Rispondi a: Sapienti, saccenti o vanesi?

Home Forum SPIRITO Sapienti, saccenti o vanesi? Rispondi a: Sapienti, saccenti o vanesi?

#40299

mysterio
Partecipante

[quote1224683073=giusparsifal]
E a che pro?
Perchè contrirsi (si può dire? contrarsi?) fuori, quando è necessario che tu lo faccia dentro?
Se mi vuoi dire che essere ricchi fuori è una sfida maggiore di quella di essere poveri per il raggiungimento della ricchezza interiore si, visto come ci hanno abituato a pensare (ma lo pensiamo solo noi, visto che gli altri questo problema non se lo pongono).
Ma un Uomo ricco dentro non ha nessun problema ad esserlo anche fuori, perchè mai dovrebbe?

[/quote1224683073]

Gius..comprendo il tuo ragionamento..è giusto scindere tra raggiungimento della ricchezza spirituale e possesso di ricchezza esteriore (o materiale).

Però..secondo me..ottenere ricchezza materiale significa possedere più del necessario per vivere.
E..se io possiedo più del necessario..significa che per ottenere ciò che ho, ho TOLTO qualcosa ad altri.
Altri che magari necessitano..per sopravvivere..di ciò che io possiedo in surplus.

E..di conseguenza..mi chiedo..quale ricchezza spirituale posso mai raggiungere se..perseguendo la ricchezza esteriore..faccio ricadere(anche inconsciamente) sulle spalle degli altri i miei possedimenti materiali?