Rispondi a: Il Ricordo di Sè

Home Forum SPIRITO Il Ricordo di Sè Rispondi a: Il Ricordo di Sè

#39154

Xeno
Partecipante

Continuo il discorso lasciato in sospeso postandola in questa discussione che è più appropriata.
Adesso parliamo del fare:
premesso che abbiamo capito il discorso dei vari Io che alternativamente fanno la loro comparsa nell'arco non solo della nostra giornata,ma oserei dire nella nostra vita, e che inoltre ci siamo formati un centro permanente dal quale possiamo osservarli in modo distaccato,viene da sè a questo punto che il nostro fare sarà diverso da quello di prima.
Per forza.
Iniziate infatti a non riconoscervi più in quegli atteggiamenti che credevate voi invece son parte di voi,ma con voi non c'entrano.
La macchina umana fa tutto questo per accomodamento.Preferisce seguire abitudini ed atteggiamenti volti a svolgere la funzione per la quale è stata creata:sopravvivenza di se stessa.
Per questo motivo la maggior parte delle cose che facciamo sono “accordati” a questa funzione.
A mo di esempio: chi credete che ha offeso una tale persona,e chi credete che senta il senso di colpa che segue,e da chi credete che nasca quell'atteggiamento di orgoglio che non fa fare il primo passo per una riconcigliazione?
Tutto questo ed altro sparirà dalla vostra vita,perchè avete visto chi crea ciò e sapete .
Noi non ce ne accorgiamo perchè dormiamo e crediamo di essere svegli.
Per spezzare questo modo di fare bisogna creare degli schock alla macchina ossia:
bisogna fare quello che non vogliamo fare ma che sentiamo sia giusto fare.
E come se diceste:no!questa volta ti zittisco e faccio quello che Io ritengo giusto.
Fare ciò è molto difficile e creerà attrito,perchè voi vi opponete a qualcosa di meccanico che spunta ogni volta che una data circostanza si presenta.
Questo sforzo crea energia sufficiente a elevarvi in quella data situazione (centro intellettuale e/o centro emozionale superiore)
Questo vi farà a lungo andare, sperimentare una nuova rinascita:molte vostre relazioni cambieranno a causa di questi vostri “nuovi” modi di Fare
Non cè limite a ciò che potete ora fare e che non immaginavate mai di poter fare.
In pratica dovete uscire dal “vestito” che la nostra macchina ci ha cucito addosso nel corso degli anni e che per cui noi e gli altri ci riconoscono.

Ma tutto questo SOLO se il primo punto è stato soddisfatto.E'impensabile il fare (punto2) se prima non si è visto e capito il punto 1
E d'altronde come fare diversamente?Non si può.
Finalmente abbiamo qualcosa su cui lavorare e non contemplare.
Non assumono un significato più profondo parole tipo:
Padre perdona loro perchè non sanno quello che fanno
oppure
Porgi l'altra guancia
Conosci te stesso
ecc..?
Concludo segnalando un ottimo post,per chi è interessato,messo in questo forum da Karonte due anni fa;solo un appunto:il campanellino in tasca non è male come inizio,l'unica cosa che poi la macchina a lungo capisce il trucco e non ci casca più e bisogna trovare un'altro espediente :kkk:
https://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?49338.post

ps. mi scuso anticipatamente ma non sono un bravo scrittore,ma spero che si sia capito tutto il senso.