Rispondi a: L'antagonista e l'Anima

Home Forum SPIRITO L'antagonista e l'Anima Rispondi a: L'antagonista e l'Anima

#42646

mudilas
Partecipante

provo a immedesimarmi negli altri con empatia ed umiltà…col cuore sento questo e vorrei esprimermi sperando di essere recepito in amicizia e comprensione.
non mi rovolgo a nessuno in particolare…

subito a litigare, a difendersi, ad attaccare, ad affermare la prorpria verità, a giustificare le prorpie nefandezze e a condannare quelle altrui…

ci provo da un bel po' a fare quello che confessa, quello che fa il primo passo a dire, “si, anche io sbaglio, anche io sono stato stronzo e ingiusto”

ma considerando i consigli di tanti, vedo che faccio la figura “negativa” incompresa.

sono sempre gli altri coloro che commettono ingiustizie, mai qualcuno che dica: “sono io lo stronzone e non solo chiedo scusa, ma mi impegno a rimediare”

…per cui, finchè saremo così disconnessi da ciò che siamo e facciamo, dubito che ci sarà una Nuova Epoca.

caricando di significato parole ed emozioni, non facciamo che delegare le responsabilità e le energie verso il nulla.

siamo responsabili di ciò che succede e non possiamo agire individualmente perchè come è palese, siamo interdipendenti, ospiti di un pianeta vivo che fa parte di un sistema tutt'altro che passivo…

io non sono
la vita è comunque oltre me…
ma abbiamo diritto a soddisfare i bisogni, non ne possiamo farne a meno, come non dovremmo ignorare gli altri, l'altrui, l'mmenso condominio…

quando un progetto comune? dove se non qui?

oppure siamo individualisti?
allora ne prenderò atto.