Rispondi a: Percorsi spirituali

Home Forum SPIRITO Percorsi spirituali Rispondi a: Percorsi spirituali

#41777
Richard
Richard
Amministratore del forum

qualcosa di interessante disse anche Cayce

———-
D- E’ Gesù il figlio unigenito di Dio, e che cosa significa questo ?

R- In questo, dare il pieno concetto vuol dire dare quindi la storia di tutti quelli che sono entrati nella carne senza quell’atto che l’uomo conosce come copulazione. Poiché come quelle esperienze Gesù, noto come Gesù, il fratello di questa entità, venne sulla terra, il primo dei figli di Dio che dovevano entrare nella carne, là il primogenito e l’unigenito di Dio.

Di nuovo, come i nomi direbbero, Enoch camminò con Dio, diventò consapevole di Dio nei suoi movimenti—sempre quell’entità, quell’anima chiamata Gesù – come Melchisedec, senza padre, senza madre, venne – sempre l’anima di Gesù; la porzione di Dio che si manifesta.
Ma ogni figlio, ogni figlia, attraverso questi stessi atti dell’unigenito, del figlio di Maria, del primo sulla terra, di quello senza padre e senza madre, senza giorni, senza anni—diventa quindi come il fratello maggiore per tutti quelli che nascono sulla terra, come l’artefice, come il creatore, come il primo, come l’ultimo; come l’inizio, come la fine dell’esperienza dell’anima dell’uomo in tutta la terra e nelle sfere di coscienza in e intorno alla terra.

Così Egli è l’unigenito, il primogenito, il primo a conoscere la carne, il primo a purificarla. 1158-5

Sappi che Egli – che fu alzato sulla Croce nel Calvario – fu…anche quello che per primo camminò fra gli uomini all’inizio dell’avvento dell’uomo nella carne ! Poiché in verità Egli fu ed è il primo Adamo, l’ultimo Adamo. 2402-2

D- Per favore elencate i nomi delle incarnazioni del Cristo, e di Gesù, indicando dove ebbe inizio lo sviluppo dell’uomo Gesù.

R- La prima, in principio, si capisce; e poi come Enoch, Melchisedec, nella perfezione. Poi sulla terra come Giuseppe, Giosuè (Joshua), Gesuè (Jeshua), Gesù. 5749-14

L’entità fu fra quelli che aiutarono a stabilire nel paese persiano ciò che più tardi diventò come la dottrina di quel popolo dal quale – molti secoli dopo – provenne Melchisedec…il due volte pronipote dell’entità, che venne senza giorni, senza padre o madre. 884-1

Senza Mosè e la sua guida Giosuè (che era fisicamente Gesù) non vi è nessun Cristo. CRISTO non è un uomo ! Gesù era l’uomo; Cristo il messaggero; Cristo in tutte le epoche, Gesù in una, Giosuè in un altra, Melchisedec in un altra; questi furono coloro che guidarono il giudaismo. Questi furono coloro che vennero come quel bambino della promessa, ai figli della promessa. 991-1

(Le entità) furono tutte insieme in Amilius. Esse erano corpi materiali come quello che venne in Adamo. Esse erano associate nel corpo che venne come Zan o quello che alla fine diventò – attraverso i suoi incantesimi, incarnazioni sulla terra — quelle forze come il Salvatore in tutti i periodi. D- In quel periodo, sono stato della razza ebraica ?

R- Non c’erano ebrei allora! Quello fu anni più tardi ! Come ebrei, come sono noti oggi. 288-29

D- Quale nome portò Gesù nelle Sue reincarnazioni in Francia, Inghilterra, America ?

R- Queste sono state piuttosto come lo Spirito del Cristo, oppure il Maestro camminò fra gli uomini, piuttosto che incarnazioni in questi diversi paesi; poiché, fra i sacerdoti, per così dire, in Francia – o fra gli umili monaci in Inghilterra, o il guerriero audace in America, lo Spirito che “Dio è Uno !

Preferisci il tuo vicino, tuo fratello, a te stesso !” Questi, come troviamo, presero possesso (di questo Spirito) – o piuttosto lavoravano con (questo Spirito), finché le loro proprie personalità furono messe da parte negli individui. Fa’ altrettanto tu, se vuoi che Egli cammini con te. “Non la mia volontà, oh Signore, ma la tua sia fatta in me.” 364-9
http://www.edgarcayce.it/media/Adamo.htm

———–
D- Qual è il significato delle parole “Gesù” e “Cristo” come dovrebbero essere comprese e applicate?

R- …Gesù è l’uomo — l’attività, la mente, i rapporti che Egli aveva con gli altri. Sì, Egli fu memore degli amici, Egli fu socievole, Egli fu amorevole, Egli fu gentile, Egli fu dolce, Egli diventò incerto, Egli diventò debole – eppure guadagnò quella forza che Egli ha promesso, nel diventare il Cristo, soddisfacendo e superando il mondo. Tu sei reso forte – nel corpo, nella mente, nell’anima e nello scopo – dal potere in Cristo. Il potere, quindi, è il Cristo. Il modello è in Gesù. 2533-7

http://www.edgarcayce.it/media/Ges%F9modello.htm

dovrei cercare altro..
Quindi Pas forse tu parli del Cristo, mentre Gesù è stato una entità incarnata che è stato trapassato dal Cristo, dalla Coscienza Cristica che ha parlato attraverso di lui…è qualcosa che sto cercando di capire anche io.

———
occhio che Cayce era profondamente studioso dei testi sacri e in particolare della Bibbia, ma anche della Spiritualità orientale, meditazione, chakra,…oltre alle facoltà psichiche sviluppate..
voglio dire, come fonte è ad ampio spettro diciamo

http://www.edgarcayce.it/vita.htm

NOTE:

3 lettura 5717-1

Edgar Cayce scoprì che il concetto della reincarnazione faceva affidamento sulle nozioni filosofiche seguenti: la vita è eterna e possiede una meta; tutto quello che esiste emana da Dio e fa parte di Dio; in quanto anime, noi siamo figli del Creatore e, di conseguenza, uguali; abbiamo ricevuto il libero arbitrio – un giorno sceglieremo il cammino dell’altruismo. Cayce si accorse che la reincarnazione, compatibile con qualsiasi religione, concordava con gli insegnamenti del Cristo come egli li comprendeva. ..

http://www.edgarcayce.it/media/Corpo%20Umano.htm