Rispondi a: Quanto dormite cari italiani?

Home Forum SPIRITO Quanto dormite cari italiani? Rispondi a: Quanto dormite cari italiani?

#44590

Omega
Partecipante

[quote1250191218=pasgal]
Semplicemente o Omega è un masochista, oppure è in un certo qual modo in accordo con lui, nel senso che è d'accordo con quanto scrive.
[/quote1250191218]
Allora sono masochista senza ombra di dubbio, perché non ho idea di chi sia Michele, non l'ho mai incontrato, mai visto, non gli ho mai telefonato, mai messo d'accordo con lui. Però, potresti anche spiegarmi il perché confrontarmi con Michele significa “essere masochisti”? ?!

Non posso essere d'accordo con quanto lui scrive perché sono Ateo (e fiero di esserlo), l'ho ripetuto mille volte. :guit: #evvai

[quote1250188298=altair]
Ovvero dai credito ad un utente
[/quote1250188298]
Non so chi sia Michele, trovo però l'argomento della coscienza dell'essere importante. Non guardo chi è che parla, ma cosa dice, discuto le idee non le persone. Sono capace di confrontarmi anche con un Adolf Hitler, non ho paura del mio interlocutore.

Non tutto quello che hanno insegnato i grandi maestri del passato era giusto, spiritualmente corretto e scientificamente esatto – pertanto non era la “Verità assoluta”, erano piuttosto indicazioni generiche per lo spirito, per gli uomini di una determinata epoca e luogo; nello stesso modo le indicazioni di un Osho, Yogananda, Zret, xxo o Michele non sono “verità assoluta” nel senso di “tutto il sapere” ma frammenti costruttivi, alcuni solo metafore – e non istruzioni letterali da eseguire freddamente come un compito burocratico. Serve per riflettere. Da ogni situazione possiamo trarre una lezione e per me non c'è differenza tra persone, ognuno esprime se stesso come vuole.

Non mi sono ancora stancato di ascoltare un Osho, Yogananda, Zret, xxo, Altair o Michele perché il mio Amore è incondizionato sia verso Amici che Nemici ma soprattutto non dipendo da loro e loro non dipendono da me, siamo esseri umani ossia coscienze individuali, io non rifiuto nessuno, non c'è motivo, dal mio punto di vista.

Qualcuno vuole comunicare a me qualcosa? Cerca di parlare con me? Che lo faccia, per quale motivo dovrei volgergli le spalle? E' un giullare? Un falso profeta? Non cambia niente perché è sempre un essere umano da rispettare. Come tutti. “Ama il prossimo tuo come te stesso“. Ricordi? Se non Amo agisco da Criminale perché l'assenza del vero Amore è l'odio – e non desidero questo perché alla fine ci sarà un giudizio e dovrò rispondere per i miei errori spirituali.

E chi ci dice di essere questo utente che tu prendi così sul serio

Non LO prendo affatto sul serio, ti sei fatto un idea sbagliata di me. Non prendo così sul serio nemmeno me stesso, l'unica fonte della mia Conoscenza parziale (ma essenziale, e che non desidero diffondere perché non sono detentore di nessuna verità).

Quello che scrivono o dicono un Osho, un Yogananda, un Zret, un xxo, un Altair o un Michele per me è spunto di riflessione, mai un dogma da credere o seguire, anzi penso che questi discorsi agiscono positivamente sull'inconscio umano, non c'entra niente “La Verità”, e ancor meno la vera identità di un autore.

da dedicargli la tua solita analisi al microscopio?

Dedico uguale attenzione a CHIUNQUE propone argomenti tabù ossia temi denigrati dalla Chiesa Cattolica, quindi se tu, caro Altair, vuoi proporre 'insegnamenti' attualissimi ed equivalenti vedrai che non avrò problemi ed avrò tempo per analizzare anche il tuo pensiero.

Gesù in persona!

Beh, sono affari suoi, io mi soffermo sul resto di quanto viene detto.

Siccome nessuno lo prende sul serio, e siccome le cose che dice, come tu ci dimostri, non sono discorsi originali di un Messia, ma qualcosa di già detto da altri ed ampiamente disponibile sul web, perchè occuparsi di chi (…)

Ma io non sono questo ipotetico “nessuno” (un nuovo standard?) nel quale mi hai identificato. Non mi preoccupo di niente, assolutamente, partecipo ovunque si parla dello spirito. Altrimenti dovresti interdire tutti i topic dove si parla anche di Yogananda e di Dio. E' giusto continuare a parlare di Yogananda e di Dio perché Dio per molti è ancora un mistero, nonostante in rete se ne è già parlato in milioni di pagine. Escludiamo Dio dal Web ed anche dalle librerie, soltanto perché se ne è già discusso? Che discorsi sono? Che senso ha parlare per estremi e opposti? Sono esagerazioni.