Rispondi a: Gregg Braden e il 2012

Home Forum SPIRITO Gregg Braden e il 2012 Rispondi a: Gregg Braden e il 2012

#41194
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Ho finito di vedere la prima parte della conferenza e devo dire che mi ha incuriosito molto questo calcolo matematico frattale…
sapete mica come si può calcolare altre date?

Intanto ho trovato una sintesi di questi codici di Braden…
che ne pensate?

Gregg Braden rivela i 22 codici contenuti nel “CODICE DEL TEMPO – Fractal Time”

Fonte: http://www.scienzaeconoscenza.it/
In questo articolo riveliamo 7 dei 22 codici temporali del nuovo libro di Gregg Braden.

CODICE TEMPORALE 1:
Stiamo vivendo il completamento di un ciclo di 5125 – un era del mondo – che secondo i calcoli degli antichi Maya terminerà col solstizio d’inverno del 21 Dicembre 2012.

CODICE TEMPORALE 2:
I nostri antenati ci hanno tramandato come hanno vissuto l’ultima “fine dei tempi”, dimostrando al di là di ogni ragionevole dubbio che la fine di un’era mondiale rappresenta l’inizio della successiva, e non la fine del mondo.

CODICE TEMPORALE 3:
Le nuove scoperte dimostrano che possiamo concepire il tempo in termini di una essenza che segue i medesimi ritmi e cicli che governano tutto, dalle particelle alle galassie.

CODICE TEMPORALE 4:
Possiamo concepire le cose che accadono nel tempo in termini di luoghi situati all’intenro di cicli – punti che possono essere misurati, calcolati e previsti.

CODICE TEMPORALE 5:
Se sappiamo a che punto di un ciclo ci troviamo, sappiamo ancche cosa aspettarci quando si ripete.

CODICE TEMPORALE 6:
Il computo del codice temporale ci indica quando è prevedibile che si ripetano le condizioni del passato, non tanto gli eventi in sè.

CODICE TEMPORALE 14:
Il computo del Codice Temporale può evidenziare cicli personali riferiti all’amore e al dolore, oltre a cicli globali di guerra e pace.

“Una volta intravisto il mondo come potrebbe essere, è impossibile adattarsi a vivere nel mondo così com’è”


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.