Rispondi a: Presente, passato e futuro

Home Forum SPIRITO Presente, passato e futuro Rispondi a: Presente, passato e futuro

#44452
Richard
Richard
Amministratore del forum

Certo è bella
Anche dagli studi di parapsicologia, ricordo un libro che ho letto mi pare questo http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__come_potere_mente.php , tutto avviene nel presente, tutte le possibilità e gli eventi sono disponibili allo stesso momento, la mente scorre gli eventi come in sequenza, ma non esiste passato e futuro, esistono possibilità in futuro da scegliere e possibilità scelte in passato, direi di poter riassumere cosi
prova a seguire questo

https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4744

cayce
http://www.edgarcayce.it/media/tempospazio.htm

Un’idea è tanto viva quanto un sogno. Entrambi sono dei prodotti della mente. La quarta dimensione non è semplicemente un costrutto concettuale o verbale. E’ una realtà in pieno sviluppo e stiamo vivendo in essa tanto sicuramente quanto i sognatori vivono nei loro sogni.
Se, come dicono i readings, la quarta dimensione è un’idea e il nostro mondo tridimensionale ne è uno schema oscurato, allora ognuna delle nostre vite che si svolgono qui in questo mondo di materia è un’espansione di una particolare nota di coscienza in quell’altro regno che tutto comprende. Noi, così sembrerebbe, nello spazio e attraverso il tempo, siamo in e di un’idea vivente che tutto comprende.
Come Edgar Cayce lo espresse:
“L’oggi, l’eterno ora, è sempre davanti ad ogni entità, sia in ciò che comunemente viene chiamato materialità che nello spirito.” [1293-1]
http://www.edgarcayce.it/media/quartadim.htm

Ogni anima – come si manifesta sulla terra – è corpo, mente e spirito; proprio come nella Divinità c’è Dio il padre, Dio la mente, Dio lo spirito santo. Questi – come Padre, Figlio e Spirito Santo – sono uno. Questi termini di espressione sono usati in questo mondo tridimensionale. Perché la coscienza terrena raramente concepisce ciò che può non essere di natura tridimensionale. Della quarta e quinta dimensione si può parlare, ma per quanto riguarda le prove – per la maggior parte e a volte anche per questa entità – queste sono confuse.
Ma quando si trova che il sé è come un’ombra o come qualcosa che rappresenta l’eterno – si può chiedere, qual è la fonte di questa associazione o connessione ?
Sono tempo, spazio e pazienza a colmare quella distanza. Questi sono il concetto dell’uomo dello spirito di Dio che si manifesta alla coscienza tridimensionale.
http://www.edgarcayce.it/media/tempospazio.htm

La documentazione è sul tempo e sullo spazio che sono manifestazioni di quell’influenza o forza che chiamiamo Dio. E’ sia vecchia che sempre nuova. Ma solo nella pazienza la mente finita diventa consapevole del valore della stessa per l’infinito, o il sé spirituale.