partecipante

Elerko ! Grazie per l'esauriente risposta !
In realtà … sai… io sono così… non ho letto i libri di brizzi… ma tutto il sito di Officina Alchemica si… e mi sono fiondato subito sugli esercizi… il fatto che tu ci vada con i piedi di “piombo” (in questo caso ci sta proprio !!! 😉 ) è una cosa buona… ma mi fa riflettere… non è che sono stato frettoloso??? Chissà… mi sono sentito così… e così ho fatto e visto che nulla accade a caso… va bene così !!!

Si ho notato subito le somiglianze con la Kabbalah… ma non è tutto !
Ho trovato molte molte corrispondenze con Yogananda ! Si proprio così !
Leggendo Yogananda, quello che diceva sui demoni, sul modo di approcciarsi alla vita… bhè è proprio questo !!! Sono le stesse cose… ad esempio.. (così ci capiamo! 😉 ) Yogananda diceva:

“Evitate di avvicinarvi negativamente alla vita. Perché abbassare lo sguardo verso le fogne, quando c'è tanta bellezza attorno a noi? Si possono trovare dei difetti persino nei più grandi capolavori dell'arte, della musica, e della letteratura. Ma non è meglio godere del loro fascino e della loro gloria? La vita ha un lato fulgido ed un lato oscuro, perché il mondo della relatività è composto di luci e di ombre. Se permettete ai vostri pensieri di trattenersi a lungo sul male, voi stessi diverrete moralmente repellenti. Cercate soltanto il bene dappertutto, perché possiate assorbirne la qualità e la bellezza.”

E tanto per dirne una! Ecco perchè mi hanno preso questi insegnamenti… racchiudono un po tutto quello che sto facendo oggi come oggi… gli insegnamenti dai quali sto attingendo sono racchiusi (in parte) proprio qui… davvero interessante!

Lascia che ti dia un altro altro esempio di un grande essere umano che è stato Yogananda:

“Queste profonde verità non servono solo come ispirazione per un momento fugace, ma devono essere assimilate e rese pratiche a vostro sommo beneficio. Se la gente solo sapesse dove sta il proprio bene! Per coloro che agiscono male, il Sé è un nemico. Rendetevelo amico, e il Sé vi salverà. Non c'è altro salvatore all'infuori del vostro Sé. (1) Le pastoie dell'ignoranza e delle cattive abitudini vi tengono legati. E' perché siete decisi a seguire le vostre abitudini errate, che soffrite. Se soltanto voi voleste immaginare con un po' d'anticipo quella che sarà la vostra vita futura, affinché il tempo, il prezioso tempo che vi è stato dato, non scivoli via senza frutto! Gli indù hanno un detto: “Il bambino è occupato col gioco, il giovane col sesso, l'adulto con le preoccupazioni. Quanto sono rari coloro che sono occupati con Dio!”.

Bandite la speranza illusoria che la felicità possa venire dagli esaudimenti terreni. La prosperità non basta, “vivere bene” non basta. Voi volete essere eternamente felici. Afferrate il Dio che è in voi e realizzate che il Sè è la Divinità. Dovete essere in grado di rispondere con sicurezza alla suprema domanda della vostra intelligenza: “Da dove sono venuto?”.

Dio e l'immortalità non sono dei miti. E il più grave insulto verso il Sé che è in voi morire credendo di essere una creatura mortale. Per quanto tempo ancora voi, figli di Dio, vi lascerete recidere, inermi, dalla falce della morte perché non avete mai tentato, durante la vostra vita, di vincere maya (2) l'ignoranza?”

Bene, io attendo ancora un po per dare qualche impressione sulle tecniche interessantissime di ricordo del Sè !

A presto !!! 🙂