Rispondi a: Gregg Braden e il 2012

Home Forum SPIRITO Gregg Braden e il 2012 Rispondi a: Gregg Braden e il 2012

#41167
Richard
Richard
Amministratore del forum

La traduzione di un set di vecchi video di Braden

https://www.altrogiornale.org/news.php?item.3888.5
Video 1
Ora avete visto con i vostri occhi, avete visto le relazioni tra suono e forma, la ragione per cui avete visto questo prima di continuare è che io so che voi sapete che le vibrazioni influenzano il nostro mondo, ma ciò che potreste non aver considerato è che le emozioni sono vibrazioni, le sensazioni sono vibrazioni.
Quando provate emozioni, quando avete sensazioni, quello che state facendo è generare uno schema in un cristallo liquido del vostro corpo che chiamiamo muscoli o tessuti e le vostre emozioni e sensazioni mantengono in posizione questo schema e ciò che accade nella vostra vita è dovuto alla Terra che sta passando in un cambiamento vibratorio. I cristalli liquidi del vostro corpo, stanno cercando di adattarsi a questo cambiamento e il livello del vostro adattamento è legato al livello delle vostre emozioni che permettono il cambiamento.

Questo mostra come accade, mostra esattamente come questo funziona, voglio descrivervi quello che gli antichi chiamavano circuito sacro. Nella nostra tradizione, quando io andavo a scuola e voi andavate a scuola, ci veniva insegnato chel dna e le nostre cellule corporee, vengono regolate dal cervello, la temperatura del corpo, la guarigione, il metabolismo, l'invecchiamento, quindi voi sarete di quattro ore più vecchi, questo è un video di quattro ore, quattro ore più vecchi dopo aver visto questo video e voi ve ne preoccupate, del deterioramento, vi preoccupate di questo, vi chiedete perchè dobbiamo deteriorarci.

Le risposte all'ambiente esterno, secondo la condizione per cui il cervello regola le nostre cellule, non dico che questo non sia vero, ma quello che dico è che è incompleto, perchè il cervello risponde ad una pulsazione, un segnale elettromagnetico ed è così che regola le cellule, da dove viene questo segnale? Dei ricercatori hanno fatto la stessa domanda circa due anni fa, tra il 1993-1994, così hanno scoperto che il cervello in effetti riceve un segnale, riceve un segnale direttamente dal cuore umano, esiste quindi un circuito, una sintonizzazione risonante tra cuore umano, cervello e le cellule del nostro corpo.

Allora i ricercatori hanno cercato il segnale e non parliamo del battito del cuore, ma di una pulsazione elettromagnetica del cuore come quella che avete nell' ECG per esempio, ma i ricercatori devono ancora scoprire che il cuore è sintonizzato e riceve un segnale da qualcos'altro ovvero direttamente dalla Terra.
Quindi quello che possiamo dire è che esiste un circuito che va dalla Terra al cuore, poi al cervello e alle cellule del nostro corpo, una circuito risonante sintonizzato e non parliamo di fili che connettono assieme le cose, parliamo di una sintonia vibratoria e questo sistema che abbiamo è un sistema in corso.

Ogni volta che avviene una modifica nel sistema, dal punto della modifica in giù tutto deve cambiare, quindi guardate cosa avviene ora: abbiamo visto che la Terra sta passando attraverso cambiamenti magnetici, di frequenza, quindi tutti i punti dipendenti del sistema devono rispondere e adeguarsi alla modifica, il vostro cuore deve adeguarsi alla modifica per una transizione di successo. Quindi diciamo che la Terra guida il cuore e il cuore guida il cervello e il cervello guida le cellule, ecco il circuito sacro.

Altra visione del circuito appare come questo, è il circuito che avanza dalla nostra Terra, abbiamo le cellule del vostro corpo, il vostro cervello, il vostro cuore, il cuore è sintonizzato alla Terra, da dove la Terra ottiene questi segnali? Dalla nostra stella vicina, il nostro Sole, ricordate che all'inizio del nostro discorso, abbiamo detto che il nostro sole sta passando in una tremenda transizione proprio ora, sta perdendo il campo magnetico, sta andando in uno stato fermo del magnetismo. Allora se la Terra è sintonizzata al nostro Sole, mi aspetterei che la Terra lo seguirà subito e cosa dicono i nostri ricercatori, che la Terra infatti sta perdendo il magnetismo, la nostra stella è sintonizzata ad un'altra fonte energetica ed è il centro della nostra Via Lattea come abbiamo visto nella seconda slide.

Abbiamo visto che al centro del Grande Sole Centrale, come lo chiamano gli antichi, il centro della Via Lattea, il segnale è cambiato nel 1991, ha iniziato a mandare un altro segnale, che è sceso in cascata nel circuito risonante, quindi da questo semplicissimo diagramma, da questo modello concettuale, potete vedere che davvero le cellule del vostro corpo, che voi siete davvero parte di ciò che vedete e sintonizzati per risonanza al nostro mondo.

Chiedetevi quindi se abbiamo questa risonanza, se siamo sempre sintonizzati al nostro mondo, allora perchè siamo sempre sintonizzati al nostro mondo, perchè siamo sintonizzati alla Terra che sta passando in questo cambiamento. Una domanda molto buona e questo è il punto in cui andiamo mentre continuiamo, perchè voi e io abbiamo l'opportunità tramite le emozioni nella nostra vita, diversi componenti delle emozioni, per abilitare o disabilitare o impedire al corpo di mantenere la sintonia con la Terra.

Paura, la paura è un potente alleato nell'esperienza dell'espressione umana, la paura è anche un potente desintonizzatore di frequenza, che non permette la sintonia del corpo umano con la Terra e la paura nella nostra cultura, la paura ha molte maschere. Ora qua c'è il nostro circuito di risonanza ancora, le cellule, il cervello, il cuore, la Terra..tradizionalmente ora questo sta cambiando in pochi anni, tradizionalmente è ciò che abbiamo fatto.
Tra il nostro cuore e il nostro cervello, ci siamo tagliati fuori, abbiamo separato la conoscenza del cervello da quella del cuore nel nostro mondo e gli antichi lo hanno detto, lo hanno detto per anni, amate la vostra terra, amate la vostra casa, questa è la chiave, create l'armonia nel vostro mondo.

Nel ventesimo secolo, l'orientazione maschile nel diagramma schematico della società tecnologia occidentale, questo non significa molto, dire ama la tua terra, ma ora che possiamo stabilire questa relazione di risonanza, sappiamo che con quello che accade tra cuore e cervello, storicamente ci siamo tagliati fuori dalla sintonia col nostro pianeta e col nostro cervello, semplicemente attraverso gli schemi della nostra vita e la scelta del nostro stile di vita, il modo in cui abbiamo scelto di vivere e questo ora sta cambiando, mentre ricordiamo e guariamo questo sacro circuito, guariamo il processo.

La paura è l'unico schema di interferenza che evita la risonanza tra Terra, cuore, cervello e cellule e nella nostra cultura la paura ha molte maschere. Ora questa immagine qua, vedremo come rientra nel video, proveremo e vedremo, questo è un esperimento fatto nei laboratori della Bell del New Jersey ed è particolarmente interessante. Sotto vedete 200 blocchi, una combinazione di 200 blocchi neri, bianchi e grigi organizzati a caso ed è tutto qua. Sopra, quando ho chiesto alle persone cosa vedono in questa organizzazione, questo gruppo degli stessi 200 blocchi di sotto solo organizzati diversamente, spesso le risposte erano: un uomo e specificamente Lincoln in alcuni casi, ma questo non è per nulla Lincoln. Se prendo questa immagine, l'ho fatto, la porto in paesi da persone che non conoscono Lincoln, non riescono nemmeno a vederci un uomo, ma lo vedono in questo pese e la ragione per questo è quella che vi mostrerò, perchè il vostro cervello cerca di dare un senso a tutte le informazioni che gli arrivano e quando troviamo qualcosa che non possiamo riconoscere, allora cerca lo schema più combaciante per dare un significato all'informazione.

Quindi questo è un esempio di come lo facciamo col nostro cervello e coi nostri occhi. Voi e io facciamo precisamente la stessa cosa tramite emozioni e sensazioni, generalizzando schemi di sensazioni. La paura ha molte masche nella nostra società e non è sempre la paura di Stephen King che vi scuote il sangue. Se siete in grado di usare qualunque e ogni combinazione di questi termini per descrivere alcune relazioni nella vostra vita: rabbia, gelosia, egoismo, aggressività, controllo, sovraprotezione, mancanza di fiducia, depressione, blocco emotivo, blocco fisico, pregiudizio, infelicità, giudizio.. Se potete usare qualunque di questi o qualunque combinazione di questi per descrivere a voi stessi onestamente, l'esperienza di paure nelle vostre relazioni, non è male, sarò molto chiaro, non è male sperimentare la paura, quello che abbiamo scelto di fare è ridefinire..

Video 2

gli schemi in termini di paure nelle nostre vite in modo che possano divenire nostre amiche e grandi alleate che ci indichino la porzione di noi stessi in questa matrice di cristalli liquidi, che non ha trovato equilibrio nel nostro mondo mentre andiamo verso quello che gli antichi chiamavano spostamenti di ere, quindi è tramite il dono della paura e la ridefinizione di questa paura, che noi conosciamo noi stessi e conosciamo le nostre vie.

La paura, esprimendosi in molti modi nelle nostre vite, quello che posso dirvi è questo: per molti di voi, per moltissime persone, il 90% delle paure che proverete nel vostro mondo, non sono le vostre paure. Passate attraverso tre quarti e forse tutta una vita, per determinare e riconoscere che questi schemi non sono vostri, potete perdere intere relazioni, potete perdere la carriera, in un processo per ricordare che le paure non sono vostre. Siete nati incastonati in schemi predeterminati di paure e vi mostrerò questo, vi mostrerò geneticamente in modo preciso come avviene in questo periodo di vita, in quest'ultimo periodo di vita nella materialità prima del cambio di era.

Quello che ci viene chiesto è di disconnetterci da questi schemi, di rompere il ciclo e creare il paradigma dove queste paure non hanno più lo stesso significato per voi, questo è il vostro dono, l'essere il ponte vivente tra questi modi di essere nella vita. Si ottiene attraverso questo codice, questo schema genetico del dna nel vostro corpo.

Ora quando guardate alla vita, questa è la definizione standard, la nostra definizione standard della vita, è interessante, viene dai testi di chimica. La vita è uno schema di comportamento che un sistema chimico esibisce quando raggiunge un certo livello di complessità. Questa definizione era quella dietro alle nostre missioni su Marte nel 1976, cercavamo vita biologica. Quello che credo stessimo cercando era la coscienza e non necessariamente la vita biologica e in questa definizione abbiamo mandato la navicella che cercasse in una nube di polvere sulla superficie del pianeta (venne costruita da una compagnia per cui ho lavorato, la Martin Marietta Aerospace che costruiva molto bene sonde interplanetarie) e ricordo questa immagine quando penso alla missione Viking che cercava vita su Marte: stavo seduto guardando questa nube di polvere e questa strana cosa scendeva e sembrava un ragno, sulla superficie e tutta la polvere si alza e all'improvviso, poi si alza un piccolo tubo e da questo tubo si solleva un piccolo braccio, che si direziona in una certa posizione silenziosamente e di colpo con rumore esce questa piccola cosa che si muove per poi tornare con dei microbi in un medium, perchè l'idea era quella di trovare vita su Marte, che si mostrasse in questo medium per poi mandare l'informazione sulla Terra.

Ora sappiamo che in poche miglia da dove cercavamo vita biologica, c'erano evidenze archeologiche antiche di 50-100000 anni, che si allargano per due miglia somigliando molto a diversi siti archelogici sulla Terra.
Questa è la nostra definizione di vita e noi non abbiamo trovato vita biologica su Marte, quindi diciamo che non c'è vita in quel posto.
Noi definiamo questa vita, diciamo che ha diversi componenti: acqua, grassi, proteine, sali, carboidrati e acido nucleico per creare la vita per come la conosciamo sulla Terra.

L'acido nucleico sul quale ci concentreremo, il dna, tutti sanno del dna oggi per OJ Simpson e nient'altro, tutti sanno cosa sia il dna oggi, ma quello che possiamo dire essenzialmente è che il DNA crea l'RNA e questo crea proteine che permettono agli amminoacidi di creare il nostro corpo, anche se sembra molto tecnico non vi servirà capire questo, perchè andremo verso un'altra prospettiva, ma pensate a questo.

Il motivo per cui ho messo questa slide è perchè vi permette di vedere ogni amminoacido, questo qua, questo qua e questo qua, sembrano diversi, hanno una forma diversa, una diversa geometria e forma, penso che potete vederlo. Questo è un dettaglio sugli amminoacidi, questo è alanina ad esempio e sembra un leccalecca, qui abbiamo l'acido aspartico che sembra una “Y” con una estensione in fondo. Ogni aminoacido ha una forma molto specifica, è uno schema, una forma e quello che vi chiedo di fare è considerare semplicemente questi come microantenne, microantenne, microchakra, perchè questo per l'aspetto metaforico, è precisamente il ruolo che giocano: microantenne, microchakra.

Ora abbiamo codici per queste antenne, abbiamo codici in tre lettere, codici chimici per definire diverse combinazioni di carbonio, ossigeno, idrogeno e nitrogeno, per creare queste antenne. Quindi ciò che ho in questa lista, sono i 20 amminoacidi conosciuti, le 20 antenne conosciute, che definiscono l'umano oggi. Alcuni di questi li avrete sentiti, la lisina, il triptofano, molto discussi nel mercato oggi, quindi potete pensare a questi come alle venti antenne disponibili a noi oggi.

Le 64 possibilità di codice che definiamo codice genetico umano, sono ciò che vedete qua ed esiste un mistero che avvolge questi codici, un mistero per la scienza anche in questo momento:
abbiamo 64 possibilità e sembra che solo 20 di queste siano attive ora, i 20 amminoacidi, ma ora andiamo alla lavagna e vediamo questo cosa significa.

Sessantaquattro possibilità che abbiamo a disposizione, perchè non sono tutte attivate? Abbiamo 64 possibili antenne, ma solo 20 sono attivate, dove sono le altre? Dove sono le restanti antenne? Perchè non abbiamo le altre 44 antenne accese, questo è il mistero della scienza della vita anche ora.
Ora guardiamo più a fondo, perchè voglio condividere con voi alcune nuove ricerche uscite negli ultimi mesi sul nucleo e su nuove evidenze che mostrano il significato di questa informazione.

Per esempio:
ho messo un quadrato attorno agli amminoacidi della leucina, la leucina è definita come UUA, ma guardate qua UUG è una combinazione chimica completamente diversa però è sempre leucina, poi CUU, CUC, CUA, CUG, ma perchè tutti questi non risultano in diversi schemi individuali, perchè codificano gli stessi esatti amminoacidi? Perchè questa generalizzazione, questo è il mistero nella scienza della vita ancora oggi.

Le ricerche ci hanno mostrato questo, cosa favolosa da vedere. Noi guardiamo al codice genetico e vediamo questi amminoacidi allineati sulla doppia elica, come si determina quali antenne sono accese o spente? Nei recenti anni grazie all'Istituto HeartMath, persone come Dan Winter che vi hanno lavorato, hanno scoperto che esiste un interruttore che accende e spegne il punto dove si trovano questi punti di codifica e l'interruttore è quello che chiamiamo emozione.

Questa è la prima volta che vediamo lo schema emotivo legato fisicamente e direttamente al materiale genetico umano, quindi quello che sto dicendo è che: guardando la doppia elica, il verde è la doppia elica del dna, quindi Dan Winter dice che la lunga onda delle emozioni programma l'onda corta del dna. Quindi l'emozione, la lunga onda, la lunga onda dell'emozione, ovunque questa onda emotiva tocca e incrocia questa doppia elica, determina il punto dove il codice si deve accendere o spegnere.

Se andremo ad avere un'antenna in questo punto, si accenderà se l'onda dell'emozione incrocia questa doppia elica. Questo è molto interessante per noi per due cose, prima di tutto le onde delle emozioni, come determinato dai ricercatori, siamo in grado di produrre solo sue emozioni, molte emozioni derivate e queste due principali: paura e amore, paura e amore..

Video 3

La paura è una lunga e lenta onda emotiva, quindi quest'onda di paura, questa lunga e lenta onda, tocca relativamente pochi punti su questo dna. Quindi un individuo che vive nella paura, è limitato nel numero di antenne disponibili, mentre un individuo che vive nello schema dell'amore, questo è l'amore sul dna e potete vedere una maggiore frequenza che aumenta il numero di punti attivi potenziali nello schema genetico.

Questo è grandioso, è la prima volta che abbiamo un serio collegamento digitale tra emozioni e genetica. Quello che stiamo dicendo è che il modo in cui interpretate e percepite le emozioni nella vostra vita, influenza direttamente e determina la risposta genetica del vostro corpo.
Nella compassione e nell'amore avete l'opportunità, è una opportunità, di codificare molti più schemi genetici nel vostro corpo. Quando vivete in paura e depressione, non è sbagliato o brutto non capite questo, perchè quello che paura e depressione vi permettono di fare è avere l'opportunità delle conseguenze di pochi numeri di questi codici attivati che sono modificabili e avete la possibilità nella vostra vita di determinare quali di questi codici usare.

Questo schema, queste immagini particolari, sono ricerche fatte grazie all'Istituto HeartMath e grazie al Prof.Vladimir Popinov, ricercatore Russo. Hanno preso dna da un tessuto umano, l'hanno messo in un tubo a vuoto e hanno misurato i fotoni in questo tubo, o meglio li hanno misurati prima di inserire il tessuto.
Hanno scoperto che i fotoni erano sparsi, ora vediamolo meglio.

Hanno scoperto che i fotoni erano sparsi nel tubo, ecco il tubo e i fotoni posizionati a caso, quindi ok, questo è ciò che ci aspettavamo. Ora in questo tubo hanno messo dna umano, tessuto umano, non sono sicuro da dove venisse o quale fosse, mettiamo allora la doppia elica qua.
Qundi hanno misurato di nuovo i fotoni e hanno trovato qualcosa che li ha lasciati di stucco e colpisce anche me ad oggi. Hanno scoperto che lo schema della luce si allineava, facciamolo rosso, lo schema della luce si è allineato lungo l'asse del DNA, ecco cosa mostravo qua, proprio qua su questa slide.

Lo schema della luce si è allineato lungo l'asse del DNA. Quello che possono e possiamo vedere da questo è che il DNA guida la luce, ma poi quando hanno tolto il dna dal tubo, la luce continuava a restare in quello schema come quando c'era il DNA, questo ora i ricercatori lo chiamano “Effetto fantasma del DNA”.
Quello che stanno dicendo e che possiamo vedere è che la luce risponde al nostro materiale genetico e con questo pezzo di informazione per la prima volta, possiamo vedere il legame tra emozioni, dna e la luce che è ciò che compone il nostro mondo. Le emozioni, pensiero, amore, paura, qualunque esse siano, determinano gli schemi dei codici nel DNA e il DNA determina lo schema della luce, come uno stampo per lo schema della luce attorno a noi.

Per la prima volta abbiamo evidenze dirette e fisiche di come le emozioni e i pensieri influenzino direttamente il mondo fisico attorno a noi. Questa per me è una cosa meravigliosa, essere in grado dire questo a voi. Oltre a influenzare il mondo esterno a noi, influenza il mondo dentro di noi, il sistema energetico del corpo, il sistema nervoso, il percorso nervoso attraverso i chakra, sono tutti determinati attraverso le nostre esperienze emozionali e sensoriali, da come le emozioni e le sensazioni fluiscono stimolando gli interruttori nel materiale genetico nel nostro corpo, risultante come espressione di questo.

Bene riguardiamo un attimo cos'abbiamo qua, devo coprire molte cose in breve. Quello che vedete qua è un'immagine schematica di una esperienza elettromagnetica. Il blu che vedete è la porzione elettrica, il pensiero, una emozione, poi spostandoci di 90° da questo pensiero, direttamente dietro (se lo guardiamo in senso tridimensionale una parte viene verso di voi e l'altra va dietro lo schermo), le parti rosse sono il campo magnetico in cui ci troviamo nel nostro mondo. Storicamente, quando abbiamo sensazioni o emozioni, il periodo che va da quando il pensiero viene generato a quando si realizza, dipende dalla densità di questo campo magnetico, pensate al campo magnetico come alla colla che limita la rapidità dell'avverarsi del pensiero.

Abbiamo una fantasia, perchè questa fantasia non diviene vera istantaneamente, pensate quanta confusione ci sarebbe se avvenisse, ma perchè questo campo magnetico evita che questo avvenga.
Guardate cosa sta avvendendo nel nostro mondo ora, voi e io stiamo vivendo un tempo di decrescita del magnetismo, non c'è colla o altro del genere che prevenga l'avverarsi rapidamente di questi pensieri.

Quello che sta davvero avvenendo, ed è la bellezza di questo processo, è che se andate nei luoghi sacri del mondo, molti luoghi sacri, quello che stiamo vedendo ora (stiamo prendendo moltissime informazioni e le stiamo sintetizzando e riassumendo per capire cosa accade alla nostra vita), le camere dei luoghi sacri, costruite 1000 anni fa, 5000 anni fa, in alcuni casi 11000-3000 anni fa, queste camere simulavano quello che voi ed io stiamo vivendo proprio ora.

Ve lo mostro alla lavagna, molte di queste camere simulavano un basso magnetismo e un'alta frequenza, sappiamo ora tutti perchè simulavano contemporaneamente queste situazioni, ma pensate a questo: migliaia di anni fa gli antichi sapevano quello che avreste vissuto in questo periodo storico, quindi hanno costruito queste camere per simulare quello che state vivendo ora.

Non avete bisogno di andare in un luogo sacro, loro si sono immersi in queste camere, quindi hanno registrato le loro esperienze per poi passarci tutto come testi antichi e a volte religiosi, fornendo essenzialmente una guida di percorso per spiegarci come fare a oltrepassare positivamente questo periodo storico.
Guardiamo alcuni luoghi sacri, tipo Machu Picchu in Perù. Meraviglioso esempio di camere, come i templi in Tibet dove troviamo esempi delle stesse camere, ma non dovete uscire dal nostro paese, perchè nel cortile abbiamo il canyon del Nuovo Messico, templi splendidi e nel mondo trovate molti di questi luoghi enormi chiamati complessi di templi.

Questo si trova in Nord America e viene chiamato rovine indiane, per strane ragioni. Questo tipico complesso è uno dei circa 280 siti archeologici in questo canyon, questo è uno di soli 12 siti scavati, con 900 stanze solo in questo e le stanze sono situate attorno a camere di pietra circolari costruite nella terra, chiamate cave, sono 36 e le potete vedere.

Non lontano da questo punto sempre nel canyon del Nuovo Messico, trovate questa grande cava di 95 piedi in diametro. Questa camera, questa camera di sintonia per risonanza, simula sia il basso magnetismo o l'alta frequenza o entrambe le situazioni, in modo che gli iniziati potessero conoscersi e sapere come il corpo risponde a queste esperienze, ma voi e io non abbiamo bisogno di questi templi, non abbiamo più bisogno di questi siti.

Questa è una bella immagine della restaurazione di una cava, sempre nel Nuovo Messico, che sembra egiziana dalle apparenze, vedo un'influenza egiziana in questo luogo. Questa è una restaurazione di come appariva questo luogo 9000 anni fa per quella che è la datazione ipotizzata.

Video 4:

Forse la più conosciuta di queste camere, è una camera particolare nella Grande Piramide di Giza. Quando guardate queste immagini, ho preso questa intenzionalmente, molte persone credono che questa sia la Grande Piramide, perchè sembra la più alta, alcuni libri mostrano questa sulla copertina, ma questa non è la Grande Piramide, la Grande Piramide è quella dietro con la punta piatta.

Sembra essere più piccola, ma in realtà è molto più grande dell'altra e dentro questa camera, la Grande Piramide, abbiamo una speciale camera, la camera del Re, la camera della Luce, come viene chiamata nei testi antichi. La camera porta a un passaggio e arriviamo a una camera con una scatola speciale, chiamata sarcofago.
Questa è l'immagine del sarcofago che abbiamo fatto di notte ed è illuminato dall'interno. Gli iniziati delle scuole misteriche, nel nostro passato simulavano dentro di sè la situazione che viviamo noi ora.
Questa è un'altra immagine di questo bellissimo sarcofago.

Il registro Tibetano dice che l'uomo che conosciamo come Gesù di Nazareth completò la sua iniziazione in questa camera. Se avete l'opportunità di entrare in questo sarcofago, ci saranno buone possibilità per allinearvi precisamente nello stesso posto in cui Cristo si è trovato circa 2000 anni fa, così come altri iniziati.
Recenti scoperte mostrano anche che Mosè ebbe l'opportunità di sperimentare e completare la sua iniziazione in questa camera prima di portare la sua gente fuori dall'Egitto. Quindi questo è il grande Sarcofago. Questa camera simulava allora quello che noi stiamo vivendo ora un percorso di cui possiamo trovare una guida del passato se la riconosciamo.

Ora andiamo in altre camere, ad esempio in Egitto.
La storia tradizionale dell'Egitto dice che i templi erano costruiti adorare gli Dei. Sono tornato da poco dall'Egitto e molte guide lo dicevano, dicevano che venivano costruiti per adorare il dio della luce, il dio delle tenebre, il dio della guerra, ma sapete che le sole persone che lo dicono sono le guide per le visite e alcuni libri di storia, perchè gli stessi egiziani nei muri dei templi e nelle scuole misteriche, raccontano una storia molto diversa.

Quello che dicono è, usando questo particolare tempio per fare un esempio, questo è il tempio di Karnak proprio fuori dall'omonimo complesso, troviamo un piccolo tempio che solitamente è chiuso al pubblico, dedicato al corpo di una donna con la testa da leonessa, chiamata Sekmet e la storia tradizionale dell'Egitto dice che Sekmet era la Dea della Guerra, quindi ovunque vedete Sekmet Dea della Guerra, vedete individui pregare per una buona guerra, per evitare la guerra o qualcosa che riguardi il fare guerra.

Quello che dicono le scuole misteriche e quello che dicono le mura dei templi, dicono che questo tempio è stato costruito non per adorare qualcuno, ma che queste camere erano dedicate a certi aspetti, isolavano certi aspetti della psiche umana, della personalità umana e gli iniziati avevano la possibilità di immergersi in questi templi per un certo periodo di tempo per conoscere questo aspetto delle loro vite.

Per esempio: Sekmet non era la Dea della Guerra, ma era dedicata al guerriero che vive in ogni umano che ha vissuto, il guerriero in voi, conoscete bene questo guerriero, conoscete come usarlo, le vostre relazioni vi insegnano il controllo in quanto avrete la saggezza necessaria, quindi il guerriero in voi, il tempio di Sekmet.

Il tempio di Isis, un tempio bellissimo dedicato a diversi aspetti nell'individuo, l'aspetto della fedeltà che ha diversi significati in diverse culture, fedeltà a sè stessi, fedeltà alla verità del proprio percorso, questo era un aspetto del tempio di Isis e l'amore che viene da questa fedeltà, la fedeltà coniugale, la fedeltà all'impegno preso con un'altro nell'accordo coniugale.

Bellissimo complesso ben restaurato, sono tornato da poco da questo particolare tempio, altro tempio questo su cui passeremo alcuni minuti.
Nell'Egitto fino a tempi recenti, ovunque vedete questo simbolo (ndt. non comprensibile) trovate la faccia cancellata, quando i Cristiani copti vennero in questa parte del mondo secoli fa, non gradirono questo simbolo per come era rappresentato nel loro sistema di credenze e non distrussero il tempio, ma semplicemente cancellarono la faccia e lo vedete nell'Egitto.
Vedete le facce eliminate dalle mura e dalle colonne dei templi.

Fino a tempi recenti non sapevamo come apparisse questo simbolo censurato, ma nel 1996-97 ero in Egitto e mi è capitato di trovarmici quando venivano eseguiti gli scavi per costuire bunker militari. Quindi spesso scavavano per costruire i bunker e trovavano complessi di templi persi nella storia e nella memoria dell'inondazione che ha coperto tutto.
Si sono trovati quindi templi dedicati a questo simbolo e abbiamo avuto un'idea di come fosse. Questa è una guardia egizia che tiene il suo lasciapassare per questa area altamente tecnica e sicura, poi dentro al recinto vedete il livello del terreno qua e andiamo sotto il livello dove vedete la cima della colonna, mentre il pavimento si trova a 40 piedi sotto terra.

Sono tornato da poche settimane da questo posto dove hanno fermato gli scavi. Quindi vediamo finalmente il viso che ha fattezze molto graziose, le labbra, gli occhi, le orecchie, immagine assolutamente favolosa, questa dea rappresenta l'amore, l'amore del proprio sè, la gioia e l'amore della vita.
La ragione per cui vi mostro questa immagine è perchè non importa quale tempio visitate in Egitto, tempio della collera, tempio del guerriero in voi, il tempio della luce o dell'oscurità, il tempio della lussuria (in cui bisognerebbe stare per trent'anni circa), in qualsiasi tempio vi recate troverete questa immagine dell'amore fuori da ogni tempio, perchè è nell'amore che ci viene chiesto di conoscerci nella collera, nell'amore ci viene chiesto di conoscere l'odio in noi, ci viene chiesto di conoscere la luce e l'oscurità, la gelosia e la lussuria, quindi l'energia di questa dea ce lo ricorda in ogni tempio.

I templi dell'esperienza, gli iniziati migliaia di anni fa dovevano recarsi in un tempio per isolare certi aspetti delle loro esperienze e rimanervi finchè non apprendevano a controllare queste emozioni, per giorni o settimane o per tutta la vita potevano restare bloccati in un tempio, il tempio dell'amore, nel tempio in cui si apprende cosa sia l'amore nelle relazioni.
Progredendo e muovendosi attraverso i templi, avanzavano nel tempio della conoscenza e nel tempio della saggezza prima dell'iniziazione finale. La ragione per cui vi dico questo ora è perchè noi non abbiamo più il bisongo di andare nei templi per isolare questi aspetti delle emozioni per anni o per tutta la vita, viviamo in questi templi ogni giorno della nostra vita attraverso le nostre relazioni. Le relazioni sono i templi che ci permettono di conoscere noi stessi nei nostri modi, di conoscere il guerriero interiore, la nostra rabbia e collera, la nostra gioia ed estasi, templi che non devono essere dolorosi.

Quindi ridefinendo dolore e paura nelle nostre vite, troviamo che sono tutte opportunità per conoscere noi stessi. Il tempio della conoscenza, uno dei più belli, nel complesso dei templi di Seti il Primo, giusto dietro e sotto questo tempio vediamo un sito datato oltre 22000 anni, tramite evidenze empiriche tramite gli strati del terreno, appunto 22000, creati dal passaggio del fiume.

Video 5:

Questo particolare tempio, forse il più vecchio in Egitto era anche uno dei più incredibili, quando ci sono andato nel 1986, troviamo quest'area fangosa, quindi hanno messo questo piccolo ponte per passare sopra l'acqua ed esaminare l'interno di questo granito solido, poi vi mostrerà qualcosa.
Guardate queste mura come sono costruite, questi massicci blocchi di granito di 60-80 tonnellate a pezzo. Questa è un'architettura unica, non solo per l'Egitto, non troviamo questo da nessun'altra parte del mondo in tempi moderni e sappiamo o sospettiamo che risalga a circa 22000 anni fa.

Scendendo sotto questo tempio troviamo ulteriore mistero, come iniziate a vedere, specifici schemi geometrici per nulla egiziani su questo muro, il mistero cala su come siano stati prodotti, non sono dipinti, non sono incisi, sono letteralmente marchiati con una fonte di calore rapida sul solido granito, migliaia di anni fa.
L'unica tecnologia che avremmo oggi per farlo o quasi, sarebbe il laser e probabilmente non ci riusciremmo col laser, perchè sarebbe probabilmente così caldo da fondere i cristalli tra loro, ma questo non è fuso, è bruciato, quindi resta un mistero il come sia stato fatto.

Quindi questo schema di 19 cerchi incastonati nella geometria sacra si chiama fiore della vita e si trova nelle tavole di smeraldo di Toth, un testo di 13000 anni fa, quindi non mi sorprende che questo tempio possa avere oltre 22000 anni, gli storici hanno problemi con questi numeri, ma non i geologi. Interessante è vedere come queste datazioni, questi metodi di datazione stanno rivelando le fasi della storia. Questo particolare schema è un sistema di informazione bidimensionale lasciato a noi tramite il tempio della saggezza e quello che dovremmo dire su questo tempio particolare, è che tutto il conosciuto, non vissuto o sentito emotivamente, tutto il conosciuto in terimini del nostro mondo matematico è incorporato nello schema geometrico che vediamo qua.

Nel caso non lo vediate bene, ho messo questo schema per voi, dove vedete una serie di curve che si incrociano, come l'occhio della CBS, in questo modo, queste curve che si incrociano nella geometria sacra rappresentano quello che viene chiamato vesica, quindi ogni curva rappresenta l'energia maschile e femminile nei vecchi termini, mentre nei nuovi termini li chiamiamo informazione elettrica e magnetica, quindi la scienza dell'unione degli opposti.

Nella scienza della geometria sacra, diciamo che, nel fiore della vita, nelle pareti interne ed esterne di questi due cerchi concentrici, questi due cerchi concentrici rappresentano metaforicamente il mondo esterno e quello interno, l'ovulo femminile, diciamo che questi due cerchi rappresentano tutte le possibilità potenziali. Qualsiasi cosa può accadere con l'unione degli opposti e i modi in cui questa unione permette energia magnetica ed elettrica.

Questo è il tempio della saggezza, uno dei tempi della saggezza che abbiamo in Egitto e mentre l'iniziato si muove nella sua vita per controllare le emozioni, i templi della conoscenza prendono significato per loro, proprio come nella nostra vita oggi, senza il contesto e senza sapere cosa significa per noi la nostra vita, allora la conoscenza perde significato per noi.

Ci muoviamo dai templi delle emozioni e della conoscenza, al tempio della saggezza. Questo che vedete è il tempio della Sfinge, tempio della saggezza.
Qui è dove i testi antichi dicono che la sala dei registri viene conservata, i registri della storia umana risultanti dalla vita della conoscenza nei cicli fino al passato cambio di era.

Questo è il tempio a cui si riferiva spesso Edgar Cayce ed è molto interessante, nelle scorse settimane sono stato in Egitto e hanno trovato tre porte ora, tre passaggi che portano a sale e scale verso camere interne, quindi si pensa di aprirle per il 1996.
Noi viviamo in questi templi, viviamo lo stesso processo degli antichi iniziati, voi non dovete andare nei templi per isolare, non dovete andare in una costruzione di pietra per isolare gli aspetti della vostra vita, perchè il posto dei templi lo hanno le nostre relazioni.

Vediamo come la saggezza arriva a noi, con questo schema, un'illustrazione del modo in cui il processo ci arriva. Tramite il livello in cui vediamo gli eventi nella nostra vita, tramite la logica della mente, attraverso il cervello sinistro e destro, la polarità della mente. Noi viviamo sempre in questa polarità, questo è il punto della polarità e della separazione, non c'è nulla di sbagliato in questo, quindi per favore non fraintendetemi, è una scelta rimanere in questa polarità.

Gli antichi dicono che la logica è molto importante, la mente logica è una porzione chiave, ha un ruolo chiave nella nostra esperienza e dicono anche che oltre alla logica della mente troviamo la saggezza del cuore che tempera la logica della mente, questi cerchi concentrici attorno al cuore, i sette strati di cristallo liquido isolato che chiamiamo cuore.

Altra cosa interessante è che nel nostro linguaggio non abbiamo parole per descrivere la saggezza che arriva dal cuore, devo andare in un'altra cultura, parte del mio cuore è cherokee e nella tradizione cherokee esiste una parola che descrive il singolo occhio del cuore, l'occhio che non vede giusto o sbagliato, buono o cattivo, vede semplicemente un evento per quello che è e dice “ah, questo è ciò che è e queste sono le conseguenze di tale evento”.

La parola per questo è shanti ishta (?), il singolo occhio del cuore. Quello che ci viene chiesto di fare in questo periodo di vita, attraverso i templi delle nostre emozioni, delle nostre relazioni, è trovare l'equilibrio tra la mente logica e la saggezza del cuore e vivere in questo equilibrio e questo diviene la compassione che scegliamo nella nostra vita.

Questa bellissima immagine, che vi mostro ora perchè voglio farvi davvero capire che non avete bisogno di recarvi in templi sulla Terra per avere queste esperienze, è bello farlo e dovreste farlo perchè sono forti esperienze, questi templi possono catalizzare le memorie nel vostro corpo, questo è certamente vero, ma non è necessario, perchè per me il tempio migliore e la migliore scuola di tutte è questo tempio, il tempio della vostra anima, il tempio che vi ha portato nella stanza che permette di vedere questo video con me ora e in questo tempio vedete voi stessi in tutti i modi e con questa conoscenza apprenderete come fare al meglio questa transizione che gli antichi chiamano lo spostamento delle ere.

Questo è il messaggio, io credo, di questo e altri Esseri. Quest'uomo è vissuto in questa scienza, ha vissuto la scienza della compassione che ha ancorato per noi. Quando ero piccolo mi è stato detto che il dono di questo Uomo si trova nella sua morte, quindi per me è morto nel mio senso e aveva poco senso per me. Per questo ho voluto esplorare a fondo e ora sappiamo che il dono di questo Uomo non è stata la sua morte prima di tutto, perchè non è mai morto, se fosse morto il messaggio si sarebbe perso, quest'uomo è Risorto e la risurrezione è molto diversa dalla morte. Quindi nella risurrezione e nel dono della Sua vita, si trova ancorato il messaggio, ha camminato tra gli umani portando ogni giorno il messaggio, vivere nella compassione, quindi Lui è divenuto il ponte vivente.